amarcord ex tempore

telefonate che non t’aspetti
(uno sputo d’amore)

4, 5, o 10.000 anni fa, mi ritrovai a Barcellona, disperso; con una donna che mi, odiava, urlava contro ogni 5 minuti quanto fossi stato stronzo e codardo e vigliacco e traditore e(primariamente)etc. etc. in una particolare circostanza che, paradossalmente, gettò le basi per un rapporto lungo ed (in)stabile… oltre le urla e gli sputacchi ricordo che ogni tanto si rideva, poco, si faceva l’amore(abbastanza), si andava in giro, e… in uno dei "nostri" vezzosi pellegrinaggi da turisti "psichiatrici" ci ritrovammo catapultati davanti la gabbia di vetro di Copito…
Copito De Nieve, l’unico gorilla bianco al mondo…(stigazzi!) da una quarantina d’anni abitava lo zoo de Barselona, di più! n’era addirittura il simbolo, prima de Gaudì, Dalì… eeeeeh, ricordo che ci guardò con sufficienza; come un autoctono africano guarderebbe un gorilla, si cagò in mano e mangiò la cacca, esplicito messaggio d’aristocratica stirpe, gestualità mediatica, attoriale, mediata dal fetente oggetto-messaggio-feticcio "cacatonico":
preferisco la merda a voi!.. denunciò l’albina star, sorniona, col boccone della prelibata torta di mele autoprodotta… e
che dire, ricordo che, mesmerizzato, ruotai la testa di 90° a sinistra e guardai in faccia quella donna con cui, ripeto, ci passai poi 4 anni della mia vita e le chiesi ca(c)tatonico:
chi sei?

non ricevetti risposta alcuna(verbale) se non uno sputo in faccia, che lasciai, cristianamente, colare, seguendone l’evoluzioni  fino alle ginocchia(giacomo-giacomo), poi guardandola ancora, di sorrisi illuminato, rivelai:
è vero, ora ricordo, tu ssei l’amore...
(che culo!)

(mi sono fi(n)danz(i)ata con un elettricista di Bari…
(ndr a Londra…puking e c’era bisogno d’andare a London? Barletta che so, Cerignola non era uguale?!) basta con gli artisti! quell’altro l’ho mollato dopo un anno, il musicista!.. era diventato troooppo possessivo, comunque, quest’estate sarò
a Gallipoli…)

(quest’estate sarà)

(a Gallipoli)

e

l’elettricista di Beri?
(mi gioco le palle
che resta a London a lavurer
vedrai: tra qualche
mese diventerà possessivo
o
posseduto…)

e non in secondo luogo

sticazz.jpg

p.s.
ora non per essere perfido ma; creativo, con pretese, scordate, note hemingwayanegesasdfx6
ho immaginato la scena della svolta:
ora solare; sono le cinque del pomeriggio nel quartiere più sfigato di Londra; tutti giamaicani,  l’unica coppia italiana che vive in un buco di "casa" di 30 metri per 3 è
Lui suona il sax, ci va di diaframma ch’è na bellezza, solfeggia!
Lei nell’altra stanza, occhiaie viola cardinale, accende la lavatrice, il microonde, il frullatore, una canna(immancabile propaggine fisica della sfiga), il forno, poi… "l’illuminazione"; infoiata apre il gas strategica, tutti i fornelli!.. per creare la scintilla fatale che decreterà il passaggio a miglior vita non usa l’accendino ma pensa bene di tagliare il cavo della lavatrice con le forbici, canna alla bocca (così se non salta in aria tutto il quartiere almeno ci resto secca folgorata! geniale), taglia, ZAC!.. zooooot!salta tutto,
tranne che
il quartiere o
la casa(tanto meno
lei),
il cortocircuito, di mezzo secondo, ha bruciato l’impianto elettrico d’epoca elisabettiana;
l’uomo col sax non vede più un cazzo, posseduto, urla, con gl’occhi iniettati di sangue:
Marilenaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!! chiama l’elettricista!..
il resto è
scontato…
(saldissimi)

gesasdfx6

Annunci

la pimpinella

da queste parti "anche" dolcezza.


ho temporeggiato nel postare questo divx natalizio per delicatezza;
sapevo non eravate ancora pronti per: La Pimpinella
.

Uccio è morto ormai da 3 mesi.
Dacché un anno del cane equivale ai sette di un uomo

avrete ormai elaborato il lutto;

è come se fossero passati circa 2 annetti…
eccovi il cadaverino
ambulante e scodinzolante.

fzzz

L’Arte

remeron terminator
LA VOCE DEL PADRONE

Per quanto tu possa infinitamente volerlo
  con tutta "quella"(birra!) inutile alfieriana, retorica e spregevole volontà
sarà lei a sceglierti; perchè tu: non sei.
nonostante scribacchini, poetastri, facchini dell’allestimento, del "folle" pensato essere, riconoscimenti; pollastri, critici d’arte, giornalai, orde d’artisti farciti; pepati, impergamati, COCAINOMANI-affermati, affamati, iperpagati, affannati, quarkizzati; affogati(possibilmente) premi nobel,vogliano farti credere il contrario per il proprio miserabile interesse; tu sei un umano come ce ne sono 6 miliardi.
Artisti si nasce.non si diventa.prendilo come un assunto; in genere non si diventa un cazzo se non nel giro di 15.000 anni(l’adattamento della specie segue ritmi geologici… è la natura), d’artisti ne nascono uno s’un miliardo.

(Andy Warhol non fu artista ma; ottimo manager e discreto pubblicitario/designer, impareggiabile opportunista… il che non equivale ad "arte" per quanto egli nel fanatismo troppoumano da checca isterica polacco-americana ne fosse convinto e così un’intera ignorantissima generazione USA gl’ha fatto credere, inchiappettandosi a woodstock, senza contestargli neanche quella cacca di band, i "Velvet Underground", creati dal nulla dal bravo "Andy"; con la stessa disinvoltura con cui fulminavano(gli yankees) neri in Texas sulla sedia elettrica, e fracassavano crani di bambini in Vietnam; grande paese l’america, menomale non ce siano 2 uguali, meno male che insieme ai "Velvet" ci furono anche The Doors e la madre coraggio  Valerie Solanas… ma questa è un’altra storia)
(Einstein è stato un artista del ventesimo secolo, uno dei pochi.)

Picasso è un bluff(in tutti i suoi merdosi colori)… la mente(trapanata), distrutta dalla guerra per 10 anni, del cubismo è Georges Braque.



STOP!

quel che racconta, ciò che rappresenta, quel che riporta, ha l’ardire di narrare; non è arte;
potrebbe forse divenirlo in miracolosi casi, sporadici estremi, ma nella cloaca, della stragrande maggioranza del fenomeno trattasi di
(miserie) mestiere, tecnica(sarebbe già tanto), al limite talento(in ambito di pompe funebri della propria dignità):
cronica cronaca.

