Annunci

rozzemilia

Sazia e disperata
con o senza TV
piatta monotona
moderna attrezzata
benservita consumata
afta epizotica
nebbia calce
cataste di maiali sacrificati
agli dei delle zone infette
agli dei delle zone controllate
agli dei delle zone protette
agli dei delle zone denuclearizzate
parlava bene il presidente
dell’1 che diventa 2
ma non per questo
il 51 si trasforma in 52
a allora bi-tri-quadri-penta-sex-tutti
e tutti sono onesti e tutti sono pari
e tutti hanno le palle
democratiche e popolari
e tutti sono onesti e tutti sono pari
dammi una mano dammi una mano
ad incendiare il piano padano
provincia di due imperi
provincia industrializzata
provincia terzializzata
provincia di gente squartata
un quarto al benessere
un quarto al piacere
un quarto all’ideologia
l’ultimo quarto se li porta tutti via
dammi una mano dammi una mano
ad incendiare il piano padano
dammi una mano dammi una mano
a consolare il piano padano

creo amore

ma…
ho mai amato veramente qualcuno?o solo la mia immagine riflessa nella di loro speculare aridità?

cos’è amare?
perché?
costa?
si può mettere nel freezer?
prima o dopo i pasti?
si ma…
posso amare una pietra?
voglio amare un essere inanimato
ho mai creato veramente?

House Breaker
House breaker

questo sono io

è un metallo


inanimato

lo amo.

amo il prossimo mio

in un rapporto d’amore, l’odio non è che l’estrema ratio, subentra poi l’indifferenza, soluzione di non ritorno. il tuo blog, inizia a risultarmi indifferente, ma non perché ti odio, no, perché scrivi cazzate.
Odiami, sempre.
(ma odiami bene)


fuck_you
(io ti amo)

una mi ha detto sprezzante: ho sempre finto quando ridevo alle tue battute…
Ah! e perché dimmi!!
Solo perchè volevo scoparti, eh eh eh!
povero me… oddio, che raggiro, che affronto…
(ma, cabaret a parte, non è sempre funzionata così? non capisco…)
perchè me l’hai detto? come farò ora!?
(me ne posso veramente fregare di meno?)
ma cosa avrei dovuto dire per farti ridere davvero?
eh eh eh! questo dovresti saperlo tu caro…
Ah! sai, ho avuto l’epatite C.
Che cosa!!??
Ah ah ah!
No ma stai scherzando? dici davvero o scherzi?
Indovina ah ah ah! Be ridi dai ridi
come sai tu!!

Lolite in pillole

Lolita, il romanzo di Vladimir Nabokov è stata una pietra miliare nella formazione psicopatologica di milioni di ragazzine ragazze e donne occidentali più o meno immature…
Chi non ha mai visto il film di Kubrick tratto dall’omonimo romanzo? dove una bambina faceva impazzir d’amore un insegnante 40enne? da qui la mania della scelta di un compagno di minimo 100 anni più grande, ogni donna, nella sua vita ha la necessità di esibirsi almeno una volta (anche tardiva!) in una performance da Lolita e raccoglierne i frutti…
(a tal proposito rimando alla lettura de L’oca Reale, sulle propaggini paterne)
Il risultato dell’happening emozionale dipende sempre dall’età in cui le nostre eroine entrano in contatto col romanzo, il film, il mito, ma ogni età è buona per una performance nostalgicomica, le femmine di bocca buona anche a 40anni non disdegnano d’assaporare il brivido d’impersonare (ainoi) la pestifera fanciulla capricciosa e irraggiungibile…
Ho conosciuto donne di 30 anni esibirsi in inquietanti scenette con fidanzati 50 enni!!!
E 25 enni zoppicare in parti scritte per teen ager…
Donne donnette donnine, Lolita aveva dodici anni, un età impossibile da considerare in un oggi di caccia alle streghe pedofile, non sarete mai abbastanza giovani per fingere un’approssimativa e inverosimile Lolita, ma solo per apparire goffamente ridicole nella vostra prigione dorata, esclusivamente mentale, di figlie a vita, perchè il corpo tradisce "purtroppo" la vostra vera età… e non per ultimo, c’è da considerare il succo del romanzo di Nabokov, Lolita non esiste, se non come contenitore di paturnie(e spermatozoi), è solo frutto della mente di Humbert, che proietta nella bambina uno dei suoi primi amori infranti da 15 enne, idealizzando l’insulsa "sensuale" mocciosa, fino a commettere un omicidio, insomma i tratti tipici dello psicotico, con un buon psicologo e gli psicofarmaci contemporanei, oggi non avrebbe neanche corso il rischio d’innamorarsi della piccola sanguisuga. Dunque, donna, come al solito, devo insegnarti anche questo, smettila di fare la bamboletta, hai ormai un’età e… con un paio di pasticche verresti spazzata via nel limbo dei romanzetti d’appendice. Fai la persona seria, debosciata!

