negli anni ’70 il pubblicitario Andrew Warhola Jr con una combriccola di ragazzetti assorti in un’arte(liberale) t(o)ipografica approssimativa(all’avanguardia della stupidità ripetibile, luogo all’epoca nel quale veniva relegata l’Arte ossia il Vuoto)Offset; Vinilica Velvet Underground e tutta la fenomenologia retorica americana del jurassic PoP uccisero
l’Arte;
emanazione, evoluzione romantica, di Blake; Byron, Fussli,(vertici Sturm und Drang in nord Europa) delle liberali arti del trivio e quadrivio medievale…
Da quando l’artista s’interessa alla realtà “esistente” e la filtra, la ritrae non c’è arte che tenga ma;
fotografia, la quale in nessun modo, come il cinema sarà
Arte, mai.
I teorici di questa pugnetta s’equivalgono al camion della nettezza urbana che vuota cassonetti.
L’Arte è Vuoto.
Big Bang,
Caos,
l’Universo è l’arte suprema: creato non pensato
(come vorrebbero le troppo umane religioni che ri[con]ducono tutto alla farsa creativa/trice di dei antropomorfi, terrorizzati dal trascendente, dall’inconsistenza casuale delle proprie in-esistenze, secondo i filosofi post strutturalisti non c’è un “essere” ma solo un “corpo”).

L’esistenza nostra(eternamente inesistente,e stremamente “pensata”, dunque neanche libera di non essere, finalizzata perciò alla morte)
senza motivazione sovraumana alcuna quindi, ridotta al medesimo dell’insetto
quella dell’essere(negato) umano intendo;
disperazione della scimmia nell’aver coscienza di se stessa e della relativa vaquità
è Arte.

 

 

 

 

raccontare è bello, c’è della tecnica ma…

l’Arte è altra cosa.

 

 

 

 

 

 

 

non ha a che fare con la vita i suoi tumulti; reportage degli stessi.
(il fotoreporter è un imbecille dietro una scatola meccanica, per questo, raramente si verifica l’Arte,
casualmente, nel nulla della ricerca scientifica di un quid, giacchè dopo Cartesio la scienza aristotelica, dell’azione che da una reazione è morta,
nonostante sussista nella medicina ippocratica contemporanea che non è scienza[milioni di morti di cancro e le statistiche aumentano], neanche schamanesimo, è il consiglio della comare di balcone: “metti la cuffietta che fa freddo, poi[siccome bigpharma mi da piotta] prendi un’Aspirina!!!” sia mai che ti consigli, come 2 secoli fa, di cercarti un clima più secco o più umido che risolve alla radice i tuoi problemi, povere città, l’ignoranza totale con la supponenza del cattedratico ahahaha!)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sono un creatore.
(faccio nulla)

🙂

il piu colto

la peggior specie d’ignorante c’abbia mai popolato sta terra(benedetta) è colui che sa di sapere, l’acculturato, il nozionista teorico, la scimmia che pavoneggia le 5 nuove espressioni che ha rubato in giro per “scimmie”(meno scimmie e più cani, per dio, che mordano culi!!) il politico; il pederasta difensore dei lavoratori che s’inchiappetta, nomato “sindacalista” ahahahahcci tua! La formazione politica che da l’ardire alla parola d’essere espressa come nozione del dotto senza grammatica, logica, estetica, cognizione di causa, contesto e funzione!  La loquela, giornalistica televisiva, del professore(idem come sopra) dispaccio di terminologistica autologa(neologistica) di termini e concetti adottati da testi (a)critici (pro)scritti, prescritti, collaudati, markettati da mandati nepotati, inculati/e(quante donne che continuano…) dello stesso referente, lo spaccio di significati in veste di significanti, apporre l’apologia della propria esistenza temporale in veste di saggezza aprioristica in cambio di un silenzio assenzo dottrinale, cattolico, comunista, fascista, (e del peggior compromesso tra i tali) di giovani(vergognatevi!) astanti ebbri d’ignoranza e di senso critico la quale istanza ha portato l’essere nelle codizioni dell‘avere in cui oggi annaspa. Ve lo meritate, vermi!

