on line

ogni riferimento a persone, profili o cose è puramente casuale

e sticazzi?

sono il tipico bravo ragazzo, lavoro sodo….

e sticazzi?

un Groviglio….

e sticazzi?

una mamma, una moglie, una nonna…

e sticazzi?

Inaffidabile, fantasioso, un tantino perverso…

e sticazzi?

non si vede bene che col cuore

e sticazzi?

disco immaginale, campionario d’imperfezioni…

e sticazzi?

Uno che spesso si arena…

e sticazzi?

se riesci a scrivere le meraviglie del paradiso nella…

e sticazzi?

siamo ignoti a noi medesimi noi uomini della cono…

e sticazzi?

niente e nessuno

e sticazzi?

la mia generosità è come il mare e non ha confini…

e sticazzi?

artista estravagante, cosmopolita delle idee…

e sticazzi?

studentessa di psicologia, aspirante sessuologa…

e sticazzi?

sono un po stanchino

e sticazzi?

chi sono? ditelo voi. sono quella che vedete…

e sticazzi?

io sono io uffa.

e sticazzi?

sono forse mi avete conosciuto e mi avete dimenticato(ndr possibilmente)

e sticazzi?

sono quella poco simpatica, indisponente, a volte fredda e…

sticazzi?

quando ho un po di denaro mi compro dei libri…

e sticazzi?

sono una persona alla ricerca di se stesso e viaggio attraverso

e sticazzi?

esteta

e sticazzi?

un simpatico blog per esibizionisti e curiosi

e sticazzi?

una giovane promessa del cazzeggio logico incondizionato

e sticazzi?

una ragazza di 23 anni terribilmente lunatica…

e sticazzi?

io sono odette toulemonde…

e sticazzi?

un bi-gatto, figlio di gato barbieri…

e sticazzi?

ho cercato per tanto tempo le parole che mi descrivono…

e sticazzi?

nascosta in una bugia fragile tra la folla.

e sticazzi?

quarantanove anni spesi arrancando in una vita bastarda

e sticazzi?

acqua in movimento

e sticazzi?

anima libera che vuole esistere, vivere amare con il c…

e sticazzi?

un’aspirante

e sticazzi?

io sono dorian dum

e sticazzi?

politicamente scorreggio

e sticazzi?

un apolide

e sticazzi?

io sono illusione nella realta’ fatta dalle stesse illusioni

e sticazzi?

raccoglitore amatore di pornocose ultracuriose

e sticazzi?

un nuovo amico.ascolta le mie cover dal mio blog.

e sticazzi?

“Cari amici, quale congiuntura favorevole Vi porta oggi qui

e sticazzi?

qualcuno che cerca e che si trascina dietro una tristezza

e sticazzi?

Sono una persona molto timida sincera e leale. Amo molto

e sticazzi?

Vivo nella perenne ricerca di coltivare i miei sogni e sentimenti

e sticazzi?

una ventisettenne che si è appassionata ad un mondo "strano " per caso e che si è scoperta una cuckuld femmina(trattasi di varietà esotica d’orologio a pendolo scrivente; orologio a cuckuld… ultimamente tengono dei blog, è l’evoluzione!)

e sticazzi?

Il corpo e’ il mezzo per realizzare le fantasie ma anche

e sticazzi?

SONO LA ROSSA mi specchio e sono bella

e sticazzi?

spiritello porcello, inguaribile romantico, bambino non

e sticazzi?

La vera differenza tra una donna e una ragazza è il prezzo

e sticazzi?

Chi siamo?Due pazzi scatenati che si amano da matti!!!

e sticazzi?

"forse un giorno io sparirò meravigliosamente"

e sticazzi?

Un osservatore del mondo…

e sticazzi?

troppa virtù per essere (umano).

e sticazzi?

IO… semplicemente…IO… e basta…PUNTO anzi PUNTO

e sticazzi?

Una persona come tante, con una mente elaborata come pochi.

e sticazzi?

Uno che scrive le memorie del suo percorso scolastico

e sticazzi?

Uno di quelli che hanno creato Splinder e ora cerca di capire
(ndr perchè cazzo l’ha fatto..)

e sticazzi?

Di tanto in tanto volo, sogno un giardino di agrumi attorno a una casa, Zorobabele

e sticazzi?

AkiChan una ragazza abbastanza strana, alta 1,61cm

e sticazzi?

Regina trash

e sticazzi?

*trying to be ascetic/aseptic*

e sticazzi?

medico internista amo le cose giuste per tutti e sono battagliero

e sticazzi?

Sono nato a Firenze e ho vissuto tra Udine

e sticazzi?

Più osservo gli eventi e più dissento. Faccio dell’essere

e sticazzi?