Arte è l’altro mo(n)do
la vecchia macchietta che decide di fotterti
tortura sottile, vuol farti morire
mette in mostra l’agonia, l’umiliazione
è l’arena dove le belve sbranano l’uomo e lo vomitano;
gli spalti plaudono la Morte: l’Arte!
scarto, sudore, pus, diarrea, sangue,
l’escremento prodotto dal martirio
è il manufatto artistico.

cosa ne sai della carne?


si è mezzo dell’Arte.
L’Artista più grandioso è colui che s’impone di non far Arte
(piccolo titano; s’oppone, al volere degli dei, dall’essere il saltimbanco della provvidenza, dal porsi all’umiliazione del pubblico ludibrio/giudizio o ahimè consenso!! dei propri dis-simili minorati fratellastri mortali)
proprio perché Arte si è e non si fa.

il "fare" Arte è un risalire la china del frustrato ominide impotente e mortale, di fronte all’imponderabile, che vuole immortalarsi, impalato-inerte, in un’istantanea eterna che dimostrerà, storica, ahinoi, invece l’imperitura di lui enorme sindrome d’inferiorità (verso un dio o un ospite futuro inesistente che dovesse osservare la nostra "arte"[masturbativa] invece del DNA ):
chi fa arte è un castrato(Farinelli ne cantava).


l’Arte è elemento, è forza della natura, è dio, e non strumento,
non ha nulla a che fare con le regole sub-umane del marketing,
con letture grottesche d’esseri inferiori mortali, considerato che l’Arte
è eterna
..


(a volte)la seconda parte del video si avvia solo selezionando l’opzione schermo intero, ora; dopo quest’ennesima esplicazione mi pare d’uopo il mandarti a cagare

Ecco… il mio optimum quale sarà?
è presto detto all’aggettivo Artista preferisco 1000 volte "Maestro".
Tale chiamami. ammesso io ti dia la possibilità di farlo.

io non sono un omofobo (anche se il termine è sintatticamente inesistente, sarà un neologismo…), visto che l’omosessualità maschile, pragmaticamente, non è altro che estrema conseguenza; emanazione dell’occupazione morale, sociale, civile e sessuale dell’uomo anche di quell’esiguo territorio che dovrebbe esser della donna, per questo una mente superiore come Andy Warhol non sporse denuncia quando la Solanas gli sparò tre colpi di revolver, fu solo in quel momento che Warhol rivelò al mondo(ed a me medesimo) d’essere un artista, per il resto era e resta un normalissimo uomo o omo, dato che l’artisticità del personaggio è stata data dall’incisività del segno d’un’altra artista(con 3 colpi di 45).
(lo stesso non dicasi per tutti i tentati omicidi di star, rockstar & co. Lennon era tale molto prima di Chapman)
mi pare sia utile ripetere che "il crimine non paga".
e che me la suchi alla grande.

eclettismo?

(esticazzi)

Ho letto s’un Famiglia Cristiana*, di 7 mesi fa,
(presso il CentroSalutiMentali) che Morgan, annovera tra i suoi innumerevoli interessi "artistici" anche l’uncinetto(!)

e..


cos’è


MORGAN?

è un "oggetto" o "ente" funzionale a qualcosa; "una risorsa" ad esempio per le esigue nuove generazioni che s’affacciano sulla miserabile voragine esistenziale, economica; politica, religiosa? laddove quei quattro bischeri che sono stati votati da altri bischeri pagati(con il terremoto; se c’è un dio ogni tanto si fa vedere) ora(toccherebbe all’Etna e alla provvidenza) cercano di mimare, volgarmente mascherare con l’avanspettacolo; le barbarie della skenè, la prostituzione abominevole del dietro le quinte, dove tu 14-15-16 enne sei considerato cacca(se ti va bene nel non incappare nelle grinfie del presidente di turno…) fino ai 18 anni e dopo il vo(mi)to (fittizio); carne da macello, fino alla prossima campagna elettorale perché il padrone c’ha tenuto a tenerti in cattività; nell’ignoranza della scuola dell’obbligo, nel fanatismo religioso o di una destra di periferia barbarica(l’ignoranza!) che manda i figli a morire "ultras" o "poliziotti" nelle arene degli stadi, della scuola, delle strade, della memoria che non avete… bestie!! per "loro" voi siete l’additivo che rende DOP il parmigiano rispetto al tedesco "parmesan"(per i crucchi "caseari" invece sono i marocchini[l’additivo], i pakistani; laddove "i colorati" convinti di fottere le donne dell’ariano; non s’accorgono, poveretti, d’essere dei vibratori in carne "umana"; wrustell viventi, materiale da cazztube o meno), i pomodori, i mandarini! la mozzarella, "a pizza". Lo "zampone"; il cotechino della macelleria del centro rispetto a quello confezionato(ce rimbarza..), a porchetta romana; se magna! in quella vetrina, di salumiere, sei tu la scrofa brasata; la porchetta taroccata(con la rosetta in bocca), la mortadella! che compra, inevitabilmente, se stessa… il tortellino, rispetto al cinese "turtlechen" che sarebbe anche più credibile nel dialetto della bassa padana e tutte le altre aberrazioni culinarie migliori o peggiori dell’originale che provengono sempre dalla stessa speculazione secolare, orizzontale, speculare, mafiosa, che produce forse un prodotto d’una alt(r)a qualità ripetibile all’infinito, non dissimile dinamica per lo sfruttamento della manodopera, inquadrata; clandestina, sommersa, umana & sub-umana e quindi a fronte d’un prodotto, ad esagerare, migliore d’un 5% c’è il medesimo(leggi sommerso, non dichiarato, mano d’opera extracomunitaria anche nelle grandi industrie) sfruttamento di risorse umane non retribuite sindacalmente ed umanamente, che producono dunque; nonostante i controlli: Morte DOP(con buona pace dei sindacati, che ormai; come tutte le propaggini del potere s’inchiappettano col padrone), campi di concentramento finalizzati(paradossalmente?) alla merendina della figlia dell’africana sportiva della pubblicità(del pubblicitario creativo quanto un lombrico)che fino al giorno prima mangiava carrube ed ora sponsorizza prodotti fabbricati da suoi connazionali trattati nelle terre italiane(agricoltura e derivati) alla stregua(se non peggio) degli schiavi che nel 1560 remavano navi a ritmo di frusta e tam tam (da lì blues e rock & roll) dall’Africa sulle rotte dell’America…
Questa parodia d’un romanzo di P. K. Dick chiamasi 21esimo secolo;
una realtà
post-umana,
post-
(almeno nell’interpretazione/anticipazione deviata che i caproni dei paesi dell’est potevano dare) comunista;
post-capitalista (dove la Chrysler diventa statale in USA! altrettanto capre ma aperti, a quanto pare ad un’evoluzione)
in questo coacervo futurista, marinettiano, che un pallino pinco di nome "Morgan"(che ripeto; ignoro "cosa" sia) dichiari che nel proprio "tempo libero" lavori all’uncinetto?
(sferricchia!)
ma e
allora "sante" maria teresa di calcutta,
Giovanna d’arco;Maria Goretti; Moana Pozzi?
icone; oppio dei popoli, del cattolicesimo contemporaneo dove le mettiamo?