 

leggete giornalai, ed imparate a scrivere; parlare e pensare… buffoni!!!

 

 

 spoek mathambo stuk together.mp3

 in questi template Volkspress ogni optionals è a pagamento…
anche pensare/pisciare che è
 
la stessa cosa.

poverette che tentano…

quante isteriche che false rivoluzioni di costume pilotate(Sono io la Rivoluzione! urlava Lacan ai suoi studenti 68ini.. quanto aveva ragione infatti post rivoluzione oggi si pratica solo “psicoterapia” cosissia!), tanto quanto la dilagante omosessualità, gli omicidi politici “rossi”! i patronati! l’SSN! ha messo in una posizione (non solo quella a 90°: la congeniale) che non gli compete e per tale inciucio dell’annoiato, burattinato, maschio che oltre a non coprirla più(sessualmente; è quella la volontà suprema: castrazione fisica e mentale attraverso finti movimenti di massa, vaccini, farmaci brevettati di largo consumo… siamo troppi! anzi siete, io appartengo ad una casta nobiliare; intellettuale!) non ha voglia proprio di fare un cazzo, questa donnetta…
tra una menopausa ed un ditale
ha costruito un mondo Virtuale
riconosciutole dalgli/le adepti della stampa, cartellonistica stradale,
ed i blogs: il libero arbitrio del convenzionale…
eri un buco ora sei:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
antimateria.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
io sono “il” Maschio; l’Uomo…
mi hanno messo su 60.000 anni di selezione naturale…
non c’è svolta epocale
che tenga.
ti trombo!
tu non puoi farlo;
ti manca
l’attrezzatura.
😉

è morto Lucio D

e

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sticazzi?
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

lucio chi?

 

se lo sapevo…

blog castrato volkspress.. ogni volta che scrivi una cazzata si blocca misteriosamente il browser…
non c’è un’altra piatta-forma dove io possa trasferirmi aprirmi di zucca senza che un semideficiente(solitamente donna) ometto, smanetto, escogiti un veto nella propria vuota, perianale, cloaca che confonde il significato col significante?

 

 

COGL

IONE.

 

 

 

é per strada il futuro dell’italia…

ho due molossi arcaici(che mi possiedono completamente), discendono direttamente dai cani di Epiro che Claudio portò in sassonia per mordere il culo a quei cavernicoli… e sono sempre in giro per strada con uno o con l’altra.
“Ascolto” le coppie prolifiche col mio sguardo sensiente; la coppia che mi si para davanti è solitamente così formata:
lei senza specie; quando e se dovesse parlare non si sa se aspettarsi un raglio, cinguettio o altra menata… (dai 37 ed oltre i 40 e più)
lui, più giovane perfetto uomo invisibile; se non fosse per l’altezza: lo sguardo lombrosiano demente, che ti guarda minaccioso se riesce a mettere a fuoco oltre il suo nasone enorme che distoglie l’autofocus.
una culla con 4 ruote… non ho mai avuto il coraggio di guardarci dentro, con il cane poi, verrei denunciato per tentativo di stupro pedofilo aggravato dalla zoofilia(della madre)
La mamy fa al papy:
Hey ma!! l’hai visto il cane!!?
Lui guarda nella culla e annuisce disperso:
Si si… tutt’apposto…

 

 

 

questo post non vale per le coppie italiane provenienti da altri paesi che invece sono ben assortite 🙂 bravi, il futuro dell’Italia è nelle vostre mani!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

…non è per noi italioti una novità il “vigore ibrido” specialmente al sud ed al centro, dove Annibale con elefanti e soldati africani(e non) pascolò alla faccia di Roma per oltre 15 anni, per non parlare del sud e delle isole, dove ancora in Sicilia nascono bambini figli di Carlomagno(biondissimi altissimi e con gli occhi verdi), e in puglia, ad Otranto dove i turchi fecero saltare migliaia di teste cristiane prima d’insediarsi(i martiri d’Otranto), per arrivare al recente dopoguerra quando i soldati americani lasciarono il loro seme oltre alle loro basi militari…(che c’è toccato fa pe campà vedi piano Marshall)