la pace

il

calore

che sovviene col torpore è…
immaginario,

la mente del beato
morente
fugge via vergine,
chi è senza rimpianti, tumori,
vissuti pochi timori
rancori,
gli artisti godono vanità divina,
graziati dionisiaci,

da una sofferenza
tal grande che soverchia
anche le spalle larghe di un

baccante.