le irremovibili

una volta che le hai lasciate,

quelle insicure se ti rifai vivo

ti mandano fanculo, però

che caratteraccio… oddio!!

 

 

 

 

e poi ci sono le irremovibili

si mesmerizzano post conoscenza

(le ipnotizzerò… sarà…)

qualsiasi cosa le fai restano,

catatoniche, solitamente

sono quelle che mollo.

posso condividere il

mio tempo con un baccalà?

 

 

 

 

 

se io sono un mare in tempesta

avverto il bisogno

di un delfino in cresta (all’onda!)

al massimo di una

sirena(dell’ambulanza!).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

quello giusto!
mi dicono che
Loro sappiano
aspettare..

 

 

 

ap111314340709164608_big 
La Mummia Fanciulla
Museo Archeologico di Alta Montagna
Salta, Argentina

 

(sta aspettando quello giusto!)

Annunci

quel tuo senso(vietato)

 

Un giorno ti svegli

che sei bell’e che morto!

 

Amore mio;
rosa…

non sei andata

all’aeroporto,

a prendermi

bambola premurosa?

 

stazza della frescaccia,

preliminare sinuosa
come così la camera in fondo;

ove sofistica campagnola
detenendo la minaccia
non potevamo
incamminarci in tondo… ci

dobbiamo,

lasciare!

 

No! Non voglio deficiente, immondo

senza me tu! non sei niente…

 

 

Sarà! è vero io, non posso

stare senza;

un culo prosperoso.
Anche quando sei

tra lenzuola…

che non si possa
popolare..

per veto

 

prestigiosa causa fatale

con te cosa

ci dovrei fare?

(Aurora sei na sola!)

 

 

L’amore!(o no?) asino

inchiappettatore.

fuffi2.jpg

 

 

ossignore mio,

grandioso!

cosa piacevo io…
(di!!!) fare?
essenza, anche se
divieto
nella (tua)
presenza…

servirà solo
a camminare
per poterti
spostare
l’ora è giusta

via; all’orizzonte
da me ominidonte
se non son niente
che non un grulo
che vuol entrare
nel tuo culo…
(sei sicura d’aver
la serratura credo tu
non sia (m)natura, che
se l’aprissi poi magari
potrei restarci[tramortito]
per sempre)
sei pronta ala coda?
non credo che tu
e neanch’io
un secolo è passato.
Il tuo fiore è appassito:
l’Heliamphora.
sono Io invece sempre meglio
imbalsamato
di Canfora.
Da notte a risveglio
STUPENDO E SARO’
SEMPRE meglio
UN’AMORE, SPIRITUALE.

 

nell’immaginario
FEMMINILE.

 

 

 

 

27ANNI.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
08ff183bbe23985f51d7c9233210dfa4.gif

 

piaccio!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
morii a 33 anni di tisi
perchè la medicina non volle
curarmi; la mia donna
nella tomba era pronta

già a tumularmi
ma io se non si
beve non si trombra
non dormo

bene
e mi svegliai
ma lei la megera

da zombie più mi voleva

le sopravvissi per
vederla accasciare
come una capra
sull’altare(di Dioniso!)
sono risorto!
come non morto
e tutto il tempo
passato lo vissi
nosferato, ancora
oggi a pensarci
ho paura del mio
remoto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

passatoooooooooooo!!!!!

 

 

 

me medesimo quadro small.jpg

cosa sono?
ddddddiooo

cosa mi hai
fat(t)oooo!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

madgifgw0.gif

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
saludos1if8.gif

 

 

 

 

 

 

 

 

 


la mia donna è morta…

 

 

 

 

 

 

 

..che era solo
una bambina.

 

 

 

 

 

 

 

viene a trovarmi sovente
in sogno per ridere
dei suoi sgraziati modi
d’adolescente,
di noi
della… gente.

Una mattina mi son svegliato,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
Una mattina mi son svegliato

e ho trovato l’invasor.

O partigiano, portami via,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
O partigiano, portami via,
ché mi sento di morir.

E se io muoio da partigiano,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
E se io muoio da partigiano,
tu mi devi seppellir.

Mi porterai lassù in montagna,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
E seppellire lassù in montagna
sotto l’ombra di un bel fior.

Tutte le genti che passeranno
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
E Tutte le genti che passeranno
Ti diranno «Che bel fior!»

È questo il fiore del partigiano,
o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
È questo il fiore del partigiano
morto per la libertà!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

i natali di questo testo popolare si fanno risalire a tradizioni emiliano-romagnole(come qualsiasi cosa, grossolanamente made in italy, vedi il Cane Corso allevato pacchianamente in regione[trasformato in un boxerone] che invece è pugliese, compresa la liberazione da un oppressore nato nello stesso “stato” in quel di Predappio) la realtà è però un’altra, a Cuba cantano questa canzone con la parola guerrillero in veste di partigiano… http://www.sitocomunista.it/canti/bellaciao.html

guarire

la guarigione è un concetto illusorio

proprio della medicina meccanicistica,

pseudoscientifica, cervellotica, universitaria.

non si guarisce, si cambia, si muore, si rinasce

sotto diversa forma, come la saggezza

popolare del sud insegna, in fenomeni apotropaici quali

il tarantismo, una virtù etnica tanto evoluta quanto

la civiltà.

La medicina non è sinonimo di civiltà

ma di portafoglio, come la mortadella.

