a politici, giornalisti, padri inesistenti, le madri che si riproducono per assecondare il brutale orgasmo della gravidanza: vi siete dimenticati Pasolini, dimenticato i figli?

ognuno piccolo autore alla ricerca di un’identità

salvadanaio, senza la minima forma di pudore verso

le generazioni figlie che dovevano ancora venire e a quelle

che verranno, quale sarà la vostra eredità quando un altro

Pasolini nascerà e la passerà allo scandaglio della propria morale

della scienza, cosa resterà di voi, dell’abisso in cui avete gettato

voi stessi ed il gregge, per comprarvi un’amante, una barca,

come figurerete, figurerete? nei testi di storia? ci sarà

nevvero ogni vostro nome e cognome come nelle lastre

di marmo delle stragi, degli omicidi, delle leggi e della

promisquità di un potere che non ha alcun interesse

per l’altro, ove la politica è un mestiere come la guardia, l’idraulico,

il medico, il banchiere è vero che non avete anima

e dunque dopo sarete solo un brulico di vermi ma

com’è che non v’accorgete d’essere vermi già ora?

Annunci

quando

 

i tamburellari, chitarrari, vilinisti esistono anche

all’interno di dimensini tipiche come la pizzica

la tarantella che aveva un significato anzi

un significante apotropaico guaritore… poi

è diventata la funesta festa di paese che mi va pure bene

quando non ho un cazzo da fare ma non mi si venga

a dire che sti 4 buffoni capitanati spesso da un prof

stanno suonando l’anima della puglia… aha-ah

la radice

non s’inventa architetture foniche da pink

floyd che resettano la dimensione tribale teoretica

con l’abisso fonico dell’ampere ove si perde dunque

il linguaggio messianico del tet a tet non sparare

cazzate, con Carmelo Bene la pizzica non c’entra un cazzo.

Sarai anche originario di quelle zone ma non sei originale.

Non sai suonare il tamburello, il violino, il mandolino, o

l’organetto ultimo arrivato assieme alla chitarra..

e principalmente non sai cantare in dialetto salentino

la quale fonetica melodica era curativa rispetto a gente

(i tarantolati) che si stava per buttare nel pozzo di

San Vito, dal quale poi dovrebbe invece uscire la cura…

La religione cattolica della quale sei mediocre figlio

non si può misturare col paganesimo della pizzica

se non sai dove stare; non conosci le tue origini

sarebbe per tutti “meglio” che tu ed il tuo gruppo

improvvisato di tarantella, invece di storpiare

i canti del 700, faceste buone reti per i pescherecci

se in riva al mare, la costa oppure altrettante reti

per raccogliere le olive, magari in silenzio, e devozione.

 

 

 

 

 

 

 

anche se piove

 

Attendo domani ma…

una paura

che scorcia la mente

una

congettura…

quiescente.

E quando la vista

del sole mi trovasse

sveglio

potrò

improvvisargli

ubriaco

un risveglio!?..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
potrò!?

