minaccia del giorno(reazioni a catena controllate)

(zim[salabim]belle)

mie care "marie", (ammiratrici) fans*,  passate, presenti, trapassate e future:
nonostante un quarto del mio cervello, quello primordiale, equivalga per grazia divina o mutazione genica a 110 cervelli umani normodotati messi in fila dietro la cassa dell’ipercoop o del macellaro in attesa del proprio (fatale)turno, mentre cioè "ci" si spende in aberranti performance o(r)n(i)tologico-starnazzanti, s’incede, semoventi emolumenti, timidi o spavaldi, con certa sicumera passivo-aggressiva, padronanza di linguaggi, occulti o occultanti(magari) vari(pressoché esclusivamente anali), un cm al min(tutti il sabato) verso il mattatoio; si millantano amicizie, famiglie, flirts, professioni, amanti, proprietà, vini! cochecole fatue, flatulente compulsive telefonate gesticolanti all’etereo megafono da baraccone intrauricolare, tacchettanti vertiginosi stivaletti, sandali tip tap, laccati rosso sangue che inguai(n)ano prosciutti affumicati da raggi UV o gamma, in breve quando date sfogo alla vostra volgare, libidinosa, "libertà condizionata" dallo stress post settimanale e pre mattanza del weekend serale(statistiche di cronaca nera stradale cantano), dicevo… non contattatemi, io (non) sto male, vivo fuori dal mondo.
Questo pianeta ha generato un cosmo reattivo al suo intimo(me medesimo)… sono il nocciolo. Le re-azioni di fissione, all’interno, fuori controllo; potenza, temperatura, pressione, suggeriscono l’esplosione come plausibile e non si può introiettare in angusti "veicoli" umani, il flusso; l’energia partorita; è il caos, la forza natia che tutto ha misericordiosamente generato, ancorchè distrutto.
Io sono "un" nulla, produttivo ma, evitabile nucleo; lavoro di fiato per raffreddare il nocciolo ed, atomico, ineluttabile mi svuoto antimaterico. Farei meglio senza voi, produco autogeno i miei neutroni, invisibili, tarati da insignificante peso specifico privi di carica, mi, contaminate osmoticamente, rubacchiando elettricità, rimbalzando asfittici, sull’abisso nucleare, strutturale che mi tiene, golem, in piedi, più stabile di un massiccio montuoso, speculativo Ambaradan di macchinosi contrafforti sinaptici ancestrali, biomeccanici, elettromagnetici: scrigno d’intenti insolubili in gergo umano…


non sono carne; io sono concetto: indistruttibile.


*
farmaci anti-infiammatori non steroidei

Ci sono ragazzine di 18!! anni che mi contattano, vorrebbero avere una "relazione" "sentimentale" con me…
(costruire "qualcosa"
; inizia da te stessa che non stai a niente)…  (io non sono il berlusca… teenager)(non ho 70 anni)(non ho bisogno di una groupie) mi sfugge il significato del relazionarsi, mi sfugge il significato dei 18 anni, sono nato ieri ed avevo già 3(000000000000000000000)4 anni, mi sfuggono tante altre cose elementari, basilari, indispensabili per voi:
fica
amore
lavoro
pietas
contesto sociale
ideologie
religione
Italia
la donna come concetto
l’uomo zimbello generato dallo stesso concetto di cui sopra
le barche a vela
il mare
la vita
l’avvicendarsi delle stagioni
abbracciarsi
vivere
il focolare
la famiglia
casa
soldi
radici
riprodursi
ridere
essere corteggiato
corteggiare
uscire
poesia
entrare
viaggiare
vivere
morire
sei bella
emancipazione
il messico
sei brutto
evoluzione
scrivi bene
cuba
scrivi male
dipendenza
carmelo bene
safari
non scrivere più cattiverie
le corna
la cultura
cheguevara
il culo
nazione
indipendenza
l’amante
l’erudizione
i culi
freud
la psicanalisi
le antologie
le ontologie
regione
la filosofia
l’otorinolaringoiatria
dio
li mortacci mia.

ho rotto gli argini(e/o li cojoni).
son scappato da "un" sud del paese dei "pulcinella"(perchè invece "su"…), non ci ritornerò, punto verso la vetta, sempre più a nord, possibilmente fuori dalla penisola, dal continente, dalla Pangea, la Pantalassa, fuori dalla stratosfera, da questa galassia che non mi contiene.
Puoi percepire tu, selvaggia oscura monade, un sole? puoi aver coscienza dell’universo che, ti, scorre innanzi se sei solo casuale materia inerte (neanche catarifrangente!)?
(non rifletti la (mia) luce non hai dunque anima ne consapevolezza come affermava [quell’illuso di] Leibniz!).

ed ora: squilli di tromba!!!!
tromba nero
Talofen!
(promazina)

ancora più trash di Remeron(mirtazapina)...
si poteva?
evidentemente…

(ma chi l’inventa i nomi delle bombe chimiche?)

jesus.gif
maledetto impostore!!

n.b.
mi piace molto fare colazione.

Annunci

5 pensieri su “minaccia del giorno(reazioni a catena controllate)

  1. sei spassosamente irriverente…..
    mi è piaciuto molto questo post un pò meno le fans
    1 bacio nun me caghi più fetent’…..torna a sud taspettn’ e pummarol’ int’ a buatt’!!! modestamente fatte con le mie manine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...