Buon Appetito.

sono preoccupato… sono molto preoccupato.
Questo mi preoccupa.

mi masturberò molto e nell'attimo esatto dell'ultimo esangue orgasmo mi pugnalerò il petto con 28 coltellate (perchè una non basterebbe, non si sa mai) come in un trash movie anni 90 spacciato nelle ore tarde sulle reti dell'amato Silvio… chiuderò gli occhi eruttando sangue e sborra.
Così è deciso andate in pace.

riaprirò la mente per ritrovarmi in sala operatoria "esperimento" post mortem dello scienziato CitammuertiX, pronto per essere vivisezionato da cadavere nosferato insensibile al dolore ma estremamente sensibile alla grammatica cinemica post avanguardistica(machestaddì)…

morsi

mi mandò via l’alcologa;
quando di soppiatto
tra una terapia ed un pettegolezzo mitragliò a bruciapelo:
perchè bevi Remeron?!!

"Questo mondo non è fatto per me", la(conica) risposta
determinante l’attimo,
ciò che si definisce solitamente
istinto
con l’overclockato "senno di poi".

poi


comprai una birra ed
un cane.

che mi ascoltasse, senza,

ribattere.

senza…

thcoffeescreen5183915gn9.gif

non ho voluto un figlio a suo tempo

perchè ripiegare sul 4 zampe?
sono un uomo della ragione.

maaa… il "tuo" cane?
è già nato;
tra un paio di settimane
sarà
nelle mie mani.
ah ah ah ah ah!
TFREF93.gif

ne farò una star.

smile sperm.gif
corso

madgifgw0.gifnoooooooooooooo…   non posso permettere che accada, sarai maledetto come me, dovrai camminare nell’ombra della morte per l’eternità io!! ti amo troppo per condannartii…

http://www.divshare.com/flash/playlist?myId=8606171-977&new_design=true

p.s.
non parlerò più di cani
per almeno 2 an(n)i
BASTA!
sono io che mordo
abbaio e faccio il
cane!

teorie negli amanti

ed altre frigide speculazioni

preziosa, venerabile; deprecabile condizione per l’altro nel, laterale, latere; eppure…
nell’assenza ritroverai, barcollante, la tua
astratta,
solipsistica,
artica,
peculiarità:
falsata adiacenza (nazione!)
con la verità
immaginata; agognata.
Individuo non è ragione
della negazione/vocazione(/navigazione)
al rapporto sociale,
ma della sua in-dipendenza; astrazione..
Nelle strategie, anzi:
tattiche amorose,
al più, valgono le dinamiche per menti dozzinali;
orizzontali; brutali, banali, al massimo adolescenti…
così com’è la struttura mentale del cacciatore…
è

quella;
della
preda.

cambia il ruolo
non la sostanza;
il codice
non il contenuto.

il suolo non la
radice.

il "movere" ma
non la costanza.

costanza, vita; esistenza è (nel caos)
la ridondanza, pedissequa del millenario ripetersi
che alimenta il "movere"
l’universo,
che tu sia preda,
predatore
pietra o
l’inverso
.

fzzz
oltre
c’è
il nulla.

l’aradio

tombola!

dopo i trenta chi c’è chi è? dopo trenta chi sei chi hai? dopo trenta ndo stai? dopo trentanni ad aspettare che arrivassero trenta ora…
ero alla finestra una donna malata d’alzhaimer m’ha detto "abbassi la radio che non ha più ventanni!!" non è la radio signora, "abbassi lo stesso!"
abbasso… l’abisso
in macchina, la strada, la rotonda, l’autoarticolato stringe, guida e telefona lo scarafone, suoni gesti urla, bestemmie, "abbassa la radio!!" esclama mio padre seduto affianco mentre impasta una caccola, e si lamenta… non è la radio papà!! "abbassa lo stesso!"
l’ospedale… "è il suo turno, se ha quelle cose ficcate nel cervello come fa a sentire quando la chiamiamo? abbassi il volume della radio almeno!!" non è il volume… ‘ffa; non ho cervello in queste cose… "queste cose cosa?" (indico lei come "oggetto" della mancata mente..) e non è la radio!! sei isterica infermiera… io guardo arrivare il mio numero; il "30" sul monitor di 42 pollici appeso sul muro di fronte a me, sono trentanni che lavori qui dentro, ancora non l’hai notato? "questo è il reparto di psichiatria non urli! il monitor è rotto" me rimbarzi "e che significa!?"

che non sono io…
è la radio,

anche s’è il monitor ma,
è solo per esser coerenti…

(l’onda d’urto)

 gesasdfx6

(spleender è un fake)

giochi di strategia

il pensiero del "mattino"

appena sveglio penso, ora m’ammazzo.
poi guardo la sua foto e penso ora m’ammazzo
poi guardo lo specchio vedo i miei boccoli e penso, ora m’ammazzo.
poi penso, ieri non ho preso il prozac ora.. m’ammazzo.
poi prendo il prozac, non bevo più caffè, ma birra, il mondo mi sorride ora(m’ammazzo).

da quando m’han detto "lei non deve bere!"
mi sono travestito d’alcolizzato, bevo,
m’ubriaco, dormo per strada delirando in equilibrio funambolico su panchine, ciglio di marciapiedi, intercapedini, stipiti, guglie, spuntoni di roccia lavica!
ma è solo una parte. quella del rivoluzionario(fachiro).


