light

mestess-2392009-005

Annunci

non ho voluto un figlio a suo tempo

perchè ripiegare sul 4 zampe?
sono un uomo della ragione.

maaa… il "tuo" cane?
è già nato;
tra un paio di settimane
sarà
nelle mie mani.
ah ah ah ah ah!
TFREF93.gif

ne farò una star.

smile sperm.gif
corso

madgifgw0.gifnoooooooooooooo…   non posso permettere che accada, sarai maledetto come me, dovrai camminare nell’ombra della morte per l’eternità io!! ti amo troppo per condannartii…

http://www.divshare.com/flash/playlist?myId=8606171-977&new_design=true

p.s.
non parlerò più di cani
per almeno 2 an(n)i
BASTA!
sono io che mordo
abbaio e faccio il
cane!

mai

 

immenso è
avere ricordi;
immagini di ieri
e pensarli
con te
tralasciare
tutto ciò che
(ci) ricopriva
e riconoscer dolente che
oltre me ed il cane
resta (un) nulla
immenso.

ai 36 anni di Loretta

stellina tra le stelle

L’orizzonte del nostro amore è tramonto,
mi sento.. male alle volte
che lo vedo calare albeggiando
rosso nell’acque al largo di Santa Maria
Di Leuca, salsedine frizzante, quando
esce distorto dallo specchio verdeblu
da stalla in cielo stella
d’astro a satellite celeste
nel biancore della notte maledetta,
io non ci verrò, lunare!
tutti sanno che son pazzo,
sfuggi
lo sguardo dei miei occhi neri di pece
e nella stretta maledetta ti sogno
le decadenze d’incubi svegliate
col nome tuo sparato nello stomaco
costipato d’erezioni dolorose,
non ho ancora controllato
quella foto;
s’eri tu al bordo, quando piccoli nel bosco
all’asilo mi mostrasti l’odore
della resina
del pino silvestre così lontani dal mare,
dal clamore del male e dalle circostanze,
tutti sanno che sei pazza,
si sfugge
lo sguardo d’occhi tuoi languidi ramemetallo,
corallo al collo cuore nelle orecchie
quando mi parli e quando no,
quel che saresti ora dio lo sa,
non lo farete mai più, non due volte,
avevi sei anni Loretta , siamo morti
tutti a 6 anni
maledetta e
tutti siamo pazzi,
sfuggono!
gli sguardi nostri di metallo verderame fuso
nella pece nera come il fondo ribollente dell’agosto
che non ho visto
cos’è restato di quest’anno e
di quel che se n’ andato?
un sassolino e 4 buchi ai piedi
dei miei sandali lacerati agl’angoli,
al tallone il piede, le ossa,
lacero quel tempo che non ci sarà con te,
laceri gli occhi lucidi nella fossa,
questa notte si balla, si raglia
come asini stretti nella stalla
non ti penserò più
, stella tra le bambine
perchè ora le ore son contate
decantate dalle medicine,
tutti sanno che son pazzo
non me ne frega un cazzo…
dall’aldiquà.

backmedium

quante volte si può morire dimmi tu piccola
se lo sai