l’aporetico anal-glifo Nobel

l’anaglifo pregnio nobel è impossibile d’avvistare; avviare
nell’orizzonte fidanzato, assiomico, pleistocenico
senza addentrarsi con un paio di occhiali 3d apotropaici
nella realtà ammuffita che lo decretò… sei un pagliaccio di sinistra?
premio Nobel. ma
la sinistra cos’è se non uno specchietto; una tabella…
non certo l’Uomo.
Che nobiltà ha infine quella palma
se si va a scorgere
il subliminale Nel fotogramma?
alcuna, è una vincita(fortuita)
che vale quanto gli awards che
può assegnare il
vicino di blog il quale nella vita si diletta
a scodellare icone, “stemmi” li chiama, che rappresenterebbero
la di lui scienza,
mai saputa, in merito ad un argomento
che non è il suo ne il tuo, ne il mio.
perchè egli, anzi “esso” non ha d’argomentare:
eccoci parar davanti
un tramezzo(un tramezzino) stolido d’animali imbalsamati(teste),
dai quali esso rac-coglie il paradigma;
un assoluto onanista, ne agguanta uno a caso; il Leone
di paglia catturato dall’amico
petroliere di suo nonno tabaccaio, macellaio,
GUARDIA! usuraio, enteroclisma
di un tempo immaginifico di draghi in foietta
che sparavano scoregge infuocate
sugli ingiusti(!?).
Dal parco giochi dunque si riscatta un
significante e lo si veste addosso ad un
guitto(il somaro): il significato ragliante, rilevante
un particolare dell’insieme, un eco,
‘na scoreggia significativa; intonata
tale in quanto alternativa
al rutto del presepe vivente,
una qualche retorica prosaica epistemica
una prospettiva
alla grossa, una scossa!..
poco buona da “contare” anche
in osteria, nel trivio della barzelletta;
vino rosso annacquato, proecco
1 euro ad’ettolitro, frittura, sangria
per il popolo sornione, sofico…
Di tali gesta, memorabili ma proprie a “Nessuno” elargirà,
esso(tramite-transfert col finito),
uno stemma, un’icona dicevo, una foto
priva di alcun portato critico, intellettuale,
teoretico, politico-poetico…..
ermeneutico, solo:
ana(l)glifico da avvistare dunque con apparecchiature
parapsicologiche, freudiane ove,
Le (i)stanze;
interiorità e “rivelazione”
dell’individualità dell’arte premiata;
l’ectoplasma unidimensionale, dunque direzionale che
veicola l’applauso di un pubblico morto (de
sonno) d’inedia formativa, morale:
costituzionale; sono l’emanazione
dell’ego barcollante; brutale
di una scimmia senza pelo…
Cosa pretendi di più!!!!?
In fin dei conti, a proposito di tutto quel nulla, questa
anzi “quella” è l’arte!
…s’atteggia
ma non può, più che altro perchè
non sa! (il genio).
Sarebbe altrimenti scienza; autarchia, anarchia… poesia.
Freud, Jung, Lacan, Foucatlt, Deleuze, Bene, docet.

l’uomo di titanio

quando avevo 23 anni anagrafici, studente a Bologna assistetti ad un incidente mortale

in via Berti Pichat nei pressi di porta Mascarella, una yamaha 600 doppio carburatore

si avvicinò al bar denominato “delle puttane” e caricò un ragazzo,  partì in prima pennando, di 2, 3 cm

da terra, per millesimi di secondo poi, continuò la sua corsa biciclica,
alla prima curva cercò di coricare ma la moto si rimise in piedi come telcomandata

si schiantò s’uno degli alberi secolari che fanno da spartitraffico, vidi  in diretta l’incidente,

la moto a 80 o 100 all’ora si piantò sull’albero, inchiodando con i freni della ruota anteriore e con l’impatto,

la foza motrice del retrotreno fece da catapulta ribaltando il mezzo che girò in un fulcro cinetico metafisico 3 o 4 volte su se stessa sospesa nel vuoto.

Il passeggero nel sedile posteriore fu sbalzato in aria all’altezza di un quinto piano,

sballonzolato dall’energia immutata anarchica che l’impatto aveva restituito alla circostanza,
tra un albero e l’altro,

precipitando poi tra rami compassionevoli si destò di schiena sul ciglio del marciapiede dello spartitraffico,

il motociclista

balzò nell’altra corsia ed alzandosi in piedi per vededer cosa fosse rimasto del passeggero sfondò lo stinco

muscolare e la pelle con uno dei capi della frattura che s’era procurato a tibia e perone ricadde al suolo svenuto,

5 ambulanze arrivarono in 5 minuti il passeggero fu portato per periziare il danno in varie strutture in quanto

all’epoca solo alcuni ospedali del bolognese avevano la tac, ed i tecnici per usarla… che magari contemporaneamente

stavano, svolgendo il proprio lavoro, nel traumatologico di un’altra struttura, dopo la tac gli furono

diagnosticate 17 fratture in tutto il corpo, varie in punti vitali, tra gamba destra, bacino,
osso sacro, acetabolo sinistro, omero sinistro, esplosione di una vertebra dorsale,
trauma cranico minore,

perforamento dela pleura da parte di una delle costole fratturate, e relativo drenaggio

necessario a svuotare i polmoni dal sangue, lesione del nervo sciatico popliteo ossia dal ginocchio in giù d’una gamba, emiparesi