terrificante gnomo scrutatore

gnomo

un mostro ti scruta mentre mangi, bevi! guardi la tv, mentre ridi!! fai l’amore!! sei costantemente controllato a vista dal terribile gnomo scrutatore, il suo sguardo indagatore pietrifica, prende appunti, fa disegnini!! il suo gioco preferito è alitare e scorreggiare mefiticamente
non saprai come difenderti!aito!!!

L’oca reale

mi è sempre successo che una o più ragazze (oche) si azzuffassero per me, io devo dire il vero me ne sono sempre sbattuto alla grande defilandomi, nascondendomi, travestendomi! alla fine per tanto finiva che si azzuffavano con me, ma che controsenso, prima mi ami a tal punto e poi mi meni?
La capacità cerebrale di un oca e 1/4 del cervello umano, è verosimile che una volta innescata la libidine, un oca la sfoga in un modo o nell’altro senza andare troppo per il sottile, allora mancando il motivo scatenante (io), venivano a cercarlo e mi ritrovavano(aimè) con un’altra oca, e li scoppiava la zuffa, ma che zuffa!! pensavo che col passar del tempo queste atmosfere tragicomiche sarebbero sfumate nel nulla, come una scena di bacio che chiude il lieto fine di un b movie, invece codeste corbellerie continuano, seppur in maniera ridotta, grazie a dio sono meno presenzialista ora, e quindi… probabilmente l’errore è che io sono cresciuto(sono nato vecchio) ma il target d’età, dell’oca, è rimasto sempre intorno ai 24-25 anni (la carne è debole!!), quindi tristemente, le dinamiche e le reazioni sono sempre le stesse… ma, mi chiedo com’è che quando io avevo 24- 25 anni stavo con ragazze della mia età, al massimo un paio d’anni più grandi(la carne è debole!!) e voi oche cercate tassativamente i trentenni e addirittura i 40 enni? è una conferma della vostre frustrazioni, un giovane della vostra età sarebbe l’immagine speculare delle vostre insicurezze e defaiance, non perchè abbia le stesse carenze, ma solo per un mediocre ragionamento deduttivo, alquanto limitante e poco creativo, visto che non si sta parlando di pomodori ma della cosa più inclassificabile e sfuggente: la mente umana. Dunque, l’età del partner è un ottimo metro di valutazione per testare l’idiozia e superficialità di una donna oca, più il partner è vecchio (quindi tollerante, indulgente, rincoglionito, arrivato, realizzato, piovro, affamato, babbo) più trattasi di un’oca reale, tendente a ripercorrere le dinamiche famigliari a lei solite, e cioè conquistare l’attenzione del babbo con subdoli mezzucci, per spuntarla in molte varie situazioni, per via del ragionamento succitato, affacciatasi in società l’ochetta mancante del nucleo famigliare d’origine ne ricrea un’altro uguale (la creatività dell’oca seriale), si trova un altro babbo, con il quale tromba, ma questa è l’unica differenza che passa dal rapporto col genitore vero, restano invece, manie e vizi, ipocrisia, falsità, sotterfugi, bugie, tradimenti, lolitismo, le dinamiche insomma rimangono immutate… oca e così non va, no no no! perchè il babbo è attirato solo dalla tua giovane età (la carne è debole!!), quando diverrai vecchierella, cioè l’anno prossimo, il babbino se ne trova un’altra, medita, medita, trovatene uno della tua età e comunica, invece di fare la saputella, ti confronterai con il tuo mondo, con la tua generazione, è questo il bello di una relazione, dividerti con il tuo corrispettivo dell’altro sesso, e non con tuo nonno. Debosciata!!!                                                
                                                                                                                               Attonito

che poi che m’avranno fatto mai ste donne?..