Una persona qualunque, con la testa perennemente
fra

e sticazzi?

Sono e vivo qui, prendo forma in questo luogo remoto e

sticazzi?

un luogo per le nostre anime…Dany e Flame

e sticazzi?

una troia

e sticazzi?

Io sono quello che è appena arrivato. Che ha aperto gli occhi. E

sticazzi?

Questo blog parla di me, di come vedo il mondo, delle cose belle

e sticazzi?

sono un bear!sia nella vita di tutti giorni cha nei rapporti con le

e sticazzi?

leggo, ascolto, scrivo e fotografo; non suono più.

e sticazzi?

Ciao sono Cassie – Ciao Cassie – Non amo più nessuno da due anni ormai!

e sticazzi?

Affascinato dal poter essere un cielo limpido, per una stella che

e sticazzi?

Scrittore dilettante. Di lui si sa solo che è in età matura, ha

e sticazzi?

un mito…… the rock per gli amici

e sticazzi?

Sono EGOista, EGOcentrica. Sono sbagliata ma lo nego. Odio

sticazzi?

Lunatica.Tendente al viaggio mentale.Amica, ma non

sticazzi?

uno qualunque, come ne incontri ogni giorno per strada. uno

e sticazzi?

Favolosamente lunatica, tempestivamente presente, appropriatamente capricciosa

e sticazzi?

maschio adulto che cerca la sintesi assoluta fra la logica(ndr fica)

e sticazzi?

Vivo nel terzo pianeta del sistema solare, la terra, sono un mammifero

e sticazzi?

"Non c’è da meravigliarsi se di rado appaio naturale. Naturale in che senso, fedele a quale condizione dell’anima, a quale strato?

e… (tenterei una risposta teologica ma l’imput è preponderante:) sticazzi?

Eternità Superiore del Dandy. Cos’è un Dandy? È:

sticazzi.

(con affetto, Remeron)
(e sticazzi?)

post in divenire
si accettano suggerimenti o segnalazioni(di fumo)

e sticazzi?

derive capziose

questo blog insegue un’inerzia Psicomagnetica(che non ha nulla a che fare con la Psicomagia del saltimbanco cileno AlejandroLuis García Alfonso Guillermo Pedro Gael FelipeJodorowsky, del quale "il nome" taccio per non sporcar la lingua) verso il vertice sconosciuto di una cima al contrario dunque; precipizio!, strapiombo genitore dei concetti e del nonsense asfittico partorito negli ultimi post… perchè?
io di ritrovar risposte nello umano scrivere o nello umano errare anzichenò e perbacco! ragionare non son buono, pour qua in questo blob si sragiona e la sragione del depensamento è pensata; dis-pensata! ordita, ordinata senza alcun pentimento, ogni tanto un complimento alla fin del compimento..


Jim Morrison ha scassato la minchia

questo post come d’altronde tutti gli altri è suscettibile più degli altri(come d’altronde) d’essere cancellato coattamente la prossima notte di luna calante.

"essì! a volte si deve rischiare; e fidarsi delle persone."
 

Saggezza a Tradimento!

è un servizio ipnoculturale di retorica a sorpresa…
quando meno te l’aspetti, su Remeron Channelgesasdfx6
 

questo post non proprio come tutti gli altri rischia d’esser condannato al capestro senza nessuna "ottima motivazione" se non il capriccio dello scrivente.

non posso bere, non posso fumare, non posso scopare, non posso eeeeee… devo prendere psicofarmaci, devo andare dalla psi, devo fare questo e quello, mi devo alzare presto la mattina altrimenti la sera non dormo, devo fare la dieta perchè sono ingrassato 10 kg, devo leggermi i vangeli apocrifi perchè sennò non ho nulla di cui parlare con l’invasata con cui mi relaziono, devo rivalutare la figura di Giuda, non posso comprarmi una zoccola(Rattus Norvegicus) non posso andare a zoccole, devo pagare l’assicurazione della macchina, basta, qui c’erano tutti i presupposti per un’ottimo party ma con tutti questi obblighi non posso neanche fare vita sociale, presenziare al mio presenzialismo, osservarmi dagli inutili occhi degli altri, e che ne so, mi riduco allo spettacolino sinaptico dell’attico, o pied à terre sensoriale dove non v’è niente di spirituale perchè non ho una fede religiosa, leziosa, non so cosa, sia il mantra, il tantra, la fant(r)a, conosco fin troppo bene la cocacola ed alla fine dovrei ritornare a scuola per ricominciare a studiare Virgilio(quando mai) Campanella(chi è?) Euripide e S.Agostino, preferisco il lavaggio del cervello, o la visione ininterrotta per 4 giorni di Macbeth di W. Shakespeare versione italiana, regia, interp. di Vittorio Gassman aaaaaaaaaahhhhhhh!!!!
per carità diddio..
me ne vado!!