prognosi riservata dopo
12 ore di camera operatoria,

il 90% delle possibilità di recupero nella carrozzella a vita,
nell’impotenza sessuale e motoria e dolori spastici

dati dalla lesione spinale, ad libitum.
Era forte tanto che non perse mai conoscenza
se non previa flebo anestetica durante il lavoro
meccanico di brugola, trapano, martello, scalpello
un cuore fortemente attaccato alla vita, una “pompa”
atomica come la definirono i ghirurgi,
-signora non sappiamo se suo figlio camminerà ancora ma
ci siamo spinti oltre per ricostruirlo, perchè il cuore
non ha mai dato segni di cedimento, anche in condizioni
stressanti che non vorrei raccontarle, suo figlio nel futuro
non morirà sicuramente d’infarto, suo figlio è una macchina
abbiamo imparato tante cose sull’essere umano, ed abbiamo
improvvisato(dissero al fratello), visto che la macchina reggeva
a quasliasi insulto, d’altronde signora quando ci è arrivato aveva 2 costole
che gli avevano perforato la pleura, la sacca stagna che contiene i polmoni
e non vomitava sangue, nonostante ne fosse intriso completamente,
i polmoni respiravano ossigeno dal sangue non sappiamo come

non sia morto nello stato di apnea in cui ha vissuto per vari minuti,
quando gli abbiamo messo il catere è uscito quasi un litro tra sangue e catarro dai polmoni… suo figlio faceva pesistica?
-si, fitness credo.
la palestra, signora l’ha salvato, un atleta affronta i nostri ferri molto diversamente rispetto ad un sedentario, abbiamo operato decine di persone i calciatori ed i bobybuilders son sempre stati quelli che hanno risposto meglio e si sono ripresi velocemente, scalatori freestyle, powerlifters…

 

 non capisco bene di cosa sta parlando, [pianto] ma
è vivo?

 

 Signora non sappiamo se potrà ancora camminare,
certamente non potrà fare il salto in lungo, per dire… ma
suo figlio ha avuto vari attimi di coscienza che non ricorderà(valium endovena docet)
tra un’anestesia e l’altra s’è fatto consegnare orologi, distintivi,(quelli che gli piacevano) di 3 infermieri ed una infermiara(punkabbestia piena di piercing come lui) gli ha dichiarato amore eterno(ovviamente abbiamo dovuto sopprimerla subito con una trapanata, non si fa! non si fa!!! altrimenti fanculo alla professionalità, già se lo voleva portare a casa per la convalescenza non ne parliamo, fidanzata con un attore frocio partenopeo, una dimensione inaccettabile rispetto alla SCIENZA)…
e non facciamo solitamente questo tipo di cose al traumatologico, ma è d’obbligo assecondare il paziente quando si veglia dopo 12 ore di anestesia,
suo figlio al risveglio ci ha dato ordini precisi, parlava inglese, poi un infermiere ha colto e l’ha assecondato, stava “facendo” il capitano Kirk di Star Trek, tutti lo abbiamo amato, con quella creatività nata dal nulla dopo 12 ore di trivelle ci stava intrattenendo, le luci della sala operatoria gli avranno fatto ricordare il telefilm, oppure non lo so signora, ha improvvisato, sta il fatto che tutta l’equipe ha eseguito i suoi ordini diretti poi l’abbiamo riaddormentato per finire il lavoro che non è ancora finito; purtroppo ci sono altre urgenze e suo figlio resterà col bacino fratturato per minimo una settimana, si faccia coraggio signora.

 

 

 

 

 

 

E, dopo quattro mesi di letto ricominciai a camminare con le mie gambe,

a ridere, incazzarmi, fumare e tirare pugni,
la volontà mi ha voluto forte,

 

 

 

migliore,

 

 

 

 

 

 

tumblr_mfz1qgHJJR1ryqizyo1_400

 

 

 indistruttibile.

ideali e ideati

quanta gente che cerca un motivo, una giustificazione alle proprie scelte sbagliate negli errori degli altri.