Famiglia Cristià(o Donna Oggi)(o qualsivoglia rotocalco non laico)
la religione è allo sbando, de-raglia, come la politica;
non considera più i capisaldi; i mostri sacri, le sante della cultura "cattolica"( non "cristiana";
quella è un’altra cosa)
e per risalire la china da risalto a "mascherine" clownesche; assemblaggi, fuck-simili, che oggi ci sono e domani(pure)?

jesus.gif

*o simile settimanale cattolico

non mi rappresenti una minchia

si… la morte.
la fine…
la mia eventuale sepoltura mi piacerebbe fosse un funerale di stato,
per uno sconosciuto, sarebbe un happening grottesco, e contemporaneamente ipermediatico,
mi piacerebbe oltre al prete(uno qualsiasi) che l’unico ad intervenire dialetticamente nelle esequie fosse il presidente, in carica, della repubblica e che dicesse solo 3 parole:



era un coglione.

saluto a salve dell’esercito, sotterramento, baldorie, fuochi artificiali,retoriche lacrime delle "chiangimuerti*".

*maschere tragiche viventi,
donne che nel "salento"(messapia: magna grecia o pressappoco)
 vengono invitate ai funerali per "chiangere"(piangere) "li muerti"(i morti), per sopperire, attoriali, indispensabili, laddove non s’intraveda una "magistrale" commozione cerebrale/emotiva, l’eventualmente, mi ripeto, prevista, lungimirante, disattesa immedesimazione che profonda, amare lacrime naturali per il deceduto.

giochi di strategia

il pensiero del "mattino"

appena sveglio penso, ora m’ammazzo.
poi guardo la sua foto e penso ora m’ammazzo
poi guardo lo specchio vedo i miei boccoli e penso, ora m’ammazzo.
poi penso, ieri non ho preso il prozac ora.. m’ammazzo.
poi prendo il prozac, non bevo più caffè, ma birra, il mondo mi sorride ora(m’ammazzo).

da quando m’han detto "lei non deve bere!"
mi sono travestito d’alcolizzato, bevo,
m’ubriaco, dormo per strada delirando in equilibrio funambolico su panchine, ciglio di marciapiedi, intercapedini, stipiti, guglie, spuntoni di roccia lavica!
ma è solo una parte. quella del rivoluzionario(fachiro).


si dai; vieni a trovarmi… ma poi t’ammazzo
(dopo tre giorni)
allora non vengo!
vedi? sei un’estremista. e poi sarei io il fanatico.
ma io ho tanta voglia di vederti
allora vieni, però poi t’ammazzo.
si però.. vedi che sei uno schizofrenico?
non mi trovi assolutamente d’accordo su questo punto; mi spiace.
Resto appollaiato, non con un certo distacco, sulla poltroncina a dondolo
di fronte alla mia consolle, siiii! ah ah ah! la stanza dei bottoni, dalla quale
decido le sorti ed interagisco con i Mono(popolazione indigena nordamericana stanziata nella Sierra Nevada).
 trombettin

a buon intenditor non scassare la minchia

remeron terminator

(l’80% dei maschi non sa scopare, ragionare e far di conto.)
(il mio rispetto nei confronti di chi notturn[a] mi cont[r]atta
(senza per altro mettere "una minchia" in saccoccia… come si suol dire: a buon rendere.)


il fautore di questo blog considera la femmina come un insieme di cose:
mente, tette, carattere, culo, rispetto, uguaglianza, sesso, condivisione, pari opportunità, sensualità, conoscenza più o meno approfondita(di se stessa, dell’altro, di come ci si deve presentare ad un uomo[sperando che ti si scopi]) delle materie umanistiche ed artistiche, disinibizione, avere voglia di s/incontrarsi per la prima e forse ultima volta nella propria vita con un UOMO con un "cazzo" (che non ha nulla a che fare con le dimensioni pornografiche e tanto meno con la sveltina del sabato sera col boyfriend o con l’amante[te prego! boyfriend a sua volta… vai da un professionista!!!!  non da un impressionista!]).
Ciò non preclude l’amicizia disinteressata(ed anche interessata a brevi amplessi senza melense conseguenze omeriche, odissee telefoniche finalizzate solo ad arricchire i vari provider…)

Questo appunto solo per distaccarmi (per una volta) dall’aura asessuata che questo posto propugna, solo perché non è stato pensato e creato come salotto viveur dove si s-parla e si fa dell’osceno "un" genere; scontato, se non quando nello specifico, e dunque "a tema".
Qui l’osceno si tace, per la pace del buon condominiato.

perchè se Remeron dovesse parlare, molti blog chiuderebbero, mooooolti fidanzamenti fondati sulla fiducia e la stima reciproca nonché altrettaaaaaaaaaaaaaaaaaanti matrimoni…
Per amor dei bimbi, babbo Remeron tace la smania delle madri; la stessa (smania) che io curo al centro di salute mentale e loro, d’altronde per quello furono create, sulla mia minchia.
Siamo tutti contenti, c’è anche la supervisione ed il visto dell’ASL.(figli sani di mente!!!)
(be sci ha prescio dal nono o dala nona… sono un po vivazi!)….
("vivaze" e "cornutazzo" sarai tu polentone di mmmmerda, i tuoi figli; ringrazia tua moglie, che non li ha fatti con te… ma fa parte di un meccanismo inconscio; lei non ha colpa, secondo Freud, Lacan etc. tu nasci già cornuto quindi; l’importante è che voti a sinistra nella rossa; che poi alla Roscia di tua moglie ci pensiamo noi del sud Italia; dove nonostante il brigantaggio dei savoiardi è rimasta la minchia che voi non avete e della quale le vostre femmine "emancipate" ah ah ah ah ah…(scusa la digressione) si servono a piene mani; e dopo aver sucato kilometri di cazzo sono in grado… spontanee di chiamarti amore come nulla fosse; anzi ancora di più, e tu sei una pasqua… vedi come va la vita, da secoli i maschetti mettono la roba(degli altri) in saccoccia…. vai a pensare che le loro femmine "la roba" degli altri se la mettono nella figa… e voi siete cornutoni e contenti. Da bravi polentoni, normodotati sia di minchia che di cervello per questo avete investito Mu"s"olino e sciaboletta come briganti statali autorizzati a deportare la cultura Italiana che è al sud nelle vostre contrade di merda, dove non si fa un metro avanti senza scontrarsi con la nebbia o con un coglione che fa fatica a parlar l’italiano e per questa, sua mancanza, ti chiama terrone…
Siete delle merdacce e quello che ci avete fatto con Mus"o"lino e sciaboletta lo pagherete tutto, oltre che con la figa ed il culo delle vostre puttane che ormai sono a rodaggio di minchia "suddista" ed "emancipate" solo dal punto di vista sessuale, e che ora si adattano pur d’evitarti(pensa un po che compagna che hai)  all’alternativa a te più vicina che non sono io che vengo dalla Magna Grecia ma: il musulmano, l’albanese, il rumeno, l’africano; tu invece sei una caccona senza identità. Cerca di recuperare Homo sapiens dell’appennino, ma non seguire Bossi, segui la tua donna, che guarda in basso, guarda dove ha capito che c’è materia cerebrale(e minchia), tu non ne hai; barbaro, i tuoi figli sono del salumiere sardo, del fisioterapista pugliese, dell’ortopedico calabrese… di tuo è rimasta solo l’angoscia, tipica delle vostre contrade plumbee, noi siamo figli del sole. Imbecille!!!!