si dai; vieni a trovarmi… ma poi t’ammazzo
(dopo tre giorni)
allora non vengo!
vedi? sei un’estremista. e poi sarei io il fanatico.
ma io ho tanta voglia di vederti
allora vieni, però poi t’ammazzo.
si però.. vedi che sei uno schizofrenico?
non mi trovi assolutamente d’accordo su questo punto; mi spiace.
Resto appollaiato, non con un certo distacco, sulla poltroncina a dondolo
di fronte alla mia consolle, siiii! ah ah ah! la stanza dei bottoni, dalla quale
decido le sorti ed interagisco con i Mono(popolazione indigena nordamericana stanziata nella Sierra Nevada).
 trombettin

a buon intenditor non scassare la minchia

remeron terminator

(l’80% dei maschi non sa scopare, ragionare e far di conto.)
(il mio rispetto nei confronti di chi notturn[a] mi cont[r]atta
(senza per altro mettere "una minchia" in saccoccia… come si suol dire: a buon rendere.)


il fautore di questo blog considera la femmina come un insieme di cose:
mente, tette, carattere, culo, rispetto, uguaglianza, sesso, condivisione, pari opportunità, sensualità, conoscenza più o meno approfondita(di se stessa, dell’altro, di come ci si deve presentare ad un uomo[sperando che ti si scopi]) delle materie umanistiche ed artistiche, disinibizione, avere voglia di s/incontrarsi per la prima e forse ultima volta nella propria vita con un UOMO con un "cazzo" (che non ha nulla a che fare con le dimensioni pornografiche e tanto meno con la sveltina del sabato sera col boyfriend o con l’amante[te prego! boyfriend a sua volta… vai da un professionista!!!!  non da un impressionista!]).
Ciò non preclude l’amicizia disinteressata(ed anche interessata a brevi amplessi senza melense conseguenze omeriche, odissee telefoniche finalizzate solo ad arricchire i vari provider…)

Questo appunto solo per distaccarmi (per una volta) dall’aura asessuata che questo posto propugna, solo perché non è stato pensato e creato come salotto viveur dove si s-parla e si fa dell’osceno "un" genere; scontato, se non quando nello specifico, e dunque "a tema".
Qui l’osceno si tace, per la pace del buon condominiato.

perchè se Remeron dovesse parlare, molti blog chiuderebbero, mooooolti fidanzamenti fondati sulla fiducia e la stima reciproca nonché altrettaaaaaaaaaaaaaaaaaanti matrimoni…
Per amor dei bimbi, babbo Remeron tace la smania delle madri; la stessa (smania) che io curo al centro di salute mentale e loro, d’altronde per quello furono create, sulla mia minchia.
Siamo tutti contenti, c’è anche la supervisione ed il visto dell’ASL.(figli sani di mente!!!)
(be sci ha prescio dal nono o dala nona… sono un po vivazi!)….
("vivaze" e "cornutazzo" sarai tu polentone di mmmmerda, i tuoi figli; ringrazia tua moglie, che non li ha fatti con te… ma fa parte di un meccanismo inconscio; lei non ha colpa, secondo Freud, Lacan etc. tu nasci già cornuto quindi; l’importante è che voti a sinistra nella rossa; che poi alla Roscia di tua moglie ci pensiamo noi del sud Italia; dove nonostante il brigantaggio dei savoiardi è rimasta la minchia che voi non avete e della quale le vostre femmine "emancipate" ah ah ah ah ah…(scusa la digressione) si servono a piene mani; e dopo aver sucato kilometri di cazzo sono in grado… spontanee di chiamarti amore come nulla fosse; anzi ancora di più, e tu sei una pasqua… vedi come va la vita, da secoli i maschetti mettono la roba(degli altri) in saccoccia…. vai a pensare che le loro femmine "la roba" degli altri se la mettono nella figa… e voi siete cornutoni e contenti. Da bravi polentoni, normodotati sia di minchia che di cervello per questo avete investito Mu"s"olino e sciaboletta come briganti statali autorizzati a deportare la cultura Italiana che è al sud nelle vostre contrade di merda, dove non si fa un metro avanti senza scontrarsi con la nebbia o con un coglione che fa fatica a parlar l’italiano e per questa, sua mancanza, ti chiama terrone…
Siete delle merdacce e quello che ci avete fatto con Mus"o"lino e sciaboletta lo pagherete tutto, oltre che con la figa ed il culo delle vostre puttane che ormai sono a rodaggio di minchia "suddista" ed "emancipate" solo dal punto di vista sessuale, e che ora si adattano pur d’evitarti(pensa un po che compagna che hai)  all’alternativa a te più vicina che non sono io che vengo dalla Magna Grecia ma: il musulmano, l’albanese, il rumeno, l’africano; tu invece sei una caccona senza identità. Cerca di recuperare Homo sapiens dell’appennino, ma non seguire Bossi, segui la tua donna, che guarda in basso, guarda dove ha capito che c’è materia cerebrale(e minchia), tu non ne hai; barbaro, i tuoi figli sono del salumiere sardo, del fisioterapista pugliese, dell’ortopedico calabrese… di tuo è rimasta solo l’angoscia, tipica delle vostre contrade plumbee, noi siamo figli del sole. Imbecille!!!!