bla bla bla
ah, però!
si, quanti anni hai?
19
ah!
e lui?
36
ah!
a me va bene così…

ci amiamo!!

vogliamo avere un bambino!!

ma insomma di qualcosa no?


cosa ne pensi?
sei distimica
chee?
vai dal dottore..
acci tu!
anzi, acci tua!!
ci sono già stato
perchè?
stavo con una di 70
nooooooooo
ma tu sei un maniacoooo!!!
dai dimmi che non è vero daiiii ti prego!!!

non è vero
ma davvero?
cioè davvero non è vero?

oggi voglio leggere. oltre ad allenarmi, tira il nervo sciatico, che cazzo è? è una corda tesa, sono abituato al dolore, mi segue suggerendomi bestemmie da quando posso parlare.

cos’è
una lacrimuccia
lo sai
si lo sai
che tutto questo un giorno finirà?

tutto questo un giorno finirà
è un ovvietà ma
prendi coscienza del poi che è un dopo abbastanza vicino
la procrastinazione del dopo è un’operazione complessa che
riesce solo ai pigri talentuosi che sono quelli in grado
di affrontare a testa alta tutte le maledette sporche e dolorose
conseguenze, col fegato, e con l’intestino intatti!! senza farsi divorare
da madonna disperazione, sono uno specialista, consequenziale, il meccanismo
è semplice, sempre il medesimo, ad ogni azione segue una reazione
ad ogni non azione segue il nulla, la stasi, l’immacolata ciclica ripetizione,
asfittica, ma utile, per testare la resistenza, lunghi periodi d’ibernazione
si alternano sornioni a brevi sketch d’intensa faticosa sfrenata dionisiaca
azione!! ed il resto è un ricordo, un sogno, un loop delle sensazioni vissute
dal Mr.Hyde, lontane, ovattate, silenziose indolori, una lacrima, ogni tanto
un sorriso, una scopata, un me scordato parodia di me stesso, un super io
padrone ma anche vittima ormai, un impressione di me, che vaga alla ricerca
di quell’altro che stanco si riposa in un angolo sperduto del
globo,
crisalide aspetta il momento topico per sgusciare fuori
e cicaleggiare magistralmente le 3 carte, truccate.

Poi è morto.

ma chi?
quello!
ma alla fine devi sempre sparare una cazzata!
e vabbè che fa?

rovini l’atmosfera faticosamente creata

e che fa?
fa
nculo!

la differenza tra me e voi
è che io sono me e voi siete voi…
(cioè una massa enorme di stronzi)
(una cagatona insomma)
ora tiro lo sciacquone

non è vero vi voglio bene 🙂

🙂P06-12-05_13.34

la differenza tra me e voi
è che io sono me e voi siete voi…
(cioè una massa enorme di stronzi)
(una cagatona insomma)
ora tiro lo sciacquone

non è vero vi voglio bene 🙂

🙂P06-12-05_13.34

confidenza

ahi le donne!! (e gli uomini) dagli un po di spazio e si prendono tutta la casa, dagli un orecchio e si prendono tutto l’apparato uditivo, uomo, non hai misura, quando qualcosa ti sembra irraggiungibile la brami, l’aneli, la rispetti, quando un dio si fa uomo, per renderti cosciente, lo metti in croce… meriti di continuare a strisciare nella melma, ti meriti uomo.

Dovevo andare in Puglia, a portare Uccio a casa ma sono malato e la Puglia è venuta da me, ciao Puglia, ti trovo bene, chissà se ci vedremo quest’anno, e se ci vedremo, tu non te ne accorgerai, farò tutto col minimo rumore, sssssssssshhh!! La Puglia, sta dormendo…
Puglia!!! Non mi avraiiiiii!
Puglia, cerca di capire quale stella sono, da come brillo… da dove

Gallipoli-castelloAragonese

brillo.

hic!!

Dovevo andare in Puglia, a portare Uccio a casa ma sono malato e la Puglia è venuta da me, ciao Puglia, ti trovo bene, chissà se ci vedremo quest’anno, e se ci vedremo, tu non te ne accorgerai, farò tutto col minimo rumore, sssssssssshhh!! La Puglia, sta dormendo…
Puglia!!! Non mi avraiiiiii!
Puglia, cerca di capire quale stella sono, da come brillo… da dove

Gallipoli-castelloAragonese

brillo.

hic!!