(come dire: La banca del seme; se ogni madre potesse scegliere "magari" preferirebbe a te; un "genio"… e forse una sveltina con lo stesso invece dell’inseminazione artificiale… non ti pare?)
(se il babbo è contento; il figlio è un portento)

Chi, evanescente o assente il fine settimana pretende od avanza pretese di alcun genere in altri momenti è cortesemente pregata d’andare a farsi fottere, non cercarmi con assiduità, e se dovesse, per necessità farlo, sia costante per essere credibile oppure… il pianeta è più grande di quanto tu possa credere.


p.s.
hai bisogno di troppi dettagli,
dritte, indirizzi;
la femmina piatta non m’interessa

devi essere una sorta di Tenente Colombo; attorialmente deficiente ma professionalmente determinante; efficace(nell’economia del giallo)
Determina(ci).
Io credo tu non sia in grado di farlo,
non meriti dunque la mia vita,
ti basti quella dei mediocri;
più simili a te: gli apparenti vincenti o perdenti attraverso i tuoi metri valutativi; dato che l’uno è diverso dall’altro ed; in una certa diversità ci si riconosce… riconosciti nella provincia che t’ha creata e rispetto la quale; in misura della quale, vuoi o credi di essere o di poter essere qualcosa… io in queste dinamiche umane fin quando mi sarà possibile non sarò "umano" e quando dovessi esserlo; sarò morto.

(ah però! ho vissuto i miei vent’anni; i trenta, il mio cane, le mie 4 donne(6 o 7 forse se vogliamo ricordare quelle volte che ci siamo detti: t’amerò per tutta la vita; noi ci sposeremo, questo bimbo è tuo; lo voglio tenere , sei frocio, mio marito non ce la fa, mia madre ti odia, mio padre preferirebbe che ti lasciassi, mio padre preferirebbe che tu morissi, mio padre sta venendo col revolver a casa tua. etc etc.)



Babbi… che cazzo c’avete contro di me? non ho mai considerato la vostra(semenza) estrazione sociale, scolastica; tanto meno il vostro livello intellettuale(il Q.I. e forse sarebbe stato d’uopo visto l’enormità di bischere che mettete in circolo), o l’appartenenza politica, lo stesso dicasi per le vostre compagne, adepte, mogli, madri… solo perchè sono un artista? solo perchè la mia scatola cranica potrebbe contenere 250 dei vostri cervelli(a livello qualitativo)… ‘na specie ‘e pepata ‘e cozze?
Sei stato buono (1 su 300) a cagarne una decente?
lasciamel’a me che son l’evolussione della spezie… e
nun scassar’u cazz!

post lettura post
si consiglia
il suicidio,
a chi
so io…

n.b. per i ladroni
la gif Terminator è stata prodotta dalla Remeron Uccio Zen Platone Strazzacappe Strazz in Bologna ma è di libero uso rispetto a qualsiasi stronzo ne vedesse la necessità, occhio ai meno stronzi perchè c’è la multa della SIAE ora (stronzi) non contattatemi tutti contemporaneamente.
Spalmiamocela nel giro di 2 o 3 o 4 ANNI.

FAC IU

(li cchiù strunz sunt li fuggiani^^; tanto bene vi voglio; specialmente a chillu piezz’e mmerda di Ruggero ca ma rricalat’u cane[cu stu cazz 100 euro!!!] e mo ch’è mmorto an goppa a 10 anni nun m’ha ditt nu cazz e che se chilla pazz suord della mamma cana è ancora viva l’ammazzassi io per quanto m’ha fatto murire l’andata di suo figlio, ca m’ha llassat’ com’a nu fessa accà an goppa a tutti sti strunz! bafanculo tu e tutta la Gibilterra)

no
non sono razzista, l’opposto contrario invece, in quanto promulgo la negazione della razza e l’emancipazione della specie. Nego l’esistenza del popolo padano che si autodefinisce una "razza" a parte, una sottospecie di essere umano che si "sarebbe" formata e riprodotta rubando ad i propri fratelli, pagando e sigillando con una dittatura (prima serpeggiante, "clandestina", poi dichiarata e meschina col nano de Predappio e l’alterego sciaboletta, re nano dinome e di fatto: piemontesi!!! settentrionali!!! Questa
non è una razza, ma neanche una specie, è merda.
Il papa, il penultimo, chiese scusa alla storia per gli orrori del cattolicesimo, i tedeschi e gli stessi fascisti italioti travestiti chiedono scusa per l’olocausto, quando voi autoproclamati "padani" chiederete scusa per la vostra esistenza? e secondariamente, non in ordine d’importanza delle stragi genocide che i vostri padri hanno commesso per darvi quel che ora avete ed affermarvi "popolo" padano, quando eravate un branco di pecore spelacchiate?
Terroni?
voi siete terra, polvere, virus che vola via con un soffio… ma la vostra natura barbarica resta e resterà e
non si smentisce, a testimonianza della smaniosa ricerca d’un’identità, della vostra fame razziatrice, del male macroscopico che siete stati e siete per questo, il "vostro", paese, la vostra italia de mmerda.
la mafia è il male minore, è:
l’anticorpo alla nordica barbarie.

voi siete i briganti.
la storia ed i morti ne sono testimoni.

p.s.
ora l’attuale sciaboletta(il nano de milano) s’è inventato il colpo di stato ordito dai sinistrati di sinistra che più del colpo di stato sono ad un passo dal colpo alla tempia… e non c’è niente da fare il talento si spreca nella fantapolitica degli yuppies…
d’altronde che cosa ci si poteva aspettare da un guitto da TV privata, il babbo di Drive In?
Da uno che è stato messo al potere dagli italiani?

Dio. sono?

quando la domanda che ti preme è: mi ami?
e la risposta é:
Non so.
E’troppo presto per dirlo.
Ci sto pensando.
Che significa?
Sono orfano.
Mia madre è morta.
Mio padre è morto.
Mio fratello è morto.

ed anche dio e/o mi zio non mi pare che…
ti devi chiedere se non è morto (anche) colui nel quale riponi il sentimento più estremo che ti alimenta; l’amore è istinto ed impulso(insulso), non ha nulla a che fare col ragionamento; quello è matrimonio o martirio…
mi ami? è una domanda che non si deve mai porre
tanto dovrebbe essere esplicita la risposta nel manifestarsi spontanea della stessa.

non chiederlo mai; mai!

