spleen

quando è morto splinder è finito il dark, lo sciovinismo arguto, il post solo per lei… la rete “lovers is a stranger”…
Ora nel mercato coperto di FB, dove ci conosciamo orrendamente tutti, si vende tutto, gadget, peperoni, libri, culi e… idee escremento(non che non ci fossero anche su spleen ma a volte mancava l’ossigeno tolto da grasse risate e sembravano effetti collaterali da piatta-forma), dicevo escrementi ed allora il feticismo della fu piattaforma resta una memoria freudiana, anale, enigmatica… enigmistica.
Manca lo stereotipo, l’amore per lo straniero, lo scrittore brigante, malato aliante slittante di un’idea che attirava gente interessante & non(cito volutamente questo sacco di patate che mi contiene aimè, il90% del blog è traslato da splinder e come nel film: Lost in traslation).

Annunci