C’è chi commette orrori, e chi è una sfilacciata prolunga mediatica.
E’ vero l’anima, per quei pochi
che l’hanno auscultata fa emergere il sentore,
una percezione primordiale di mancanza,
ed è proprio l’anima che vi manca, perchè siete troppi
contenitori, e di anime ce ne sono poche n’è rimasto
lo stesso contato numero dei tempi di Cristo, era infatti
a quella generazione animistica, ch’egli si rivolgeva
una schiatta di poveri spiriti che si è riciclata per duemila
anni senza per altro cogliere il messaggio
del salvatore, ripetendo in eterno gli stessi umani errori, di uno
che li aveva guardati dentro e rivoltati come calzini sporchi…
lo misero in croce.

Quante persone che cercano di stare al passo coi tempi senza, sapere dove stare quale

sia il tempo che vivono, ed il passo dunque da tenere(un galoppo da cavallo,
l’onda sinusoidale di un reattore nucleare.. chissà?)hanno

una proiezione onirica; un’immagine artefatta pubblicitaria subliminale nella quale la propria

camera da letto è costruita da i migliori mobili in truciolato dell’ikea, le proprie gambe sono un’automobile

ipertecnologica, per finta, il cuo cuore tecnologico è un motore brevettato da Rudolf Diesel nel 1892… 120 anni fa, nel frattempo

c’è stata la teoria della relatività, l’energia nucleare, i sommergibili atomici, le astronavi spaziali che sono arrivate sulla luna, su

marte, la prima guerra mondiale, la rivoluzione d’ottobre,  la seconda guerra mondiale, la rivoluzione sessuale, l’avvento

del nuovo media televisivo, l’informatica, internet, l’adsl, sperimentazioni biologiche, autopsie su forme di vita aliene

nel regno dei servizi segreti americani, il compromesso storico, l’omicidio di Aldo Moro per mano della massoneria italiana

pilotaa dalla Cia, l’invenzione delle brigate rosse, omicidi di stato, bombe di stato che hanno falciato migliaia di vite

sempre ordite dai soliti noti di cui sopra e mascherate dietro costume, bandiere rosse o nere,

un afroamericano neanche

da generazioni è diventato il capo di stato democratico

di un governo capitalista/cinematografico made un USA…

loro,

i lumaconi ignorano tutto ciò, sono

delle scimmie arcaiche nelle quali mani è stato messo un tablet pc,

al posto della clava

gli hanno insegnato a consumare,

a spendere la propria esistenza in un centro commerciale, quando il giorno prima

acchiappavano fagiani con la fionda… chi ce la faceva.

Questi ominidi devono venire a dirmi ciò ch’è giusto o è sbagliato in merito a quel che faccio

perchè un burocrate gli ha dato una costituzione, dei diritti,

un meltingpot di norme, regole speculative che li hanno messi appesi

come il bue squartato di Rembrandt e poi Bacon,

come i corpi umani macellati dai nazisti, come

la carne umana del telefilms Visitors e quei corpi stolidi usati come batterie,

energia biologiaca che dava funzione vitale alle macchine nella saga cinematografica Matrix.

Siete l’ombra dell’uomo,

la parodia dell’Homo Sapiens Sapiens, l’evoluzione

segue delle linee di sangue,

non è per tutti.

Chi si è evoluto, storicamente ha

sempre colonizzato coloro i quali erano

rimasti in una nicchia sociale, una regione fisica dimenticata dal corso della storia

quella eredità biologica, quel contenitore

di corpi replicanti consta il 90% dell’umanità.

 

Per questo siete 7 miliardi; perchè allevati,

come vitelli dalle multinazionali del farmaco, dell’informatica,

del tabacco, dell’automobile etc, siete animali al macello, e pensate

in questa farsa algoritmica d’avere una volontà…. ahahah il veto politico s’una nazione ahahahah…

una coscienza civile, sociale, di classe

di specie, di rango.

Quale triste incubo vivete poveri diavoli senza

aver coscienza della vostra reale condizione, ed in queste, “appunto”

disperate condizioni,

dal purgatorio in terra, ognuno ha

la velleità di giudicare l’altro diavoletto… o magari

un dio come il sottoscritto.

Io non sono uomo come voi, appaio, tale

per confondermi agli occhi dell’infinito che vorrebbe possedermi,

e che io  ho rinnegato.