se vieni a Bologna; alla ricerca di un Eden dove convivere tu il tuo cane od/ed il ragazzo che incontrerai (sicuramente) oppure il contrario; ti stai sbagliando di grosso: i cani a Bologna sono off limits; non possono viaggiare in autobus(tranne i nanetti) non possono entrare nei bar, pub, disco, ed i centri sociali che sono stati spostati da 7 o 9 anni nell’estrema periferia, non sono(accessibili, tantomeno funzionali ad una amato cazzo politicamente[è passata la moda!] se non al fabbisogno dei 4 tossici "storici" che, sono rimasti, li gestiscono, perchè tutti gli altri[la spina dorsale], quelli che in quei posti si son fatti le ossa ora son dei rispettati professionisti, pagati profumatamente, alla faccia dell’occupazione, del bene comune e dei compagni… in little italy sono marci anche gli squat, altrochè redskin, naziskin e sticazziskin, un esempio per tutti la vile commercializzazione mediatica della figura del transgender, ad opera del messianico/mediatico Luxuria nel suo exploit dalla rete al partito, dal parlamento all’isola, cosa volete contestare dall’estrema sinistra "dei poveri"[siete una barzelletta] se poi adottate le stesse dinamiche destrorse dello yuppie, carrierino, o furbetto attenpato; solo perchè ti sei autoproclamato/a "fenomeno" credi d’essere autorizzato nei confronti del genere umano[che non ha sesso] a poter strumentalizzare "la patente" di diverso[in cosa, solo per le protesi al silicone?], per farti i bravi cazzi tuoi? ah ah ah sto per vomitare…) necessariamente lo "zoo" che t’aspetti anzi semmai sono ancora più crucchi e convenzionali proprio per conservare la licenza(comunale), che tu credevi occupazione; coscienza politica, ed invece è il solito mettere in sacca i soldi alle spese di qualcuno: una mafia decadente. Non può esistere un’isola felice in un paese dove comanda quella destra che faceva bere ai dissidenti olio di ricino(come minimo).

passerà, anche questo periodo di mmerda, tornerà un Emilia, una Puglia, una Romagna, una Calabria, una Sicilia, un Abruzzo, un Piemonte, ed insieme a tutte le altre un’Italia degna di tale nome, un paese che non ha ancora bisogno di collassare su se stesso riscoprendosi lo stesso che 70 anni prima emigrava in America, per Mus(s)olini e che nello stesso esodo si riconosceva 10, 20 e 30 anni dopo.

Mussolini non è mai esistito.
Berlusconi è un incubo.
Ma…
la gente che prepara le valige e "se ne va"
è una costante in questa nazione, e non solo per la svalutazione; sappiamo bene come si trattano i cervelli in questa patria. Quegli stessi che poi all’estero sintetizzano il vaccino per l’AIDS, gli stessi che a New York scoprono il vero meccanismo d’azione sul sistema nervoso di farmaci come la fluoxetina(prozac) o escitalopram (cipralex) con incoraggianti risorse cognitive rispetto le cure, il fabbisogno e lo sviluppo della nostra mente.

Si però la sinistra italiana….
quando si naviga nell’incertezza si deve, si ha il dovere, nei confronti delle generazioni future di guardare alla storia, e… quel che ha fatto la destra in Italia è "storia", consta d’un regime dittatoriale genocida; il gemellaggio col nazismo e la disfatta pagliaccesca del burattinaio(Mu’s’olini) appeso, a testa in giù, in piazza dei burattini… attenti:
Vico parlava dei corsi e ricorsi, Nietzsche "dell’eterno ritorno"; io, esprimo un punto di vista terapeutico:
migliaia di anni fa noi Italiani(romani) abbiamo conquistato ed insegnato al mondo barbaro la (nostra) civiltà ora che tutta un europa è di destra, si barrica dietro il rischio dell’invasione barbarica nel nazionalismo, noi Italiani dobbiamo dare l’esempio di Repubblica, ce l’abbiamo nel sangue; il Berlusca ch’è milanese guardi a Berlino, a Parigi, ad Amsterdam ed alli mortacci sua (Roma); dove l’integrazione, caso unico in Italia sussiste da millenni, e non ci rompa il cazzo co sti 4 ignoranti; cavernicoli padani che solo per la nebbia e la malafede dovrebbero esser avvolti da quella fuliggine per tutta la vita.
Purtroppo molte delle persone che votano LEGA NORD; e che sono settentrionali anche d’una sola generazione, e neanche(che sono i peggiori), ignorano la storia d’Italia, ignorano che questo cosmo letterario, scultoreo, pittorico, architettonico, narrativo, scientifico, filosofico, poetico  e chissà quanto altro vien per la maggior parte dal centro e dal sud, e ignorano ciò che in loro vece, solo per questioni di convenienza geografica e "mafiosa" fecero i regnanti Savoia; gli stessi che ora si esibiscono simpatici; brillanti, e mediatici negli show televisivi ipnotici, attraverso i quali il nuovo duce, induce la captazione, la rivelazione al volgo del vecchio(nuovo) redivivo monarca.

Ora, chi avesse un po d’amor patrio/proprio e di senso morale; soprattutto la massa informe di culattoni siciliani senz’arte, parte ed onore e tutte le regioni meridionali che hanno svenduto il deretano ed una cultura secolare che fa(ceva) invidia al mondo intero; al soldo del padrone(milanese), dovrebbero "leggere" quanto "riporterò"; "citerò" tr’alcune righe colorate in verde (capisco sia più facile intascare 20 euro e mettere una X, per poi farsi inculare tutta la vita, vedi Abruzzo)il contenuto storico e politico del testo "te la sbatte in culo"[come al solito] così come sei omertosamente abituato abitante ignorante del sud, nord e centro(Italia), l’uguale discorso non vale per gli abitanti che abbiano una coscienza civile; sociale; culturale; politica, sindacale e principalmente STORICA; i quali per elezione, non dovrebbero aver patria ma esser(appunto)patrimonio dell’Unesco, così come fenomeni della natura ed/o manufatti artistico-architettonici particolarmente ispirati; in quanto capolavori umani-stici(da Umanismo):



Abbiamo assistito in questi ultimi anni alle reiterate richieste del signor Vittorio Savoia e a quelle di suo figlio Emanuele Filiberto di poter ritornare in Italia. Radio, televisioni, quotidiani, settimanali, mensili, quasi tutti a cantar messe di mezzanotte, quasi tutti a favore di quei “poverini” in esilio e quasi tutti col dire:” Chiudiamo i conti col passato, che c’entrano i figli e i nipoti col l’infamia dei  loro nonni e bisnonni?”. Il caso è finito persino al Parlamento europeo e sia la destra che la sinistra sembrano aver scordato la storia. Noi no.

La rivendicazione degli ebrei all’ottenimento del rispetto universale parte dai terrificanti numeri dei deportati e dei morti dell’olocausto. Terrificanti e raccapriccianti per l’entità. Qui si parla di milioni; non di bruscolini ma di esseri umani. E tutto l’occidente, riconoscendo la bontà delle rivendicazioni ebraiche, si schiera dalla loro parte e cerca di tributare, nei limiti del consentito, i risarcimenti possibili ( oltre alla caccia agli ultimi carnefici sopravvissuti).

Per quanto riguarda la “ questione Savoia” il ragionamento dovrebbe essere analogo, a condizione che si potessero conoscere i numeri riguardanti:

1) I morti procurati al Sud con l’invasione barbarica del 1860, quella piemontese appunto; i deportati, i torturati, i fucilati o fatti morire di fame, di freddo e di stenti nei dieci anni e passa di repressione sanguinaria fatta chiamare dai sabaudi “ repressione del brigantaggio”.

