anche gli strizzacervelli hanno un anima

lo psichiatra dell’ASL mi ha detto:
La sua situazione è sotto controllo…
ma dottore…
nessuno mi vuole bene!
lui, guarda la finestra, poi il soffitto, poi la porta, l’agenda, poi mi guarda negli occhi…
chi è che non le vuole bene?
eh… c’ho una lista qui dentro(nel cranio)…
questo non è vero…
io…
le voglio bene Remeron.
(mi segna il prozac)



(messaggio rivolto al caso disperato che ieri sera ha cercato goffamente di fare dell’umorismo commentandomi, realizzando invece un’abominevole quota di stronzate di una "seppur" mediocre volgarità e rara stupidità, chiunque tu sia donna uomo, extraterrestre, pecora mesmerizzata, non hai humor, cambia registro, fatti curare, anche se sei una persona che conosco, un mio "amico/a" insomma, stendiamo un velo pietoso, non ne voglio sapere niente, ti perdono, ma non lo fare mai più, se ci vediamo non me ne accennare, non voglio neanche sapere chi sei, non posso immaginare d’avere un amico così poco dotato. Dopo ciò, siccome sono democratico, ti do la possibilità di continuare ad esistere al di fuori della grazia di Dio. Vai per la tua strada… c’è qualcuno che ti vuole bene, vedi un po se ti prescrive del prozac…)

Annunci

13 pensieri su “anche gli strizzacervelli hanno un anima

  1. che differenza fa un nome…
    se mi chiamassi maria cristina non sarebbe lo stesso?
    daltronde neanche tu usi il tuo vero nome.
    UA

  2. che cazzo c’entro io che sono a casa mia, sei tu che stai entrando e devi presentarti al mio cospetto, questa è la mia mente, e il mio anagrafico ha poca importanza, piccolo uomo o donna che tu sia, manifestati, o vanificati.

  3. uhm questi battibecchi non mi entusiasmano.
    fatto sta che la psichiatra che ti dice che ti vuole bene è qualcosa di fantastico 🙂
    lo dirò anche io a qualche mio paziente un giorno
    senza segnarli il prozac

  4. ma sai è molto meglio il prozac dell’alcol, dell’eroina, anfetamina, oppio, suicidio, omicidio e tante altre droghe chimiche , naturali, psicologiche e fisiche.
    una pastiglia senza effetti collaterali di sorta che ti risolve l’esistenza è un miraggio realistico grazie al quale personaggi come Van Ghog, Byron, Mary Shelley, Philip K. Dikc, Leopardi, Jack lo squartatore & co. avrebbero vissuto una vita forse meno artistica e metafisica, ma sicuramente più dignitosa.
    E’ una scelta etica, la medicina e la scienza, ora, esistono per questo, ma se ci facciamo inglobare dai soliti qualunquismi popolari nessuna evoluzione potrà mai avere la ragione sull’ottusità delle congetture.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...