L’infinito non è di questa terra, non è umano e neanche alieno

o parapsicologico, l’infinito è un buco d’antimateria che assorbe annulandolla enerigia.

Ed io

sono

una bomb’

atomica!!!

(dovrò

ineviquocabilmente nascondermi)
(da voi buchi neri, unga badunga, che vorreste annullarmi,
ridurmi alla vostra tetra condizione inconcettuale
alla mancanza di determinazione vitale
sinaptica al rigurgito, parto
oneroso di un
significato
orfano
del
significante)

😉

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

superman.gif

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scazzamurieddhru

Rumpicuperchi si chiama il demone domestico, lo gnomo che m’scassat’u cazz:

http://www.ilvillaggetto.it/miti-e-leggende-salentini/13-lo-scazzamurieddhru

Lo scazzamueriddrhu, Conny

non è che non l’ha visto, l’ha mangiato più volte

solo che da quel vomito verde io dovevo esorcizzarlo e non lavarlo col lisoform e buttarlo nel cesso, dal quale poi è uscito inequivocabilmente e continua a rubarmi gli accendini, mi nasconde il portafoglio, lo zippo, quando conny vomita inspiegabile ritrovo lo zippo, biglietti da 50 euro quando andiamo per strada,

lo gnomo lei l’ha digerito e gli ha rubato poteri,

ragazze est europee che di solito hanno paura dei cani grossi; stupende mi fermano per strada e mi fanno tutta una serie di domande assorte sui cani, come possedute,

“anche io ci o cane solo più piclolo(lo gnomo che tte divora l’anima!)

“si posono accarzzare”

si certo ma sei vestita così bene, poi ti saltano sopra e ti sporcano, ipnotizzate
fanno tutto quello che le dico, ma vogliono
comunicare con me continuiamo anche per
un quarto d’ora mentre i cani fanno piroette poi
quando lo gnomo che le muove si stanca se ne vanno,
dopo che gli dico, scusa stavi andando da qualche parte?
-io no! stavo venendo a qui.
a be allora sei arrivata ma ti devo salutare,
perché mi sono rotto il cazzo di fare il circo, lei no
continua ma che razza eno sti cani? posso tocarli
sine toccali, quando li tocca poi se ne scappa e dice
-io paura di cani grossi, ma questi cani tuoi mi piace molto
che razza éno

-Cane Corso

-ma che mangiano?
-rumpicuperchi…

ed è li che scatta la follia, dopo lo gnomo svergognato
allora inizia a sparlare,

-tu questo cano mangia le persune!
-ma sei sicura un secondo fa te lo volevi portare a letto..
-prima hai detto una parola che forse no ha capito beno.
-si rumpicuperchi, rumpicuperchi, rumpicuperchi reumpicuperchiiiiiiii! urlando.
che fa lei? se ne dovrebbe andare dopo uno sclero senza senso del genere
invece resta paralizzata e mi guarda fissa, tutta la gente che era ferma da mezz’ora alla
fermata del 13 che ormai passano uno dietro l’altro non salgono, pacherebbero il biglietto per continuare ad assistere al folklore…
dunque dopo avermi guardato dalla testa ai piedi come un automa per 1 minuto buono esplode:

-tu sei no zingaro come fai a sapere queste cose di me?
io zitto,
-capelli neri, ciglia e baffi nerissimi
tu sei zingaro e sai l’arte!
io zitto.
Ci squadriamo insieme ai 48 occhi della fermata ed allora lei
si avvicina e cerca d’abbracciarmi(prima aveva terrore dei cani)
Cornelia fa un salto di 2 metri e la scalcia sul petto, lei

non si smuove di tanto
ma arretra poi riprende fiato e mi dice
-tu no sei uomo
sei una bestia
-lei ti ha fatto così lei è santana
-tu sei perduto,

a questo punto interviene
anche Cesare ed inizia

a borbottare mai fatto in presenza di esseri
umani anche i più stupidi e meno allenati alla presenza canide.
Lei la biondona continua a fissarmi: baffi belli ma non sevono.
E poi arriva un autobus con 15 minuti d’anticipo, sale e se ne va.

io mi giro tranquillo per andarmene LEI apre il finestrino e grida:
non ero arrivataaa!!!!