2) I beni depredati al Sud e trasportati  nel Piemonte: ricchezze finanziarie, culturali, sociali, sottratte con la forza dai vincitori. Il solo Vittorio Emanuele II, secondo Silvio Bertoldi nel suo libro Il re che fece l’Italia, racconta delle ricchezze personali accumulate dal sovrano e tenute in cassaforte, qualcosa come 250 mila miliardi attuali. ( Liberazione, giornale comunista, intervista a Lorenzo del Boca, anno 2002, martedì 24 dicembre, pag 21 )

3) Gli emigranti "diasporati"(virgolette ndr) in tutto il mondo per sfuggire alla fame, alla miseria e all’oppressione delle orde piemontesi; ossia  milioni di persone disperse in tutte le latitudini.

4) miliardi incalcolabili di dollari, sterline, pesos, bolivar, escudos, marchi, franchi,  procurati ai boiardi liberali, capitalisti e massoni del Nord, nell’arco di un secolo ed oltre. Le rimesse degli emigranti, sicuramente più voluminose del Vesuvio, dell’Etna e dello Stromboli messe assieme, sono finite tutte nelle tasche dei predoni padani, totali detentori dei mezzi di produzione. Il Sud, privilegiato bacino di mercato dei magnaccia del Nord liberale, liberista, libertario e piduista, condannato alla miseria dopo quella barbara invasione, ma, soprattutto alla disacculturazione più feroce, sta leccandosi ancora le ferite inferte dalla bestialità savoiarda.

5) I morti delle guerre coloniali; i morti di operai e contadini nelle varie repressioni  a favore del capitalismo ( cattolici, socialisti, comunisti uccisi dai vari Bava Beccaris), quelli provocati dalle cannonate sulla Sicilia del 1866, quelli procurati dalla bestiale legge Pica e quelli della tassa sul macinato, quelli della prima e seconda guerra mondiale. Se proprio certuni vogliono dare i numeri, dovrebbero riuscire a dare quelli su richiamati. E se ci riuscissero ( impresa sempre fallita da chi ha tentato di farlo, poiché si splafona nelle miriadi) farebbero un buon servizio al popolo Meridionale e scoprirebbero che le cifre vanno oltre quelle, maledette, dell’olocausto.

Nessuna persona di media intelligenza sarebbe disposta, in età moderna, a condividere la tesi secondo la quale le colpe dei padri debbano ricadere sui figli; ma tutti sarebbero d’accordo nel sostenere che i figli devono pagare i debiti o i risarcimenti dovuti  per le colpe dei padri, dal momento che ne accettano l’eredità. Accettazione di eredità significa accettazione di onori ed oneri dei genitori. O no? Figlio di gatto prende topo.

In merito a questo olocausto del Sud, chi paga? Chi risarcisce? Quando si è trattato di prendere, lo han fatto tutti i barbari del Nord; ora che la mucca è munta, i Bossi e i Berlusconi tentano la fuga con le secessioni o le devoluzioni di maniera. L’annessione dell’Italia della civiltà ( quella di Parmenide, di Archimede, di Zenone), operata dalle orde barbariche delle ex province di Roma, secondo alcuni ha dato vita all’unità. L’unità fatta dai Galli. Dabbenaggine o incultura? L’Italia di Pitagora, quella dei numeri, è stata cancellata dalle menti e dai cuori di certi meridionali felloni. Ne hanno fatto uso i Crucchi e i Longobardi che sanno fare bene i loro conti, pagati dal Sud. C’è sempre chi crede alle favole, come certo Benito Mussolini, stampella dei Savoia, che avendo chiamato i veri italici a difendere la patria, nell’ora della pugna, se li vide arrivare in Sicilia, a Salerno e ad Anzio. Tutti figli di meridionali diasporati in America dai Savoia. Arrivarono ( eccome!) gli italici, e Sciaboletta fuggì, come si conviene ad un re Savoia.

I conti non tornano, e se non tornano i conti perché dovrebbero tornare i re? I diritti umani valgono solo per Sua Maestà? Quei diritti non valevano anche per i Borbone fatti morire all’estero? Mai i Savoia permisero il rientro in Italia di Francesco II.

Come vediamo si tratta sempre di numeri: milioni di ebrei morti nell’olocausto, milioni di morti a causa dei Savoia per costruire artatamente la loro Italietta, migliaia di contadini ed operai cattolici scannati nella lotta partigiana chiamata “Brigantaggio” da quei felloni, delinquenti e criminali di guerra; migliaia di partigiani comunisti nella lotta di liberazione dal regime savoiardo e fascista nel 1943-45; milioni di emigranti, miliardi di rimesse.

Allora ci chiediamo: chi si è schierato  per il rientro dei Savoia è a conoscenza di dette cifre? Ci dispiace, ma, con tutta la stima che portiamo a certi estensori di articoli e a certi telecronisti che si sono schierati, certamente per ordine del Grande Vecchio , a favore del rientro dei Savoia, non possiamo non bocciarli, non in Storia, che forse conoscono molto bene, ma in matematica, ce lo impone la nostra cultura italica: quella di Pitagora. È solo questione di numeri. 

fonte "rete sud"
http://retesud.net/2009/04/lesilio-dei-savoia/

io aggiungerei; che tutto un nord Italia; che non rappresenta una minchia nella cultura italiana se non come riflesso, e che ha avuto l’enne d’evolversi grazie ai merdosi Savoia, dissenterico Mussolini e tutta la squallida balena bianca ch’è seguita gestante sempre in onore del savoia (vedi br), dovrebbero avere una coscienza sociale e civile, visto che le cose non vanno anche per colpa di chi c’è e non dovrebbe esserci od il contrario; brutti coglionacci; dal centro al nord(perchè il sud non esiste ormai).
In tempi non sospetti i meridionali parlavano più o meno la vostra lingua, nonostante sarebbe dovuto essere il contrario, nonostante il fascismo, nonostante la cultura sociale in Italia si fermi all’emiliaromagna, ora la lingua è unica ed è televisiva, e….
davvero non riuscivo a concludere questo post per quante ce ne sarebbero da dire su monarchia, repubblica, fascismo, mafia, maggioranza, antimafia, nord sud Italia, lascio al lettore l’immaginare (ed informarsi)visto che io non sono il solito giallista, ne tanto meno faccio pubblicità ad un "mio" saggio sull’Italia evergreen, considerato che gli stessi problemi di 40 anni fa sono vissuti oggi con la stessa intensità(RU-486[che esiste dal 1980], aborto, mafia, antimafia, sindacati, procedure legali secolari, [posticcia] emancipazione femminile, pensioni minime, non riconoscimento di malattie invalidanti, omosessualità, diversa religione, politiche clientelari e nepotistiche, politiche per l’arte inesistenti, arte inesistente, università che fanno leva sul nome più che sulla valenza dei corsi o docenti, intere regioni che scroccano la sopravvivenza sugli  affitti "sofisticati" di stamberghe a livello d’ascensore, affittate a studenti, che studiano in facoltà che non gli assicurano un lavoro post laurea anzi, "hai perso anni di mano d’opera…" etc etc)  magari con un cellulare gsm in mano, col notebook microscopico sulla spalla tatuata e, magari con la stessa mediocrità con la quale si votava DC oggi si vota il cavaliere… da qualche parte bisogna pur fare la spesa….