(come dire: La banca del seme; se ogni madre potesse scegliere "magari" preferirebbe a te; un "genio"… e forse una sveltina con lo stesso invece dell’inseminazione artificiale… non ti pare?)
(se il babbo è contento; il figlio è un portento)

Chi, evanescente o assente il fine settimana pretende od avanza pretese di alcun genere in altri momenti è cortesemente pregata d’andare a farsi fottere, non cercarmi con assiduità, e se dovesse, per necessità farlo, sia costante per essere credibile oppure… il pianeta è più grande di quanto tu possa credere.


p.s.
hai bisogno di troppi dettagli,
dritte, indirizzi;
la femmina piatta non m’interessa

devi essere una sorta di Tenente Colombo; attorialmente deficiente ma professionalmente determinante; efficace(nell’economia del giallo)
Determina(ci).
Io credo tu non sia in grado di farlo,
non meriti dunque la mia vita,
ti basti quella dei mediocri;
più simili a te: gli apparenti vincenti o perdenti attraverso i tuoi metri valutativi; dato che l’uno è diverso dall’altro ed; in una certa diversità ci si riconosce… riconosciti nella provincia che t’ha creata e rispetto la quale; in misura della quale, vuoi o credi di essere o di poter essere qualcosa… io in queste dinamiche umane fin quando mi sarà possibile non sarò "umano" e quando dovessi esserlo; sarò morto.

(ah però! ho vissuto i miei vent’anni; i trenta, il mio cane, le mie 4 donne(6 o 7 forse se vogliamo ricordare quelle volte che ci siamo detti: t’amerò per tutta la vita; noi ci sposeremo, questo bimbo è tuo; lo voglio tenere , sei frocio, mio marito non ce la fa, mia madre ti odia, mio padre preferirebbe che ti lasciassi, mio padre preferirebbe che tu morissi, mio padre sta venendo col revolver a casa tua. etc etc.)



Babbi… che cazzo c’avete contro di me? non ho mai considerato la vostra(semenza) estrazione sociale, scolastica; tanto meno il vostro livello intellettuale(il Q.I. e forse sarebbe stato d’uopo visto l’enormità di bischere che mettete in circolo), o l’appartenenza politica, lo stesso dicasi per le vostre compagne, adepte, mogli, madri… solo perchè sono un artista? solo perchè la mia scatola cranica potrebbe contenere 250 dei vostri cervelli(a livello qualitativo)… ‘na specie ‘e pepata ‘e cozze?
Sei stato buono (1 su 300) a cagarne una decente?
lasciamel’a me che son l’evolussione della spezie… e
nun scassar’u cazz!

post lettura post
si consiglia
il suicidio,
a chi
so io…

n.b. per i ladroni
la gif Terminator è stata prodotta dalla Remeron Uccio Zen Platone Strazzacappe Strazz in Bologna ma è di libero uso rispetto a qualsiasi stronzo ne vedesse la necessità, occhio ai meno stronzi perchè c’è la multa della SIAE ora (stronzi) non contattatemi tutti contemporaneamente.
Spalmiamocela nel giro di 2 o 3 o 4 ANNI.

FAC IU

(li cchiù strunz sunt li fuggiani^^; tanto bene vi voglio; specialmente a chillu piezz’e mmerda di Ruggero ca ma rricalat’u cane[cu stu cazz 100 euro!!!] e mo ch’è mmorto an goppa a 10 anni nun m’ha ditt nu cazz e che se chilla pazz suord della mamma cana è ancora viva l’ammazzassi io per quanto m’ha fatto murire l’andata di suo figlio, ca m’ha llassat’ com’a nu fessa accà an goppa a tutti sti strunz! bafanculo tu e tutta la Gibilterra)

no
non sono razzista, l’opposto contrario invece, in quanto promulgo la negazione della razza e l’emancipazione della specie. Nego l’esistenza del popolo padano che si autodefinisce una "razza" a parte, una sottospecie di essere umano che si "sarebbe" formata e riprodotta rubando ad i propri fratelli, pagando e sigillando con una dittatura (prima serpeggiante, "clandestina", poi dichiarata e meschina col nano de Predappio e l’alterego sciaboletta, re nano dinome e di fatto: piemontesi!!! settentrionali!!! Questa
non è una razza, ma neanche una specie, è merda.
Il papa, il penultimo, chiese scusa alla storia per gli orrori del cattolicesimo, i tedeschi e gli stessi fascisti italioti travestiti chiedono scusa per l’olocausto, quando voi autoproclamati "padani" chiederete scusa per la vostra esistenza? e secondariamente, non in ordine d’importanza delle stragi genocide che i vostri padri hanno commesso per darvi quel che ora avete ed affermarvi "popolo" padano, quando eravate un branco di pecore spelacchiate?
Terroni?
voi siete terra, polvere, virus che vola via con un soffio… ma la vostra natura barbarica resta e resterà e
non si smentisce, a testimonianza della smaniosa ricerca d’un’identità, della vostra fame razziatrice, del male macroscopico che siete stati e siete per questo, il "vostro", paese, la vostra italia de mmerda.
la mafia è il male minore, è:
l’anticorpo alla nordica barbarie.

voi siete i briganti.
la storia ed i morti ne sono testimoni.

p.s.
ora l’attuale sciaboletta(il nano de milano) s’è inventato il colpo di stato ordito dai sinistrati di sinistra che più del colpo di stato sono ad un passo dal colpo alla tempia… e non c’è niente da fare il talento si spreca nella fantapolitica degli yuppies…
d’altronde che cosa ci si poteva aspettare da un guitto da TV privata, il babbo di Drive In?
Da uno che è stato messo al potere dagli italiani?

almeno sapere di cosa si muore(sud il cesso d’Italia)

la camorra, le mafie, il nano che (ci) ripulisce, non ammazzano solo con la volgarità, la spocchia e le pallottole, con la malagestione della cosa(loro) pubblica, mesmerizzandovi con la TV o con il pizzo, ma; anche con le scorie nucleari che han seppellito, tutti d’accordo, sotto il vostro sedere. Tutta quella monnezza "innocua" (extracassonetto) che avevate accumulato(certosini) nelle strade in mesi, anni di "duro lavoro", da bravi cittadini(consumatori), era stata prevista, voluta, pianificata da "qualcuno" perché, poi, nelle, collaterali, "grandi opere" di scavo e repulisti, sarebbe stata il "tappo espiatorio" che ora copre il vaso di Pandora; la "vergogna" radioattiva che da ogni parte del nord(e del mondo "civilizzato") si raccoglie sotto i culi a (pizza &) mandolino del sud Italia.
I vostri bambini, moriranno di tumore.
Voi siete già morti. Salute(pubblica)!!

per la p(u)agn(e)otta di oggi avete svenduto la vita dei vostri figli, peggio dei disperati dello Sri lanka, voi meritereste la pena che avete inflitto, omertosi, a quelle povere creature ed a quelle che verranno dopo. votate, continuate a votare ed a farvi svuotare dentro.

forse per questo i vari Bassolino & co, la sinistra in genere temporeggiavano, per evitare le grosse/grandi manovre coatte dove possono, subdole, serpeggiarne, indisturbate e conniventi, altre mille piccole; i quali "enormi" effetti durano millenni,
forse
perché la monnezza per strada al massimo alimenta le zanzare, i sorci e i cani(che ora pella fame ve se magnano^^), ma non i traffici della camorra e la contaminazione del territorio(a vita), col benestare di chi vi telecomanda con un bel culo da un telefilm della tele(di stato!).
(Cugghiuni)

per dimostrare ancor di più la tua subordinazione (in vista di qualche indulgenza, ‘na ventina di euro una tantum perché l’hai votato, quella stanzetta abusiva che avevi intenzione di costruire nel centro storico, 2 multe per eccesso di atrocità, ‘nu condonuccio fiscale) al padrone, che ieri era il duce, prima il re, poi il boss ora non si sa neanche come definirlo questo "obbrobrio" che viene dal nulla che non ha una storia, fatti installare una centrale nucleare sull’Etna e una s’u Vesuvio, in tema di grandi opere utili, solo per chi le farà, sarebbero 2 fiori all’occhiello dell’italian style dell’ultimo "ventennio"… sempre dopo il ponte sullo stretto;
funzionalità(metafisica) + mafia + clientele – senso del pudore= Italia, quella che tra 100 anni consegnerai a tuo nipote, ecco, è proprio questo l’argomento topico verso cui volevo portarti:
non fatele nascere proprio ‘ste "creature", è il dono migliore
che potete fargli.


si muore.
ma è il come
a far differenza.
così
si vive.

(la solita storia d’amore)

primitivo di Manduria

my-face-09

t’ho guardata
all’uscita della metropolitana…
m’è mancato il fiato
quando te ne sei andata
quando t’ho sbirciata;
sapevo sarebbe stata
l’ultima

ed ho osservato,
i passi stentorei,
il tuo incedere incerto
passeggiato in te stessa
alla ricerca d’una pista,
d’un maratoneta
della stessa lenza,
senza girarti indietro.
Il partner non ero io infatti;
troppo veloce nei miei ritardi;
prevedibile nelle derapate sloganti
a destra
dove manca il nervo
perchè a sinistra?

è vero.

Ti amo ancora
senza le
condizioni,
i compromessi
che hai scelto di(per) vivere
sono diverso
  ti voglio bene;
in questa " tutta mia"
buffa, sofferta
diatriba.


p.s. 23/2/09 ore 0.46
sono stato finalmente cancellato dal "tuo" msn; grazie.
quasi un anno di duro lavorio ha dato i suoi frutti…
e voi altre (s)comparse quando mi cancellerete?
verrò a trovarvi sotto casa, solo per farmi vedere
dai rispettivi cornutoni(che sono tali per costituzione; anche se non con tutte abbiam "consumato";
così si sentiranno vedendomi urlare, tenorile, il vostro nome… le corna sono vocazione, non conseguenza.):

ho tempo da perdere;
posso
anche questo.

 

jesus.gif

sono (un) dio;
perché credete
si usi il vino
nell’eucaristia
come metafora del sangue
di cristo
e non
l’aranciata?
Gesù era uno snob,
sofisticato
decadente,
alcolizzato.
gesasdfx6
prosit!

voglio entrare nel videogame, diventare lo zombie,
quell’essere ripugnante, soprannaturale che
per ucciderlo bisogna fracassargli il cranio, scaricargli addosso
250 pallottole di mitraglia, voglio morire, essendo però già morto.
uno stramorto dunque.
il bello senz’anima di cocciantiana memoria…
si, adesso mi spoglio come so fare io ma…
mi ami?

allora
dimostramelo:
sbudellami!
ma non illuderti, io non ci casco più;
a meno che tu non abbia un fucile a pompa..
allora equipaggiati e…
sparami sta pompa

gesasdfx6
amore.


potrebbe
anche piacermi
che mi finissi, 


così..


La conferma
dell’esistenza di un dio sta nell’umanità stessa:

non può essere l’uomo, il responsabile di un tale enorme fallimento.

per una navigazione intellettualmente onesta

sad boy tired
Quando metto un cartello stradale che vieta l’accesso al blog a:
donne sposate,
minori di 27 anni,
fumatrici
minorenni di 35(0) anni
che si addentrano nella selva più che altro con intenzioni subconscie, quelle di cui accennava zio Freud, che hanno, dunque, "un po" a che fare con la sessualità(per Freud, quel maniaco! tutto dipende dal sex, quindi finitela di menarmela con la vecchia storia dell’amicizia… birbantelle), dicevo, i divieti sono per voi! non è un monito a me stesso, non il super io che impettito da un sonnambulismo moralistico mi appiccica i simpatici stampini in calce ar Blogghe, e non significa neanche che se mi contatterete vi sbatterò fuori a calci(metaforicamente), io sono democratico, tollerante, sociale, socievole e socialista ma anche filantropo, dunque; vi avviso, scrupoloso, con i cartelli variopinti che:
soffrirete
,
soffrirete

soffrirete
molto
,
(anche)se vuoi;
soffriremo(?)
(già più difficile: narcisista, collezionista, centrometrista*, sparato a vista,
anaffettivo, ca
catonico, fluoxetinico; numeri siete numeri!!
)
Eppure…
ad ogni modo,
ognuno "scelga" ciò di cui vuol morire,
ma "ricordati" che
d’amore

non si muore…


(occhio
ai capri
espiatori)

amo Bowie che ha occhi come un husky e
canta, ma
principalmente perchè
non capisco
quello
che dice.

*atleta specialista nella gara di corsa dei cento metri piani nei vicoli del centro storico
con una o più partners a seguito(in seguito), donne lanciatrici di stoviglie e pallottole "vaganti"…
(fonte Wikipedia)

ho visto insetti camminare ed era mal di pancia


del sole cane! che, s’è scoperto?
un nuvoloso scorger d’invadenza…
‘l giorno che non muore ad ore
è luce dall’ambrosia reticenza.
‘l mio sofistico assoluto umore?
si resta consolati di sostanza
se non è ‘l fastidio d’un rumore
a far morire è la distanza.

 

(si so’ cugggino de
Sarvatore Quasimedo
n’s’era capito?
mmazza quanto so ermetico…
manco a conserva ddela nonna!
‘cci mia
gesasdfx6

cosa non si fa per i dindini(slpeender genocida)


quando si spera che l ‘orrore sia finito inizia il b movie
c’è sempre qualcuno o qualcosa che ridà vita e vigore al sensazionale,
il trash business, la notiziola prezzolata giornalistica da baraccone che specula
non conosce morale e pudore, spleender se ne accaparra, contenti tutti, la sua fetta
io non ci sto con questa speculazione di mmerda, splinder vattela
a pigliare nel culo,
è morta una persona. una
come fossero 5 miliardi.

merda


vergognatevi.



io ho una dignità,
ritrovate la vostra.
magari fuori dalle
logiche di marketing…
fatevi pagare dunque
dagli scrittorucoli ai quali
date il deretano, senza arte
ne parte, come il bel paese
v’insegna.
anzichè becchinare cadaveri
come i peggiori avvoltoi che
vi fanno mangiare gli avanzi
delle iene… puking


(e stai calmo, perchè
io sono clemente
ma EasyCapture
non ha pietà,
tesorodipapà^^)

gesasdfx6

asteroidi (speculazioni in orbita)

avevo sogni avevo…
guardavo lo specchio e
sognavo
ti guardavo…
ridevi

vorrei svegliarmi urlando
che fossi tu a farlo
mi baciassi e poi..
E’ solo un brutto sogno
amore…


quell’amore che non c’è più
per uno
che non c’è mai stato
di una
che non mi ha mai
neanche

immaginato.

mentegatto

 

non riesci neanche ad immaginarmi
strooooooooooonza!!!!
remeronfuck
(tarata, mentecatta!
ma dove devi andare…
baffanculo va
che io
almeno…

so sognarti)


non sono pazzo!

igormu0
sono
un tipo

cuore

a dondolo

tutta
quella vita passata
in breve,
m’ha invecchiato
a pensarti,
senza toccare
neanche,
senza vibrare
sotto le carezze,
sentire l’odore
degli occhi,
saper dell’amore
gl’echi

solo le asprezze
delle parole.

Mancavi
che c’eri
ci sei
tutta
ora
che
mi

manchi.

splindere (loving little Italy) II, la pantomima continua

avviso per i "fu" utenti "iscritti" e successivamente s-cancellati, volenti o dolenti, dal mio blog apocalittico; questo è il secondo ed ultimo appello che (vi) faccio, rizzate l’orecchio:
non ho ben capito per quale grottesco motivo periodicamente splindere(dovrebbe esservi palese che non sia io ad aggiungervi ad i miei iscritti…) vi ri-aggiunga tutti, sembrate "L’armata dei Morti Viventi"(prossimamente su Remeron Channel), ma, io si sa, sono immune a qualsiasi sconvolgimento, fisico e metafisico quindi me rimbarzavate da vivi, sarebbe più opportuno "vive", figuriamoci ora carnevalescamente riesumate dal vostro sonno eterno per mano de sSplindere l’azzeccagarbugli… questa mia soave è per dirvi che non mi (im)picchierò più di ri-bloccarvi per ri-farvi ri-sparire dai miei i-scritti e qu-i-ndi vi ri-troverete i-miei scri-tti nei vo-stri pre-feriti se-nza null’altro poter fa-re che pi-angere, p-regare, im-p-recare, vo-mitare, be-stemmiare e tutti gli altri più spudorati e patetici "are" che la vostra mente a sangue freddo(putrefutto direi) possa suggerare, per ora potete andare a cagare, per ulteriori aggiornamenti… guardare..


nei preferiti.

se cercherete di contattarmi in qualche modo vi eliminerò fisicamente


col DDT.

moscamh6fc9
insetti
!

p.s.
il livore misantropico espresso nella missiva non si esaurisce in una seppur giustificabile smania di sterminio, ma in una dietrologia, di richieste sfacciate, che vede "donne", che autonomamente si sono iscritte al mio blog ed in un secondo momento pentite, dopo la cura Remeron, ossessionarmi in pvt per essere s-cancellate, in quanto il loro bagaglio informatico, più un fardello direi, non permetteva loro di s-cancellarsi autonomamente e definitivamente dalla faccia(del cosmo) dei miei iscritti, cioè da in goppa alla faccia dei miei iscritti, puntualizzo in slang vesuviano per la frangia partenopea che vuole giustamente essere cagata in egual misura, dicevo, dunque i miei modi bruschi sono ampiamente motivati e giustificati da una sorta di persecuzione psicologica, un mobbing ridanciano e volgare (che mme rimbarzicocola) esercitato dallo squadrone di megere col cervello in pappa succubi della incombente matriarcale schiavitù estrogenica menopausica…
non c’è pietà, neanche nell’etere, l’ormone comanda…
io l’ormone me lo magno a colazione.
(non lo sapevate?)

 


dopato!!


scusate ma…

i miei amici mi aspettano…
gesasdfx6

518514510549550555

spiderman is always

 

non resta che rimboccarsi le maniche e ricominciare…
ricominciare a bere. fino alla notte nera,
quella brutta delle isole informi, insonni,
abbandonate nei sali d’ammonio, di litio,
nel bicarbonato che sbianca ma non pulisce l’onta, non risparmia
al ridere del sedersi inerme un cerimonioso niente
fatto di tempi troppo lunghi, troppo trascorsi, troppo presenti. non li senti
i deliri di un folle? non le senti le parole che scavano letti di fiumi
su cui galleggia ofelia la mia disperata morta memoria della mia
della mia così piccola storia…
di uomo vano
di essere (umano?) seduto e mai esistito,
per camminare veramente per calpestare questa mia mente enorme
abbandonata in vicolo cieco in questo mondo pigro continente sordo o
sordido che contiene tutti i miei pensieri ma non mi da le chiavi
per rientrare a casa, mi fa dormire al freddo sul pianerottolo,
sul soppalco appeso al muro portante di una casa che non è mai stata
importante per un bambino
svegliato la notte da incubi orrendi
risibili e ridicoli a raccontarli,
il tarlo, il cavallo, i ceci, l’impronta sulla sabbia, lo schiaffo del babbo,
che senso hanno se ora sto precipitando volevo,
fare tante cose, ne ho fatte! di sovraumane,
ed ora che mi resta, cosa mi rimane,
che cos’è questa malavoglia questa bestia
che mi schiaccia e non ha voglia
di scostare la sua zampa grave
dal mio petto da quel cuore infame
che continua a battere impietoso quel cuore
odioso incantatore di persone già
incantate, che peso hanno le nuvole in un cielo di piombo?
nessuno,
la nuvola è cielo ed il cielo è…
non lo so. ora
ho sonno. ora
dormo.

coso strano

APPUNTI DI VIAGGIO(luppole)

ebbbasta con sti cazzo di "appunti di viaggio"!!!
siete macchiette stampate (male) in serie da tv e web,
tutti con le stesse stronzate e gli stessi slogan!!!!


APPUNTI DI VIAGGIO..

francobolli!!

dove cazzo
dovete andare

?

non voglio più iscritti
cancellatevi tutti o vi blocco!!!!!!
cry sfondo nero.gif

….
 
perchè non
mi "so tenere bene?"
perchè non devi bere e non devi fumare per non essere così!
cosìcosa?(slime putrescente!)
vecchio???
io sono vecchio,
sono vecchissimoooooo!!!
lo sono sempre stato,
lo sono natoooo!!!
siete voi i ggiovani!
appunti di viaggio…
ma…
aaaaaaaaaffanculo va

cry sfondo nero.gif

lo ripeto per la 74a volta

non invitatemi

non partecipo ai blog
un buon motivo per chiuderli,
non aprirli proprio,
ed aprire invece un foro calibro 9
nella vostra zucca vuota.

(sono acceso)

voglio una droga ribelle!
che non faccia ingrassare
e non rovini la pelle!
voglio le stelle…(in polvere)^^
(e non è la coca!!!)

Remeron Channel Tonight:

perchè le coltivatrici di luppolo mestruavano tutte insieme alla fine del raccolto?
estrogeni luppolesi, realtà o fantasia popolare?
 m’imbriacate e mi effemminate?
non ce la faccio più
siete tutte li nella mia panza a coltivare a-climateriche un luppolo dorato
che poi, maturo, verrà pisciacchiato a sangue e bevuto.. (da mecry sfondo nero.gif)
(non bere mai la birra rossa!!!)


luppole… su Remeron Channel

perchè mestruavano tutte insieme?
c’era un premio sindacale?
solidarietà di genere?
fu un po come il movimento delle tabaccaie?
luppole! e sai cosa bevi…

cry sfondo nero.gif

vorrei darmi 39 pugnalate nello stomaco per poter
bere tutto d’un fiato un fusto di luppolo fermentato di 50lt.
e morire dissanmbriacato

cry sfondo nero.gif
(neologismi luppoli su R. Channel)

non sono ciò che avrei voluto essere perchè sarei stato qualcosa d’intubato nel mio concepire da altro "ardire" e non sono neanche ciò che sembro…
è
la mia, un immagine sospesa in un dove insondabile dalle menti congelate a contemplare una cosa che io non sono …
Per anni qualcuno ha (tr)amato costruire ciò che avrei dovuto o potuto essere ed io sono quel nulla enorme non considerato dall’inestimabile vuoto che la mia mente ha cagato in lustri di vita "adibita" a distaccarmi da quel pre-concetto dell’essere "qualcosa" in qualcosa Io non sono nulla e in questa negazione nasce l’e(a)ssenza dell’essere un qualcosa di inutile.
Ars vivendi.
son dunque morto(?).

non ho mai pensato alla donna come ad un traguardo conteso o ad una valvola da sostituire nel mio tv cerebrale, un transistor emozionale da implementare nel terminale corporeo, una batteria di riserva, un viatico per affrontare l’infinito(presente) un’aspirina, una vitamina c, un prozac, un caffè(solo qualche volta lo giuro!) una metà del mio prezioso costato, una costata, una bisteccona, una manza…
ho sempre immaginato la donna come una persona, un essere
al quale preferisco non pensare.

quello che credi


sono odore dolce e pungente nell’afrore
il sapore acre e secco dello sperma
sono l’aspro ricordo dell’ansimare sordo
il passaggio nascosto tra occhi e cuore.
sono sangue succhiato in camere ad ore,
sono l’amore.


the director’s cut

sono odore dolce e pungente nell’afrore
il sapore acre e secco dello sperma
sono l’aspro ricordo dell’ansimare sordo
il passaggio nascosto tra occhi e cuore.
sono sangue succhiato in camere ad ore rotte,
l’amore, il rimpianto, l’angoscia, 
sono il lubrico sogno di una notte.

(fermo biologico)

vendo ricci di mare pescati con le bombe
(atomiche)

ho perso l’anima nella metropolitana
seduto affianco a un pellerossa
affianco a un pellerossa

mi muovo perpetuo
nella polaroid scolorita

il vicino ristruttura

mi dai fastidio


mi capita

di provare un intenso fastidio
quando vengo svegliato
a colpi di mazza,
martello pneumatico
trivella antroposaica
GENNAIOOOOO!!!!
piccone
urla e fischi indecifrabili.


mi capita

d’avere questa faccia e nessun
senso di colpa.

di notte brontolo

cambia tutto, tutto si muove, muta, io, che volevo congelare stigmatizzare lo sguardo fisso nel vuoto che volevo ricordare sempre quei momenti, ubriacarmene, lucidamente spalmarli dentro cm per cm nel mio intestino, irritabile, chilometri di vene e capillari, arterie di pianti astrusi sature di notti rosse incandescenti assolutamente dis-ecologiche, di giorni viola pesti, occhi. Io che credevo sarei rimasto chiuso in soffitta ad annusare catatonico del mio passato che non esiste, del presente che non esige e del futuro che esita, io che ho lavorato quasi schiavo in fabbrica di morbose paturnie, io che aspettavo il giorno per vedere la faccia gonfia nello specchio e mi aspettavo più vecchio, non ho ritrovato le proiezioni oniriche del mio malessere, le conferme sadiche del masochismo infantile, sogni, troppa solitudine, troppa compagnia, in questi giorni criptici che aprono ali e volano

via.

laroxyl + prozac (il vuoto intorno)

non ti vengo a cercare
ne per vederti ne per parlare
in te non vedo le mie radici
non ho un’essenza ma un’assenza
data dalla tua presenza
non è un sentimento popolare nato da meccaniche divine
non ho volontà
non sono migliore per te
non cerco l’uno al di sopra del bene e del male
io non sto bene con te
non ho bisogno della tua presenza
per capire meglio la mia essenza
non ho sentimenti popolari nati da meccaniche divine
mistiche e sensuali
non sei l’oggetto dei miei desideri
non mi accontento di piccole gioie quotidiane
faccio come l’eremita ma non rinuncio completamente a me
non mi piace ciò che pensi e che dici
anzi mi fa cagare
sono un parassita senza dignità
il migliore
succube delle passioni
convinto d’essere l’uno al di sopra del bene e del male
d’essere un’immagine divina di questa realtà
non verrò a cercarti
mai
ho bisogno della tua assenza
per capire meglio la mia essenza
se tu verrai, io me ne andrò
lontano
sempre più lontano
fino a diventare un puntino,
un santino!
pixel sul monitor
che saluta con la mano…

fanc2

me ne andrò a Nuyorku!!
anzi Birlino!!

per essere lontano sia con la mente che con la mano
da chi voglio e non mi vuole, da chi mi vuole e non voglio

assetato dis-a(r)mato

dimenticatemi
voi esseri splinderiani
io ignoro chi siate

un clone, 2 cloni, 300 cloni di Remeron
chiusi in una stanza a scannarsi
ogni tanto farne uscire uno e sparargli una raffica di mitra
senza ucciderlo, poi ributtarlo dentro
ogni tanto prenderne uno e precipitarlo dal 5° piano poi ributtarlo dentro con la catapulta
prenderne 10 e metterli al muro: caricate, puntate, fuoco!!  ta ra tà ta tatta ta ta
avvicinarsi con calma e sparare alle zucche a bruciapelo
so farmi veramente male se voglio…
svegliati ch’è tardi o perderai l’autobus anche questa volta.
giro come un disco non mi fermo mai.
non mi va l’innamoramento umano.
guardati come sei messo è da tre anni che giri per psicologi.
lasciami affogare, il poeta affonda e non si (af)ferma mai.