scrivo queste cose per esorcizzare sdrammatizzare o che ne so;
la morte non mi fa paura e nessuna volontà esterna
che voglia piegarmi, vuoi fottermi gli accendini? prendili
vuoi fottermi la figa? prenditela
ma i cani ti mangiano e ti cagano
non me li fotterai mai.
Perché il corso purosangue
è stato allevato per difendere
l’uomo da qualsiasi insidia;
terrena ed ultraterrena,
povero chi ha i moribondi
incrociati con cani che non conoscono
e combattono da millenni li
rumpicupierchi.
A rumpicupè è na vita che cerchi
cani o senza cani, di annichilirmi…

perdi sempre ahahahah

sei lo scazzamurieddhru
cosa puoi contro un DIO

tu

 

 

dormi;
dormi quanto vuoi
sarò sveglio io
sempre
ad accudire
la tranquillità bambina
che il mondo ti
nega.

 

 

 

 

sbagliai a giudicarmi profeta; solitamente si sbaglia ineluttabilmente ogniqualvolta si giudichi qualcuno.

Io non sono un profeta, ma un messia.

 

Salute, e tanta carne a tutti…

anche ai vegani, che castrano e sterilizzano i gatti ed i cani,

la carne non la mangiano direttamente, è una questione politica, biologica psicoanalitica…

 

per non parlare di quando obbligano un carnivoro predatore qual’è il cane, il quale quando copula col Lupo che è carnivoro, restituisce una progenie fertile, questo in biologia significa che Lupo e Cane sono lo stesso animale vestiti diversamente; dicevo quando s’impegnano questi individui che vogliono fare della loro rivoluzione gustativa una virtù; un impegno sociale, non s’accorgono che poi sono i più grandi torturatori e carnefici peggio di chi matta la vacca con la pistola transcranica al mattatoio; IL VETERINARIO, ufficiale medico addetto all’esecuzione o alla supervisione della stessa, il quale si erge a vessillo morale e rappresentante politico certificato, da una laurea tenuta su dalle multinazionali dei mangimi(colgate, palmolive etc), delle scimmie senza pelo erbivore… il quale è il macellaio che toglie le palle ai gatti eda ai cani, che svuota di utero ed ovaie le femmine di tali specie, e le viviseziona per tutta la vita perchè mangiano i mangimi, i pellets, delle multinazionali che lui stesso consiglia che gli faranno venire il tumore in ogni distretto, in quanto sono composti all’80% da cereali; il lupo in natura non mangia polenta, e non c’è nessuno che gli prepari una pagnotta di pane; potrà mangiare una mela, o dell’uva per acquisire della vitamina C, e per purgarsi, in quanto solitamente la vitamina C la quale è alla base della produzione del collagene, la materia di cui son fatti tutti gli organi, specialmente articolazioni, ossa, cartilagini, organi semirigidi etc etc(per questo i cani soffrono la displasia, perchè nessuno da la vitamina C alla mamma gravida ed il calcio ed il magnesio di cui avrebbero bisogno… e così i cuccioli nascono deformi, anche se su questa impalcatura “naturalista” ci sarebbe da elargire un’impronta biologica, nel senso della scienza biologica umana: in realtà alla nascita i cuccioli sono tutti sani, nessuno presenta deformazioni ossee, tranne in rari casi di effettiva displasia, come in umana, si nasce displasici, e non si diventa… in realtà la displasia all’anca del cane è un tonfo nell’oscurantismo medievale esoterico; alchemico, dove le leggi della chimica della biologia e della medicina(che non è una scienza ma, appunto una messa in scena, arte, teatro) vanno a farsi fottere e nessuno dice niente, tutti si ingollano quello che dice il vet che è più ignorante di una capra lobotomizzata, e deve fare cassa, egli afferma che un animale che nasce sano ad un certo punto della sua vita, ora in tempo di crisi, siamo arrivati ai 3-4-7 mesi per lastrare, manipolare e rovinare le articolazioni morbide, latitanti di un cane bambino in crescita, che sicuramente svilupperà qualche forma d’artrosi dopo che con un distrattore il vet, che vuole bene agli animali(è sempre lo stesso che da il colpo di grazia alla vacca, all’agnello, al puledro in mattatoio) gli ha strappato il legamento rotondo anche detto della testa del femore, che ancora appunto la testa del femore, cioè l’articolazione, la capsula articolare del femore con la superfice lunata dell’acetabolo(cioè la conca che accoglie la cupola), questi accertamenti prematuri non solo strappano il tendine fondamentale per la stabilità di un’articolazione ma sublussano o slogano alla grande la stessa, iniziando il processo artrosico che dopo 4 mesi verrà definito, unica specie in natura a soffrirne(il cane): displasia all’anca anterograda(l’aggettivo lo aggiungo io che sono una mente pensante)… da non tralasciare il labbro acetabolare fibrocartilagineo!!! il quale viene “sverginato” dalla lussazione del distrattore e predisposto ad innumerevoli successive sublussazioni: ecco a voi la displasia all’anca del cane… se il cucciolo fosse nutrito come un carnivoro predatore e quindi 80% carne, e 20 cereali o altra monnezza, sarebbe in grado di recuperare l’inutile stress, distruttivo del vet macellaio che deve pure sopravvivere e quindi pensare al futuro; dunque siccome l’equazione è inversa e cioè 80% cereali, terriccio, spazzatura e 20% carne o proteine di derivazione animale, dunque anche peli zoccoli, corna, tumori, animali autanasizzati, sangue, cacca, piscio etc(tutto contiene proteine!!) sti poveri carnivori(stesso discorso uguale per gatti e furetti) non mangeranno mai carne nella loro vita, è normale, se non inevitabile che un carnivoro in crescita che viene alimentato senza carne, presenterà delle deformazioni, il rachitismo; ritardi di crescita, artrosi, tonsilliti, criptorchidismo, otiti, atopia, irrequietezza, instabilità mentale et etc, tutto a vantaggio dell’elite che li dovrebbe curare ma che li ammazza e viviseziona lentamente. La stessa cosa avviene per l’insaccato essere umano, se sei un amante degli animali, fai girare questo post.