(dovreste essere epurati dal genoma umano)
(all’epoca era un disastro genocida)
(oggi data la decifrazione del DNA basterebbe una nomenclatura e successiva inibizione del gene "berlusca", "omertà", "fini for president", "sicilia", "milano", "ultras", "blackblocks", "poliziotti e carabinieri insani di mente[ancora veramente troppi], "tossici amotivazionali", "annoiati", "cattolici estremisti", "musulmani estremisti", "baroni universitari", "scrittori italiani fabbricati in una scuola privata di torino nella quale si va avanti a marchette…[e c’era davvero bisogno della scuola privata?]…e delle quali "reduci, alunne, marchettare eroine[contraddittorie in termini]" ottima rappresentanza abbiamo su spleeeendere e, tutte le deviazioni riscontrate in uno screening del pancione prima della nascita; onde evitare in già 6 miliardi la nascita di ulteriori inutili stronzi.

se nulla sai; nulla vuoi, nulla avrai

quante "cose" belle, concetti pregni, (in)espressi, conclusi in questo blog, diversamente dai vostri inutili, vacanti, vacui, vacillanti, vaneggianti mai esistiti; "do(g)mini" e parlo sopratutto dei "luoghi" che rappresentano la piattaforma di pubblicazioni editoriali fisiche che seguono pedissequamente gli stessi assenti insignificanti presunti assunti, solo perché battezzati da Tizio, Caio, Sempronio, Mevio, Filano e Calpurni, i soliti 4 stronzi baronetti (non di Liverpool) che de-tengono la cultura nazional-popolare che passerà alla storia come ciarpame e che tu adesso assumi, ingurgiti come droga statale,
non c’è, ora,  in Italia; uno scrittore, un uomo di teatro;  un regista cinematografico.
E’ un po come la vacanza di protagonisti nella classe politica; la platea(tu), questo richiede:
nulla.

curami

(insoddisfatti per costituzione)
è il clima.

il grigio non promette mai nulla di buono…

la gente del mio quartiere preferisce che io non sia (in casa)
la gente del mio quartiere squarta le ore guardando la luce accesa
o spenta della mia finestra, inesorabile lenta, conferma la presenza
urla al telefono, musica, bassi, contrabassi, sillabazioni, alti, contralti
terapie, malattie, idiosincrasie:
di me han detto:
non sci capissie s’è uno o sciono in 20 c’è da tappar i timpani e strinzer i denti!!
ho dormito per 4 ore per strada, dall’una alle 4 e nesciuna ha detto niente… e mai niente dirà
por totta la vetta!!!

dov’è finita l’Emilia e la Romagna?
quelle!!!
che m’hanno amato e odiato nella diversità
quelle così stronze con i loro maschietti addomesticati, che volevano addestrare l’uguale in me
ed il lavoro del farlo, o del volerlo fare t’ha fatto innamorare femminuccia;
il relazionarsi con la bestiola uomo
t’ha fatta vittima in senso buono
d’un essere al di sopra di ciò che hai sperato, decretato, con l’emancipazione(improvvisata)…
Che ti devo dire femmina… io sono un provinciale, da me(dove son nato)
la tua emancipazione è un eco
che si perde nel rumore delle onde del mare,
l’uomo lì ha da fare,
non ha tempo da perdere
con le tue fanfare…


(scema)

il di-s(d)egno

[fatti non foste per viver come bruti…]
[ma che
foste stati "fatti" da "qualcuno" o qualcosa è un assunto inequivocabile.]
(chi vi fece sa bene perché così siete, perché non foste volontà ma scarto; dunque necessità e non virtù: non voluti ma cagati.)
(l’umano è il guano
degli dei)

malleolo1

dal momento in cui una lotta tra umani e divinità sarebbe sperequata rispetto ai primi a fronte della natura soprannaturale dell’avversario:


solo
(un) Cristo può essere un anticristo.

 solo Abū l-Qasīm Muḥammad ibn `Abd Allāh ibn `Abd al-Muţţalīb al-Hāshimī(Maometto) può essere un antiMaometto, un infedele.

L’arcangelo Gabriele l’investì entrambi della carica messianica, Cristo e Maometto, Gabriele è per le religioni d’Abramo la mano sinistra di dio. Il corano e la bibbia sono un surrogato umano del messaggio che Gabriele(dio) infuse a Cristo ed a Maometto, con tutte le approssimazioni ed aberrazioni possibili.
Chi legge il corano o la bibbia; dovrebbe avere una formazione teologica e filosofica minima, le cosiddette scuole dell’obbligo in occidente, il corano o la bibbia da soli, non hanno alcun significato; han bisogno d’essere tradotti in un linguaggio "contemporaneo" o quantomeno pragmatico(da qui l’importanza e l’indispensabile buona fede del tramite tra sacre scritture e credenti; il ministro del culto), anche se il contenuto, la valenza morale è un evergreen, l’applicazione; deviata dall’ignoranza è sempre in agguato, per questo, anche; per questo, scuole o lezioni di religione distinte a seconda delle etnie di provenienza è una soluzione perdente, inutile, considerando che la cosmogonia delle due religioni monoteistiche che si trucidano da secoli in nome di un dio è la medesima; quel che bisognerebbe cambiare sono bibbia e corano, cioè la ricostruzione interessata e politicizzata degli eventuali e/av/venti divini che hanno avuto vita nei vari secoli.
Abramo è nostro padre…
a casa mia di solito, i figli, anche se di caratteri contrastanti e o bellicosi, per rispetto al babbo si vogliono bene(o fanno finta).

dunque l’umano non c’entra un cazzo nel disattendere determinati equilibri "titanici" e tanto meno il demonio, neutralizzato nelle viscere della terra religiosa cattolica e/o islamica, che sono poi, nonostante la "mondiale" ignoranza la stessa cosa.

Solo "dio" va contro "natura"(l’eventuale suo avversario oltremodo divino).

Noi primati, in quanto tali, agiamo attraverso regole terrestri; naturali, minimal, surrogando la guerra, l’ira e/o la creatività del dio che ci ha creati, decretati umani(fallaci, perdenti, finiti, decadenti; da qui l’invenzione della "storia" in veste di sopravvivenza culturale rispetto ad una vita che, finita, non potrebbe testimoniare la smaniosa grandezza del figlio handicappato di dio ) in modo che potessimo a nostra volta escogitarlo, negarlo, evocarlo(così come io faccio[finta] adesso).