sarò forte

e(f)ferve[scienze]

È la morte!! allegra, picchia padrona alle mie porte
è la morte mia madre, la notte mi culla "ricorda che un giorno"
è la morte che entra là dov’è suo senza avviso ne scorte
è la morte che sento spaziare con classe, il suo farsi l’intorno
è la morte che pizzica corde all’arpa della mia, la sua corte
è la morte che bramo da quando c’è vita, che chiamo, urlando da questo soggiorno.
è la morte che spiana la strada, che scava la buca ai miei sogni, la sorte.
è la morte mia unica amica, ne attendo l’arrivo, in cambio, una vita; il ritorno. 

la cocacola ha un’ approccio fenomenologico-esegetico,
alle problematiche esistenziali della fervida bollicina.
(lo stesso non dicasi per la fanta, espressamente organicista)

identità

 
 

n.b.
Carmelo Bene cita un passo, punto cardine, della commedia-tragica Shakespeareana "Misura per Misura"; quando il duca travestito da frate parla al giovane Claudio condannato a morte.

ed il mare?

supero l’io


L’illusione data dal vizio
è inversamente proporzionale
alle dimensioni della coscienza.
L’umanità*
finisce laddove inizia
l’istinto di sopravvivenza.

*sinonimo di correttezza, rettitudine, onestà, lealtà, percezione di se, sensibilità morale, coscienza, conoscienza, super io (addio).

mesopotamio

simpaticomimetico

agisce chi non ha nulla da dire

sovrapposizionecranica

(quanto son brutti i brutti)

interpreto me stesso da molti anni.
chi non si prostra al mio cospetto
o è un illuso o ha un difetto.

in questo blog si promuove l’idiozia divina
come quella del santo asino Giuseppe Desa da Copertino
si abroga altresì il vacuo citazionismo figlio
di un’intelligenza mimetica (scimmiesca)
tipica del primate involuto che agisce per mimesis
senza aver di suo niente da mostrare solo l’ardire
d’apparire, sepolto, recondito, rimosso, nell’illusione
freudiana di una (simulata) dietrologia d’impatto,
d’un succulento, quanto fittizio/disatteso, retroscena.
L’osceno convenzionale insomma,
un banale porno da cazztube
.
occhio che (ti) s-cancello.

gesasdfx6

Chi beve fanta è un pagliaccio!

è, oltremodo e sfacciatamente vero però esistano fazioni, intere legioni di clown che pur di non esser considerati dei "coglioni" bevono segretamente ettolitri di simil-cola, la cocacola originale è sostanza vietata per i saltimbanchi (art.10 comma 27 costituzione circense bis ex Beniamini) in quanto può dar luogo, in quelle etnie, ad eruttazioni vulcaniche del quinto grado della scala Mercalli… spesso le famiglie dei clown sono coinvolte, col benestare dei colleghi funamboli, nel mercato illegale delle cole nere… nel 1972 Simon Dieselthal, famigerato cacciatore, a scoppio ritardato, di clown colomani riuscì a scovare un’intera congrega parentale di pagliacci nordislandesi di origine polacca, i PepsiKolowitz, trafficanti di cola mistificata del Borneo dediti ad uno smodato e sacrilego consumo di cola, tutta la famiglia compreso il pappagallo impagliato ed il pupo col biberon, furono condannati a morte dalla corte marziana, ai PepsiKolowitz venne chiesto negli imminenti attimi prima d’esser giustiziati se aveTTero avuto un ultimo desiderio prima di spirare, erano già pronte le sigarette, ma Fritz PepsiKolowitz, il pater familias,  inorridì tutti chiedendo sfacciatamente ed inoculatamente una pinta di cocacola per tutti(da bere, fritzzanti, in allegria); la pena fu commutata in iper-morte così dopo la prima esecuzione a colpi di kalashnikov, i trapassati PepsiKolowitz vennero resuscitati con un rito voodoo marzescente e trucidati una seconda volta a colpi di bottiglie di cocacola vuote, una stra-morte lentissima e dolorosissima, ma innanzitutto ridicola, la fine più degna dunque per un clown, così senza volerlo il giustizialismo della corte marziana e del lento ma inesorabile Dieselthal creò i primi martiri del cocaclownismo, una piaga che ancora oggi devasta intere generazioni, ettari, di pagliacci che pur di non esser considerati coglioni(specialmente dai colleghi trapezisti) preferiscono ereticamente rinunciare alla genuina natura clownesca ripudiando la Fanta, e ricorrendo(rischiando grosso!) a tutti i surrogati possibili della cocacola…

dopo anni d’esperienza, la vita m’ha portato, con lucido raziocinio, ad avere più certezze rispetto all’esistenza di Skeletor, dominatore dell’Universo, che non a quella di dio…
qua "parla parla", ma,
nessuno l’ha mai visto, sto Mr.dio…

…e comunque, chiaramente, Skeletor molto più dell’antagonista biondino…
in effetti; He-Man è poco credibile come personaggio, fatuo, vaquo, quasi quanto dio.