le irremovibili

una volta che le hai lasciate,

quelle insicure se ti rifai vivo

ti mandano fanculo, però

che caratteraccio… oddio!!

 

 

 

 

e poi ci sono le irremovibili

si mesmerizzano post conoscenza

(le ipnotizzerò… sarà…)

qualsiasi cosa le fai restano,

catatoniche, solitamente

sono quelle che mollo.

posso condividere il

mio tempo con un baccalà?

 

 

 

 

 

se io sono un mare in tempesta

avverto il bisogno

di un delfino in cresta (all’onda!)

al massimo di una

sirena(dell’ambulanza!).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

quello giusto!
mi dicono che
Loro sappiano
aspettare..

 

 

 

ap111314340709164608_big 
La Mummia Fanciulla
Museo Archeologico di Alta Montagna
Salta, Argentina

 

(sta aspettando quello giusto!)

Storia dell’isteria

http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_dell%27isteria

 

 

aggiungerei che oggi molti psichiatri, psicoanalisti e terapeuti controcultura asseriscono che l’isteria, non sia assolutamente scomparsa ma si è traslata sull’intera società, sia maschile che femminile a causa degli sconvolgimenti storici transepocali, come la rivoluzione sessuale(ahahah…), la teoria della relatività di Einstein, l’avvento dei media elettreonici(TV) ed il facile, aggressivo, imposto, accesso agli stessi da parte di almeno un terzo dell’umanità, quella occidentale, (assolutamente non preparata o colta per accogliere il rimodellamento della civiltà che il media avrebbe comportato, vedi La galassia Gutenberg di M. McLhuan)considerando che permane un terzo mondo dove la cultura non ha accesso se non in minima parte per volere di poteri forti, clero, multinazionali, governi, mafia che hanno l’interesse di mantenere una sacca sociale ampia in uno stato d’indigenza e di eterna colonizzazione, la fame e la malattia nel terzo mondo è fame anche di cultura ed è un volere politico, una risorsa per chi deve speculare con sembianze da benefattore, licantropo, occidentale sulla sorte di quelle popolazioni che, paradossalmente, hanno dato origine all’Homo Sapiens.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
io non “faccio” cultura,
io
superman.gif
la sono.