Velut aegri somnia

mi hai telefonato s’una linea preferenziale…
che d’andare a badare il cellulare(onirico) non
m’accorda l’universo,
siamo distanti.
sono diverso.

Presentata al solito in veste di
pietanza… La
tua laurea in giurisprudenza
ormai arruolata dal tirocinio
con squali veri, un
posto di lavoro assicurato in tutt’italia anzi
nell’euro..
Solita, laconica domanda sulla quale
cadi, inequivocabilmente:
Sei fidanzata?

NLS la tua affatto inaspettata risposta,
(ad effetto che ha poco effetto)
cioè ho una relazione con uno…

Lo stesso di quando ci frequentammo quasi
9 anni fa?

no, guarda che io sono
cambiata e, ho avuto altre relazioni

Peggio!… tenendo sempre il santino
nella manica!?

Non è colpa mia se vivo nel sud dipinto di
sud a casa coi miei.

Ok, l’autista autistico
a disposizione
, affabile, aperto,
bendisposto, comprensivo, gentile, sensibile, che
mi descrivesti “insignificante
un poveretto che scalda il letto
è cambiamento.
Indagare la tua
spititualità come l’avresti
definito?..

chi sta da sola da queste parti
dopo i 26-7(mila) o è una zitella frigida
o una puttana.

 

 

 

 

 

 

 

 

nel silenzio si esprime il capo.
e l'(e)orrore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

dell'(e)assenza; zitella;
frigida, puttana o
banana…
Banana_delfino.gif3SE0o3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
te la dedico forever and ever, nevermind:

ricette

 

 
ricordo il culo di marmo
la voce, accento salentino
l’età, labbrà rosse di cerasa

capezzoli, tette assenti
sensualità, il calore.
D’averti avuta
e persa…l’orrore.

sapore di confusione.

valore del banale; solo.
Al pensarti ogni volta
nei sulla pelle
chiara
sangue che verso

sud;
di quel natale.
che mai
mi ha lasciato
che nacqui.

mai
mi hai lasciato.

69078_106511292747895_100001670744543_44629_3853596_n.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

cry sfondo nero.gif

 

 

 

me ne sono andato quatto quatto

è la crisi totale dei sorrisi,
è l’ombra che stende sugli avvisi di sfratto del mio corpo ectomorfo, disgiunto con il sopraggiungere di un anno dalla metafisica, contatti del 4° tipo con me medesimo, guardato distratto estratto di un ritratto allo specchio, la mia stempiatura causata dallo stress dalla mancanza di aminoacidi che il mio intestino non digerisce per destino, il fato vuole una pioggia di nuvole pecorelle è latte ma non posso nascondermi se piango, forse si, il destino infasusto mi portò sulla mia strada ad incontrarmi desiderando di me l’assenza e preferendomi ad un altra che… quell’altra sei tu ma, ti cerco in faccia a tutte e tutte in faccia puntutalmente me le ritrovo, quando ci provo che poi io non sono malfidato; riservato, domestico, ma non distinto, troppo poco disinibito per essere già estinto in un dipinto del fu artista, l’emozionale strascico di un tempo andato li s’è fermato dal pennello mattacchione, il rispetto per un emozione non c’è, il disturbo per l’esserci tardo, il ricordo di quel che stato chi ha avuto avuto chi ha dato ha dato scurdamce u passato.

tutto quello che ho scritto, l’ho sbagliato ma era qui e me ne sono andato con tutto e con tutti i motivi che ho di

ODIARM/VI.

 

ADDIO.

 

 

è andato sempre tutto storto, alla fine pure la piattaforma.

non ci bevo su perchè ho scoperto che mio cugggino è alcolizzato.

(e lui ha un lavoro, la fidanzata etc etc, io che non ho una minchia sarei troppo scontato, l’artista
del passato
remoto!!)

 

 

 

 

qualcuno abbia, più pietà.

spleender

ho letto tra i blogs… laconica perla(una delle tante) lanciata nel firmamento dell'etere(etilico!):
"l'assenza presuppone presenza" che in "volgare" vorrebbe, pare, esprimere una dietrologia intelletualistica inaspettata, ordita dall'autore(trice!) in anni passati, nello sforzo escretorio a 45°, in toilette, nell'intento fisiologico-filosofico di produrre una di quelle, veramente grosse, tracce da un'intuizione sulla vita terrena e, perchè no, ultra-terrena, con fare aristotelico peripatetico(dal cesso alla tastiera sgocciolante), sempre nella medesima posa defecatoria a 45, consona ai più come culla d'ottime letture, nella fattispecie, invece gravida d'avvistamenti lucidi sul modus vivendi e agendi che svelano all'inerme e naufrago net-surfer la retta via:

Aho!
Se n'annato…

saludos1if8.gif
(ma prima c'era)
('hovvisto io!!)

relazionarsi civilmente con una iena… è possibile?


molte ragazze m’hanno lasciato dopo averle schiaffeggiate…
perchè(gli ricordavo il babbo?)?

dov’è il marcio!!!?

"essere o non essere"
non è il problema,
l’importante è fingere,
è un anatema?
non credo…
è uno stratage(m)ma..

molte ragazzei hanno il quoziente intellettivo di un tacchino…

(vi amo)

bevo tanta birra senza fottermene del caro petrolio.

il rondeau delle carognette


N.B.
siccome non ho un cazzo da fare, ho notato che ti sei incattivita come una viperetta schiacciata sotto un sasso dell’agrumeto "magico".. di cui solo io e te conosciamo le oscure origini, sappi che nel post qui linkato, le parentesi grigioscure a tergo dello stesso, non erano rivolte a te banana, che comunque nonostante l’incomunicabilità dell’esegesi, sei simpatica, anche se dici cattiverie bruttissime su di me e mi auguri di crepare sotto i ferri!!
grazie, se crepo sappi che verrò ad ululare la notte
sotto l’albero di Mandarino
dove porgeva la pargoletta mano
il piccolo vermiglio Scheletrino…

aaaaaahhhhh!!!!! anzi uuuuuuuuuuhhhhhhhh!!!

parentesi grigio scuro a fine post

(egocentrica carognetta)bananallama.gif

rapporti

mi travestirò da letturista coi baffoni e verrò a leggere il contatore a casa tua. Non mi riconoscerai minimamente, osserverò attento le tue reazioni, appuntandole subito sul taccuino, con parole adatte, racconterò tutti i tuoi cambiamenti, le armoniose evoluzioni, la tua voce, il tuo odore, farò uno schizzo dei tuoi occhi, il nasino, i fianchi, il tuo sorriso, ne conserverò morboso i ricordi e una volta tornato a casa guardandoti nell’ affettuoso collage, meticolosamente composto, dirò:
tatoo1vammorìammazzata!

ma che ne sai tu di me, di quanto sono solo e soffro, la mattina mi sveglio con una lancia spezzata nell’ombelico, (l’hanno spezzata in mio favore! però fa male…) poi mi alzo con la spada di Damocle sospesa sulla testa vuota vuota e accappio il topo ch’è rimasto intrappolato e me lo magno come un visitors, vicino al frigo senza colluttazione(!), prima però lo guardo nelgli occhi e faccio la cacca {(per terra), come pecore, dopo riso e limone!!}, poi costruisco una muraglia (cinese) tra noi{(con la cacca)di pecora} cerco d’impostare la tragedia con canoni classici, quindi poi ciondolante mi reco all’ipercoop con la macchina del mostro avvelenatore perfido, cerco la mimosa ma non la trovo, torno a casa e vomito il topo che si mette il casco, si lava i denti, e gli scappa la diarrea, allora mi scappa pure a me! ma… ad un tratto sono stitica, cappero ch’è successo? sarà l’amore? ma per chi? per quale?.. vabbè io da topa voglio fare come il topo allora per evaquare prendo i cd lassativi (masterizzati) e li ascolto, dopo ogni pezzo si matura una scorregina, il topo è morto di vecchiaia, finalmente dopo averli ascoltati tutti mi reco al bagno, ma, ma! è occupato, ma chi c’è? ma ci sei? una vecchia che caga seduta sul cesso, di fianco c’è un albero di mandarini, ma.. ma dove l’avete costruito questo cesso? doveeeeeee!!!!!!!! noooooooo!! mamma come sei invecchiata, ho ascoltato quei cd schifosi per troppo tempo (menomale che facevano cacare) ed ora non ci vedo più dalla fame, ma vabbè vado a cacare al bagno della stazione (tanto ormai non faccio altro) arrivo sul binario e chi ti trovo? La mia ragazza che parte… questo è troppo, mi cago sopra li, in mezzo alla gente, che indaffarata non si accorge di nulla, la spersonalizzazione della folla, immersa nei propri malanni, e problemi, la massaia, l’impiegato, il postino non si curano di me, piccolo uomo, che sto piangendo per lo sforzo di una cacata stitica fatta in piedi davanti alla mia ragazza che parte col treno delle 9.30. L’assenza completa d’empatia di questo tempo mi ha sconvolto l’anima, il treno è ormai partito ed io… io sono qui per terra… nella cacca, ciondolo la testa come uno di quei cani da cruscotto, aveva ragione il topo, a mettersi il casco, io ora sono egregiamente nella merda fino al collo. Io amo, questo è certo. Ma non sono sicuro di chi e di cosa. E perchè!!?

dopo due frullati con: banane, latte di capra, latte di mucca, banane, zucchero, gianduiotti, banane, proteine del siero del latte, soppressata, fragole, un dito(e banane) la mia pancia gorgoglia come l’idraulico liquido nella mia vasca da bagno… che ore saranno in Louisiana?

e non ho messo le uova!!

quando sarò a metà peso, forma, taglierò i capelli, gironzolando nudo per casa con una macchinetta fotografica incastonata in culo… il mio occhio privato… posso farti una foto? aspetta che mi metto a pecora… ci sposiamo? stessa posizione… mi vuoi? idem… vedi è facile, è solo una questione di punti di vista e di… ruoli. 

per-te

e non essere gelosa se con le altre ballo il twist…

quando sarò a metà peso, forma, taglierò i capelli, gironzolando nudo per casa con una macchinetta fotografica incastonata in culo… il mio occhio privato… posso farti una foto? aspetta che mi metto a pecora… ci sposiamo? stessa posizione… mi vuoi? idem… vedi è facile, è solo una questione di punti di vista e di… ruoli. 

per-te

e non essere gelosa se con le altre ballo il twist…

che poi non è che ogni volta che ci sentiamo ci dobbiamo caricare di tutta una serie di responsabilità, no, quel che è fatto è fatto, possiamo essere anche dei buoni amici, per il semplice piacere di fare la spesa insieme e comprare qli di carne, anzichenò andare a fare un giro al duomo e poi tornare indietro da quella stradina tutta curve, dove c’è… oppure andare a cena fuori e bere il miglior vino della casa che poi fa schifo, cose così, a volte basta guardarsi negli occhi, e… cry2

 

 

 

 

 

che poi non è che ogni volta che ci sentiamo ci dobbiamo caricare di tutta una serie di responsabilità, no, quel che è fatto è fatto, possiamo essere anche dei buoni amici, per il semplice piacere di fare la spesa insieme e comprare qli di carne, anzichenò andare a fare un giro al duomo e poi tornare indietro da quella stradina tutta curve, dove c’è… oppure andare a cena fuori e bere il miglior vino della casa che poi fa schifo, cose così, a volte basta guardarsi negli occhi, e… cry2

 

 

 

 

 

Banana

roussel_banane

io per te… mi metto a nudo..

si, ho ritrovato il tuo numero…

se ti mando un messaggino

 

non è più natale…

lo so

ma… che fa?

 

 

 

 

 

 

 

mi sono accorto che… domani, non ti prendo per mano…

e non sono passati 15 anni, ancora…

cos’è l’anima?

 

se la buco, si sgonfia?

 

se cade per terra rimbalza?

 

se tossisco troppo vola via?

 

perchè?

 

e perchè Uccio non ce l’ha?

amicuccio

l’animaccia sua! su Remeron channell…

cos’è l’anima?

 

se la buco, si sgonfia?

 

se cade per terra rimbalza?

 

se tossisco troppo vola via?

 

perchè?

 

e perchè Uccio non ce l’ha?

amicuccio

l’animaccia sua! su Remeron channell…

io il tuo blog non lo guardo mai.

ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah !

ma sei proprio una banana… buona pasqua, a te ed agli scheletrini sotto il mandarino…