Ho sempre avuto un’idiosincrasia molto pronunciata(ed implicita) nei confronti dei biondini(e delle biondine, of course), sarà per via di quegli occhi di ghiaccio così difficili da evitare, eppure nel lontano 1972 Zimon Dieselthal, scoprì un’intera compagine parentelare di biondini dagli occhi di ghiaccio così difficili da evitare, che in realtà indossava, subdolamente, lenti a contatto colorate, la tonalità cromatica originale dei loro occhi era di un banalissimo marroncino scuro, che diciamoci la verità, col biondino non ci sta a fare proprio un cazzo(volgarità funzionale per rinforzare il concetto pregno), si perde tutto l’afflato nordico, antartico, glaciale che solo uno sguardo biondo/blando sa dare. Per via della mistificazione, perpetrata ai danni dell’opinione pubblica voyeristica, la famiglia dei biondi ContaKtolowitz(origini polacche) fu condannata a corte da una morte marziana o pressappoco, nell’attimo esatto prima di spirare fu chiesto a Fritz ContaKtolowitz se avesse voluto una sigaretta, già per altro approntate nelle mani del boia, Fritz Witz inorridì tutti chiedendo, stoicamente, di poter indossare un paio di lenti a contatto fucsia, così da poter guardare la corte e la giuria con uno sguardo un po più cool rispetto ai suoi banalissimi occhi marroncini così facili da evitare, la corte spietata e giustizialista condannò la famiglia Scassakazzowitz alla iper-morte apparente semi-condizionata, dopo una prima scarica di kalashnikov, in una struggente scena corale di pre-morte famigliare, gli Ciavetescassatolaminchiawitz furono riportati in vita con una spruzzata di nafta che Dieselthal aveva prodotto sedutastante con una scatarrata animistica(zzi), la seconda morte, quella condizionata fu indotta con la visione forzata allo specchio digitale per 30 anni(a partire da oggi) con lenti a contatto blu Chroma key, uno smacco, per un biondino, non poter distinguere, il proprio o improprio blu oculare, anzi vederlo completamente trasparente equivalente cioè ad un nulla inducente la morte per malinconia asfitticoculare… una pena orribile che conduce ad uno spegnersi veramente lento(30 ed oltre anni di agonia speculare) e agonizzante che solo una corte giustizialista ed incredibilmente motivata poteva adottare… il caso non mancò di destare scandalo nel mondo dei contattologi, in erba al periodo (1972),  tra una cannetta e l’altra ridacchiavano e schizofrenici piangevano la morte dei loro beniamini, Frankensteinz oculati/oculari post litteram, giustiziati da un opinione pubblica anticlericale anti-oculare e principalmente anti-patica… ma questo orrendo episodio gettò le basi per la creazione di un associazionismo estremista massonico-religioso dei contattologi cannabinoidi(Kombctatology), tanto che nel lontano 1972, il veterano dell’accalappio inveterato Szimon Dieselthal scoprì un’intera nazione di contattologi consanguinei incestuosi dediti al consumo di hashish ed LSD micronizzato a rilascio graduale iniettato nel liquido sinoviale di lenti a contatto bluastre che indossate post ipnosi-icastica creavano un effetto tridimensionale molto caruccio… ma questa è un’altra storia….

bisogno?

perché dicesti
quel che mi
dicesti, quand’è
che lo dicesti.

(è un’affermazione, una domanda?
una presa posizione, una condanna?)



(quand’è che lo dicesti?)

il peso della storia… la tradizione! intraducibile, grava,
non sono solo
merda e sangue.
(troppo pulp!)

e se non organico tanto meno macchina ne, dunque, l’uopo che un passato poco previdente (non) aveva visto f(i)unzione d’un attuale assente rimuginante, per un futuro prossimo, l’inevitabile niente, di chi scrive sono solo l’assistente de-pensato agente.
il regista è (ad uopo) un deficiente.

m’innamorai quando affermasti(!), (auto)sufficiente:
il tuo caffè fa schifo.
(poi più niente)

(e parla ora cazzo!!
dì qualcosa…)