Questo concerne "umano", che quando ti considero; ammetto la tua esistenza in quanto funzione fisiologica del mio, svuotarmi: espellere le scorie… anche
gli dei cagano stronzi.

e non t’amerò mai, perché tu dio; non ti sei manifestato, anzi
non m’hai manifestato il tuo amore, disperatissimo…
un po’ come quelle donnette, anche bellissime, estremamente affascinanti ed intelligenti, che non hanno meritato la mia attenzione o venerazione che fosse, per ovvi motivi…
sono io, il centro dell’universo, esisto a priori, devi manifestarti a me (ripetutamente).

a(na)tomico

09062009

voglio spro-fondare nel-la malattia.
il patologico è la (mia) dimensione.
non confonderla con una maschera identitaria.
Io non sono,
neanche quel sasso, uguale a mille altri,
lanciato a filo di lago che taglia, "rimbarzando", i due elementi
aria, acqua,
idrogeno e ossigeno.
Sono l’idea biochim(er)ica
di quel
compiersi/scindere/dissolversi.

quando morirò, sarò già
talmente inesistente che
non succederà nniente,
ossia:
l’ennesimo
smile rimbarz nero.gif
espediente.

remeronfuck

dio è?

amitto ergo sum

si

ho perso, nuovamente… io

perdo

dunque sono.
e
me ne vergogno.
si,
perchè i padri
così m’hanno insegnato
anche se una parte di me
s’oppone, non accetta l’annosa
pragmatica "forza di volontà":
l’essere decretato dal volere… ah ah ah ah!
io sono ma
non voglio (essere)
‘nu cazz.


mi piacerebbe morire dentro l’anima de…

li mortacci tua.

Uccio è morto(sono mesi)

16 Dab

si parte da 16 lattine in offerta a 0,76€
si riempie il cestino, ma non il carrello, benedetto istinto di sopravvivenza.
Si torna a casa, si frigorifera la beeeeeer, si finge una spinta di bilanciere su panca piana, no!.. oggi non è giornata, ma non posso rompere il ciclo! si ma… per una volta… lei intanto si fa bella nel freeeez… oggi non mi alleno. E’ pronta, apro la prima… la dab è l’unica beeeeer non pastorizzata(cruda) che vendono al supemmakket sotto casa, è una droga sincretica, non sintetica, unisce il gusto della beeeer cruda alla spina… che ne so belga? a quello della lattinaccia da supemmakket; muore la prima, la seconda, la terza e così via, si fa avanti predominante un pensiero unico, fervido, forbito, imbottito: uscire!
Uscio da casa già su di giri e di salto in banco, giri in, giro un po’ di localetti con le ragazzette(trentenni) che mme mangiano con gl’occhi:
ma che non ha magnato stammatina? e poi come fai a magnà co l’occhi significa che poi mi digerisci cor naso brrrrr che schifo. Una
birra grazie… doppio malto con l’aggiuntina di gin, una, due,
tre, booom
,
sono ancora tra i tavolini del pub all’aperto ma!! steso per terra… si
qualcuno forse cerca di tirarmi su, bestemmio in dialetto calabrese, desistono, mi prendono a calci.
Poi mi rialzo, miracolosamente cosa faccio; vado a casa? no
passiamo da quell’altro localino, oooooh ma quanta bella gente ma com’è è solo giovedì? mercoledì? venerdì? bo e cchevvordì?
qui si perde il conto, ma resta una certezza, la beeeeeeeeeeeeeeer corretta, scorretta e discola come il suo contenitore(me medesimo).

La serata si conclude con uno(sfigato) che parcheggia la macchina, sotto casa, scende dalla stessa e…

il giorno 05/06/2009 un medico chirurgo del pronto soccorso redige una diagnosi:

distorsione caviglia dx, infrazione(ndr frattura)apice malleolo peroneale dx, contusione abrasa ginocchio dx, contusioni al volto.
Prognosi gg. 20
Si rinvia a Asl.

mi hanno rrrrubbato anche il cell. quindi è inutile che…

uccioirratio
mi manchi rovinosamente.
(topo)

punti di vista interessa(n)ti

"l’alcol è la cura o la causa di tutti i mali?"

ogni volta che rendo pubblico un video su spleendere c’è qualcuno/a che s’affanna, si danna nel chiedere s’è del contemporaneo, mio vivere, o trattasi di riciclaggi.
Il riciclaggio; come la polaroid o, il vhs di famiglia, recano date ed, a volte (a seconda dell’estrazione sociale o dentale), commenti [in]opportuni od al contrario destabilizzanti, ammesso che qualcuno o qualcosa possa più smuovervi dal coacervo mediatico, del quale, figli non siete più in grado di distinguere l’Horror di Cronemberg dall’horror reale: spazzatura di Erba o del quotidiano giornalistico possibile, accettato, esoterico, metabolizzato (cade da un ponteggio e…) morire.
sembra una barzelletta vero?
eppur si muore.
grazie anche, anche, alle X che si mettono nelle caselle elettorali.
finalizzate(illusoriamente) al proprio lavoro, fabbisogno, interesse;
grazie alla costruzione d’imperi di carta che cadono
alle prime scosse di terremoto, dove muoiono centinaia di persone
magari;
quelle stesse che hanno votato tal dei tali per far costruire la nuova scuola
o la cappella  antisismica sulla carta e..
sulle lapidi.

off Broadway

vertigo

una volta; con fare sufficiente, m’ha(i) chiesto (senza ricever risposta alcuna):
ti sei mai chiesto perché?


(tu eri in cucina)
(io; in bagno)

(ricordi?)

a distanza di dieci, tredici o quattordici anni mi chiedo a volte, quando son solo e scruto l’abisso(che inevitabilmente, mi suggeriscono, sensazionalistici, da Bari , scruterà in me) nel vuoto, cercando di contare pecore invisibili ad occhi aperti;

cosa!!!!!? cosa(cazzo) avrei dovuto chiedermi!?(stavo cagando!!)

poi…

m’addormento d’un sonno molto,
molto profondo, come i/al centro dell’oceano,
nel triangolo delle Bermuda, si, ci sono io rannicchiato in un letto dell’ikea che sogno entropicamente pecore invisibili ed interrogo persone, cose, luoghi che rivangano la mia mente, enorme, da decenni; ragnatele, cantilene ninna nanne; per risponder(mi) con altrettanto improbabili rappresaglie nevr/psicotiche cervellotiche, caritatevolmente violente, donchisciottiane buone a niente e… si sono io… che creo un vortice elettromagnetico(ma; non me n’ero accorto scusatemi!), che risucchia portaerei,  AirBus*, UFO!,  mentre dormo in bermuda nel triangolo delle…
un po come "Il Raggio della Morte", l’ultima malcelata sceneggiata top trash secret! der nano de Predappio, la macchina che aveva escogitato in combutta con l’inventore del telegrafo wireless (il povero Guglielmo Marconi), che bloccava i motori a scoppio, addirittura quelli di un aereo in volo… lo sapevate? sapevatelo… l’ho letto su Famiglia Cristiana mentre aspettavo il mio turno dalla psichiatra al centro d’igiene mentale…

igiene mentale

Predappppio


Raggio della Morte

Guglielmo Marconi!!!

pecore invisibili ad occhi aperti

Famiglia Cristiana

bermudaaaaa!!

 

vertighio

è solo un incubbbo… non preoccuparti;
dormi, dormi pure… sei su Remeron Channel

185cl.gif

vertighio
*(non quello francese, porelli!)


ed ora te la faccio io una domanda: