fanclub

qui qui qui

oca.gif

Annunci


io sono archeologia

perchè
tra 200 anni
un’altra specie, un "ente", un extramondo
dovrebbe risvegliare
clonando, replicando, evocando, bestemmiando
uno dei tanti esemplari ordinari
di essere umano
?
uno


di voi?


o(ppure)

mi nonno?



dacché mondo è mondo
quando la scienza(occulta) si confonde
con l’esoterismo
lo sciamano, il demiurgo;
ridesta/crea uno spirito
elementale molto caratterizzato;
potente, infernale, orribile, glaciale, ancestrale:
ma!
un archetipo
della specie,
non la larva.

ritornerà dall’ade dunque,
un rappresentante massimo dell’epoca
della razza, della specie.
Picasso,
Giulio Cesare,
Cassius Clay
Achille
James Bond
Remeron!
un divo…

occulto, fantastico, cyberpunk
  si mescolano ormai, mimetici, alla scienza
considerando che
è realtà
 "l’embrione chimera"
di wellsiana memoria
  è già possibile risvegliare
l’uomo di neanderthal…
il mammut o il T-Rex
allora tra 200 anni…

…il pianeta perfetto,

l’Eden

popolato dall’evoluzione, mutazione,
mutilazione divina
del primitivo Homo Sapiens

"l’Homo Remerhonensis"

nevrosi postumane(l’ultimo Remeron)

ho guardato lo specchio l’altro giorno, avevo 24 anni…
ho pensato toh! un capello bianco (ah ah ah!)!  tra 10 anni ne avrò 34…
mi guardo oggi e penso: tra 10 anni ne avrò 44,
domani penserò tra 30 anni ne avrò 64,
dopodomani ne avrò 94?
o semplicemente 74? non lo so,
quasi certamente però guardandomi tra 100 anni ne avrò 134(in base a quale unità di misura?),
tra 200, è chiaro, ne avrò 234,
e tra 300; 334 e… nel 3000!!?
quanti?
nel 4000?! e nel 14000 e nel 200889!!!?

il tempo passa e "la fava se coce".

direbbe "mi nonno"

sarò più vecchio nel 200889, oppure(immutabile ormai?)?
e tutti i miei amici?(chi sono costoro?)
saranno (realmente mai esistiti?) polvere da secoli,
e l’io?



perché la condanna di
pensarmi
eterno?

e l’amore poi..
già dimentico gli ultimi
quelli che tra 1000 anni
saranno stati i primi..

cosa ne resterà?

resterà?


e gli anni 80?

l’amore non è eterno.
ed io…
sarei troppo solo

non t’amo.

per non dimenticarti.

quanti capelli bianchi avrò nel 155000?

almeno sapere di cosa si muore(sud il cesso d’Italia)

la camorra, le mafie, il nano che (ci) ripulisce, non ammazzano solo con la volgarità, la spocchia e le pallottole, con la malagestione della cosa(loro) pubblica, mesmerizzandovi con la TV o con il pizzo, ma; anche con le scorie nucleari che han seppellito, tutti d’accordo, sotto il vostro sedere. Tutta quella monnezza "innocua" (extracassonetto) che avevate accumulato(certosini) nelle strade in mesi, anni di "duro lavoro", da bravi cittadini(consumatori), era stata prevista, voluta, pianificata da "qualcuno" perché, poi, nelle, collaterali, "grandi opere" di scavo e repulisti, sarebbe stata il "tappo espiatorio" che ora copre il vaso di Pandora; la "vergogna" radioattiva che da ogni parte del nord(e del mondo "civilizzato") si raccoglie sotto i culi a (pizza &) mandolino del sud Italia.
I vostri bambini, moriranno di tumore.
Voi siete già morti. Salute(pubblica)!!

per la p(u)agn(e)otta di oggi avete svenduto la vita dei vostri figli, peggio dei disperati dello Sri lanka, voi meritereste la pena che avete inflitto, omertosi, a quelle povere creature ed a quelle che verranno dopo. votate, continuate a votare ed a farvi svuotare dentro.

forse per questo i vari Bassolino & co, la sinistra in genere temporeggiavano, per evitare le grosse/grandi manovre coatte dove possono, subdole, serpeggiarne, indisturbate e conniventi, altre mille piccole; i quali "enormi" effetti durano millenni,
forse
perché la monnezza per strada al massimo alimenta le zanzare, i sorci e i cani(che ora pella fame ve se magnano^^), ma non i traffici della camorra e la contaminazione del territorio(a vita), col benestare di chi vi telecomanda con un bel culo da un telefilm della tele(di stato!).
(Cugghiuni)

per dimostrare ancor di più la tua subordinazione (in vista di qualche indulgenza, ‘na ventina di euro una tantum perché l’hai votato, quella stanzetta abusiva che avevi intenzione di costruire nel centro storico, 2 multe per eccesso di atrocità, ‘nu condonuccio fiscale) al padrone, che ieri era il duce, prima il re, poi il boss ora non si sa neanche come definirlo questo "obbrobrio" che viene dal nulla che non ha una storia, fatti installare una centrale nucleare sull’Etna e una s’u Vesuvio, in tema di grandi opere utili, solo per chi le farà, sarebbero 2 fiori all’occhiello dell’italian style dell’ultimo "ventennio"… sempre dopo il ponte sullo stretto;
funzionalità(metafisica) + mafia + clientele – senso del pudore= Italia, quella che tra 100 anni consegnerai a tuo nipote, ecco, è proprio questo l’argomento topico verso cui volevo portarti:
non fatele nascere proprio ‘ste "creature", è il dono migliore
che potete fargli.


si muore.
ma è il come
a far differenza.
così
si vive.

apatia, anatomia di una sopravvivenza idiopatica

analisi ragionata

sono immune, alla vendetta,( e non produco, autogeno, tali sentimenti pari all’invidia, al rancore), se non a quell’azione furiosa che mi togliesse al mondo ma dato che cadere sarebbe, per me, nobile liberazione che non posso attuare, solo, per amore nella vita, innata folle biologica àncora di salvezza contaminata dall’autodistruzione "ponderata", le tue trame da piccola maestrina, maestrino, apprendista stregone, alchimista dopo una pista, de borotalco, che non hai palle neanche di "farti" e se le avessi (non sarebbero le tue) non farebbe nessuna differenza perché "tutti lo fanno"(timbrano il cartellino anche [de] "fuori") dunque ancora più giù; pedina dopata su scacchiera di viscido vomito, sudore da disco’, piscio(colla troca dentro!) e dermatite seborroica d’aperitivo delle 19 e 30(che fatica!)(come cazzo fate a starvi dietro?"Attivismo ateleologico" tuonava Bianciardi), ed anche se(tu) fossi un misantropo/a autarchico saresti sempre la brutta copia di una fotocopia di rotocalco cine/televisivo(fiction!) usata da un barbone per pulirsi il culo(l’unico "reale" valore aggiunto*).

remeronfuck
*merda

Q.I. vecchie glorie(il solito post generalista)

Il concetto del Quoziente Intellettivo è stato superato da tempo, psicologi e pedagoghi, nonchè illustri emeriti scienziati(americani) studianti la mente umana parlano(da 30 anni) di Intelligenza Emotiva.

L’intelligenza emotiva non è indicizzabile da fattori numerici, algoritmi o qualsivoglia speculativo geroglifico matematico-algebrico(massimo rispetto alla matematica filosofico-speculativa). L’IE è un fattore di forma della struttura delle abilità sociali e comportamentali(e non solo), intuitive e adattative di un individuo.

Per questo motivo, il più bravo dalla classe dal punto di vista del QI, mette timbri su bolle bancarie e tiene la contabilità dietro lo sportello di una multinazionale, chi invece era il più somaro, amato da tutti, con una spiccata propensione ai rapporti sociali, eccezionali sensibilità empatiche e senso dell’umorismo, ora è il dirigente della multinazionale: il capo nasce dall’emotività dalla capacità d’esprimere e provocare sensazioni, emozioni, entusiasmi; i numeri sono importanti per fare i conti della spesa, ma: esiste la calcolatrice.
Da qui la plateale se non sconfinata dissimulata idiozia degli ingegneri(o musicisti), che sono delle macchine (quando) perfette se inserite nel loro specifico, degli inetti totali al di fuori dell’habitat nel quale il loro QI non serve ad un’amata minchia, coltivare una donna, un’amicizia, fare una battuta di spirito.
Per questo le istituzioni scolastiche italiane non servono a nulla con i loro obsoleti sistemini meritocratici da pallottoliere di De Amicis, sviliscono la creatività dell’individuo e mettono in cattedra gentaglia, piccolissimi burocrati che dovrebbero invece ramazzare per terra presi a calci nel culo, per questo chi ha soldi va a studiare ad Oxford, ad Harvard e; anche per questo, non solo per la carenza degl’investimenti su ricerca e università, la fuga dei cervelli all’estero.
Numeri, siete numeri,
ed io non so, non voglio
far di conto.

chi più ne ha(testimonianze replicate) bis

bicicletta

http://www.boxstr.com/templates/default2/images/icons/player.swf










L’uomo ha inventato dio

l’uomo ha inventato il santo graal

l’uomo ha inventato la pietra filosofale

l’uomo ha escogitato l’alchimia

per battezzare "scienza" l’alienante carcere planetario

ed il relativo fuggirvi:

il cercare…

(o "trovare" per i più eletti)

ma…

non ha mai tradotto la materia grezza nel metallo più prezioso

perché in verità, ora vi dico,

la materia grezza era (ed ancora è) l’uomo stesso

quello che dall’alchimia cavò la chimica

e la medicina contemporanea; un dio "pragmatico",

inesatto, sub-umano, per spiegarsi

e curare la propria prigione e condanna(il mondo)

la scimmia Homo Erectus si è proteso su due "zampe",

 decollando, verso il cielo e si è osservato cambiare

(modellato da quel bisogno di libertà totale),

in un rigagnolo d’acqua, nella sua donna,

negli occhi dei figli, poi in uno specchio,

in se stesso(freud maledetto!), infine nell’etere

ecco librarsi l’uomo Homo Sapiens Sapiens:

l’uomo ha inventato l’Uomo.

abbiamo, senza tavole rotonde dichiarate

e spade nella roccia decadute

trovato l’insondabile, nel giro di pochi secoli,

noi umani (una minima parte) ci siamo fatti dio

per superare i dettami della sua pochezza.

chi non è dello stesso avviso è purtroppo un folle oppure… un cane*…

(il migliore amico dell’uomo: la religione)











*l’eutanasia è per le persone(quelle in coma da 20anni), perchè per i cani è già plausibile, e con questo non voglio aprire polemiche trite etiche sul maltrattamento degli animali che si sta rendendo più evidente in questo periodo causa i giornalisti che devono far cassa e tanto meno il maltrattamento degli esseri umani sbandierato sempre allo stesso modo dai grafomani prezzolati, sia in un caso che nell’altro, umani e cani(randagi) la responsabilità delle derive etiche o criminose o naturali (come un cane che azzanna un uomo)(vedi territorio siciliano) sono sempre dell’uomo stesso, il randagismo è un fenomeno umano, che l’uomo deve gestire, con i canili, o con la sterilizzazione degli animali, il morso, di un cane che ha un padrone è infatti per legge responsabilità del proprietario, i cani randagi dovrebbero stare in canile, proprietà dunque dei comuni di pertinenza, sono quindi i sindaci, la politica, la mafia locale ad azzannare, e non i poveri quadrupedi, che diventano facili capri espiatori e tiro a segno per "eroi" in divisa…

esistenza(negazione di carisma)

[abbiamo vissuto]

quel che non so(no)
non è
tema che pertiene questo post
o
questo blog…
si dimentica,

 
troppo spesso,
quel che  si è
e
si confonde l’essenza della vita, dell’essere
con l’assenza di essa, d’esso ma;
l’assenza non è che l’essenza; la fantasia ad esempio…
quel nulla (s)corrente in vena, che fa cercare; trovare (l’)"altro"
dopo
aver fatto l’amore,
creato,
scritto,
scolpito,
cucinato,
dipinto,
me(n)dicato,
recitato,
operato,
interpretato,
automatizzato,
azzerato
qualcosa che altri ha immaginato, pensato, diagnosticato, previsto, neutralizzato, ti annienta;
non sei che il ripetersi servile di una macchina(zione) più grande di tutto il contesto (decontestualizzato) programmato e programmatico
di un mentale, sordido, ancestrale ordito: 
sei il figlio, complice, artefice mafioso, handicappato
dell’Essere (umano).
che di per se è
nulla. (perchè finito)

eppure è tutto conservato nel tuo corredo cromosomico…

non vergognartene
(troppo)

[scimmia!!]

il quoziente intellettivo(Q.I) è importante; ma le proprie origini, l’habitat; fanno l’individuo, sei figlio della circostanza, puoi sforzarti quanto vuoi per redimerti, evolverti, galleggiare, ma il magmatico flusso organico della materia che t’ha concepito(la merda) scorrerà nelle tue vene, fognarie, per generazioni e generazioni e generazioni, la mente, l’intelletto, il carattere sono attitudini elettive, genetiche, sarai… un fornaio
laureato in lettere, come potresti
essere un filosofo
che cuoce il pane e… un medico chirurgo che fa; è un rivoluzionario:
non è la laurea a far grassa, grossa differenza, aristocratica ma:
la nobiltà.
una cosa che non s’acquista sui libri e tanto meno con i tuoi sporchi solducci da maiale ingozzato.

(et varie)

 alcy

village people(morto che mena)

son morto
(non ero un bambino
e non son morto
con altri cento
e tanto meno
son passato per il
camino e adesso
non sono nel vento)

ma

l’ombra

mia

vivacchia.*

ho sognato un village people che mi gonfiava come una zampogna,
calci, pugni nella panza, schiaffi in faccia, eravamo sul treno, destinazione "sticazzi",
lui le ha prese, anche,
l’ho lasciato a terra esangue; 157 tallonate sulle tempie poi
gli ho pisciato addosso prima che arrivasse la polferr,
dopato son scappato col terrore d’averlo ammazzato:
nandrolone, stanozololo, rum; un neanderthal.
Dopo anni onirici ho ripreso quel treno
tutti sapevano,
qualcuno m’ha avvertito che village people m’aspettava
aveva incrementato notevolmente
la sua potenza di fuoco;
è ormai il guru ferroviario sulla tratta "sticazzi":il verbo.
se mi trova mi uccide, mi son svegliato pieno di lividi
la mia caviglia slogata è gonfia e
non posso correre…
non posso correre
da quando avevo 23 anni.
e

ho paura.

*nost-algica

ASL

sono un "iperdepresso" ha detto l’ortopedico(manderebbe tutti dal frullacervelli lui… corporativismo?)
perchè ho la caviglia VIOLA dopo 2 storte nel giro di una settimana(grazie alle scarpe "ortopediche della minchia"[200 euros]se vedi che ti fanno male toglile no? grazie al cappio e li ducento piotte?).

la psicologa

sono sano.
(ma nevrotico)

La psichiatra
(ah ah!)

è drogata.


prescrive rivotril

a tutti!
io ho l’esofagite da reflusso
rivotril.
ho la cataratta
rivotril.
sindrome premestruale
rivotril!
cagarella!!
rivotril!!
allucinazioni alcoliche
rivotril!!
dermatite atopica!
rivotril!!
psoriasi
rivotril!!
lupus eritematoso
rivotril!!
alitosi
rivotril!!!
lupus in fabula
rivotril!!!!
calvizie androgeneticaaaa!
rivotriiiiiiiiiiiiiilllllllllllll!!

la cosa terrorizzante è che

funziona.

sticazzi!
rivotriiiiiiiiiiiiilllll!!!!!!

modestamente

3-mesi-off

e comunque, nonostante Remerono non si alleni da 3 mesi, nonostante la ciccia sopraggiunta,
mantiene chiaramente una certa possenza da lottatore fallito, il mickey rourke, de Casalecchio di Reno…
gesasdfx6

ExLupo

(ai dieci anni delle nostre vite vissute più o meno)
ciao amore, ciao.

(see you later)

dettagli, la vita, la morte; circostanze che sono
dettagli
topici!
per questo lo scorrere si presta tanto ad essere fotografato
nel suo potente incedere inconsapevole, nel ripetersi stratificante (foto)grammatico…
L‘uguale avrebbe detto Bergson, un po meno l’amato Einstein
io non ho il coraggio di ricordare quel fotogramma che non ho fermato
con una macchina elettromeccanica, ma con un’altra più complessa, retorica;
l’anima(de li mejo)
m‘ingurgitano dettagli secondini, stigmatizzandosi in queste parole
"Uccio non sta vomitando il mangime, non l’antidepressivo contro l’atopia,
Uccio rimette sangue digerito"…
vomita..
la vita;
l’ha amata e, odiata così quanto me;
così tanto da non volerla perdere, da bullo;
in un gioco di carte, tra specialisti, chilometri ed euro
ma in quel semplicistico ludico scegliere, osso o palla, che fa parte del disegno
ammesso che ci sia quella mano talentuosa,
io oggi, noi, l’abbiamo calcata, l’abbiamo spinta accantonandola
e gli abbiamo tolto quella vita che tanto lo stava facendo morire
per non farlo soffrire più, per non fargli dire più:
papà, papà, portami via portami via da qui.. da me, da te.
e nel vero c’ho creduto che quella sarebbe stata la strada;
così come è cominciata, dopo un enorme dramma che fiorisce in un
cucciolo bellissimo, incrocio tra boxer e dalmata, dalla tempra eccezionale
primo classificato nelle prove di difesa, guardia, agility e, fascino, se la classe non è acqua… 
sincretismo di due razze ‘sì diverse e così uguali nelle debolezze della pelle ed altri organi
fin dai primi 6 mesi di vita, nella sua rigogliosa bellezza e amabile se non aristocratico portamento
clawnesco; Uccio nascose con le terapie, me complice curante, babbo, e alter ego, l’atopia, un problema che prevede un quadro complesso di allergie ed infezioni che s’instaurano collateralmente, per ultima grazie a due veterinari incompetenti ed al mio/suo abbandono ai miei genitori in Puglia, la leishmaniosi, scoperta ieri d’analisi specifiche… aveva 10 anni, per un boxer è l’età, quasi, giusta per andare da quelle parti; la dove l’ho accompagnato stamane e dove un terzo di me è rimasto, in quel corpo nero pezzato bianco, con gli occhi semi aperti, le zampone penzoloni e la cacca che gli usciva dal sedere,
l
‘amore se l’è portato, si, 
non la morte, tra un vomito,
una coda vibrante a singhiozzo e la promessa
di vederci ancora, tante, altre volte.

d’abisso, (ri)empio

arriveranno tempi migliori

no, scapperò allora, a consumere nell’infermità,

concepito a star male preferisco (altrove) continuare

stratificarmi, tisico, nell’inermità, sparire disidratato

perire nell’atto esatto in cui si apre uno spiraglio

esser torturato ogni qual volta felicità vagheggi

calpestato da un fattore piuttosto che sentir

serenità, parole, l’amore ah ah ah!

impiegato a far male, degli altri, il male

e per me, farlo, bene.

fzzz

sono un fenomeno e
per controbilanciare lo squilibrio cosmico tra me e le galassie
che pende solo "leggermente" in favore dell’universo
preferisco avere a che fare con una persona normale
tra gli spleenderati; per costituzione, di normali
non ve ne sono, siete dunque pregati/e di non contattarmi
e di rivolgervi presso il centro di salute mentale del vostro quartiere.
Io ci vado regolarmente, dunque, non vedo perché debba accollarmi
la scelleratezza di un’idiozia atavica, giovanile o stratificata negli anni(senile dunque)
di chi sceglie d’abbandonarsi a se stesso e non se ne sente responsabile in primis
non mi rompete i coglioni, concludo con la solita affermazione
che è ormai un adagio: l’80% è cacca, non avete coscienza di voi stessi,
della vostra condizione, siete, disperatamente, escrementi. anzi proprio…
strunz!

Il fatto che "UNO" possa lasciare un commento anche positivo, anzichenò, polemico, simpatico, sarcastico bla bla bla sul tuo blog, donna, non è automaticamente sinonimo di pvt e approccio con clava, da queste parti si fa, si è cultura, si sublima, si alita nel ventunesimo secolo, si dialoga come in una comunità reale così nella fittizia, se non riesci a trovare la "minchia", s’è quello che cerchi, la fuori, non la troverai neanche qui.
meditiamo.

ad uopo
il brevetto del mio carattere è scaduto

Remeron

ATTENZIONE: Per l’uso leggere
attentamente l’istruzione interna.
Da vendersi dietro
presentazione di
ricetta medica.

graurrrr

Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso

Durante il trattamento con la maggior parte degli antidepressivi, è stata segnalata depressione midollare, che si manifesta, di solito, sotto forma di granulocitopenia o agranulocitosi; essa compare per lo più dopo 4-6 settimane di terapia ed è in genere reversibile una volta sospeso il trattamento.Agranulocitosi reversibile è stata segnalata, raramente, anche nel corso degli studi clinici con Remeron.
Il medico deve prestare particolare attenzione a sintomi quali febbre, mal di gola, stomatite od altri segni di infezione; quando questi si presentano, il trattamento deve essere interrotto e deve essere eseguito un esame emocromocitometrico completo.E’ necessario dosare accuratamente il farmaco e porre sotto stretto controllo i pazienti con:epilessia e sindrome cerebrale organica; l’esperienza clinica evidenzia che raramente si verificano attacchi nei pazienti trattati con Remeron;insufficienza epatica o renale;malattie cardiache quali difetti della conduzione, angina pectoris, infarto del miocardio recente; in questi casi debbono essere prese le normali precauzioni e la terapia concomitante deve essere attuata con accortezza;ipotensione.Come con altri antidepressivi, vanno seguiti con attenzione pazienti con:disturbi della minzione da ipertrofia prostatica (sebbene non si prevedano problemi con Remeron, poiché esso possiede un’attività anticolinergica molto debole);glaucoma acuto ad angolo chiuso ed ipertensione oculare (anche in questi casi la possibilità che si evidenzino problemi con Remeron è scarsa, poiché esso è dotato di un’attività anticolinergica molto debole);diabete mellito.Il trattamento deve essere interrotto se compare ittero.Inoltre, come con altri antidepressivi, si deve tenere conto che:quando gli antidepressivi sono somministrati a pazienti con schizofrenia o altri disturbi psicotici, si può verificare un peggioramento dei sintomi psicotici; l’ideazione paranoide si può intensificare;quando viene trattata la fase depressiva di una psicosi maniaco-depressiva, essa si può trasformare in fase maniacale;per quanto riguarda la possibilità di suicidio, specie all’inizio del trattamento, è bene fornire al paziente solo un ridotto numero di compresse di Remeron;sebbene gli antidepressivi non provochino dipendenza, la brusca sospensione della somministrazione, dopo un lungo periodo di trattamento, può provocare nausea, mal di testa, malessere;i pazienti anziani sono spesso più sensibili, soprattutto nei confronti degli effetti indesiderati degli antidepressivi.
Durante gli studi clinici condotti con Remeron non sono stati segnalati effetti indesiderati più frequenti negli anziani rispetto ai pazienti appartenenti alle altre classi di età; tuttavia, l’esperienza finora acquisita è limitata.

p.s. giovedì 5 marzo
questa foto è di circa tre mesi fa; nel frattempo ho smesso di fare palestra, ho iniziato, e continuo, a bere molto vino, mi è venuta su una discreta panza sulla quale potete solo rimbarzare, non sono in forma, continuerò a bere e a devastarmi, per scopare andrò a mignotte.