individuo

internet

tv

media

la vita!

 

 

 

 

ti manovrano  dacchè sei nato

 

 

 

 

 

 

 

ma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

l’inganno più grande

è la tua mente

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

è quello di credere

 

 

 

 

 

d’essere

TE.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

online love story

meet on a blog, continue on chat

(smart)phone, the train, the vacuum

two horrific strangers that

would never wanted to fill

in the trick of
the little magician.

 

 

 

 

some nerds games

are only for

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

nerds.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

we are not all magically become

pimply fourteen year olds who masturbate in

Commodore64.

 

 

crisis is a

binary code joke

 

this is his reality, his dream,

his dimension, his suggestion does not
exist.

 

 

 

this is your

neurosis, Bill.
fucking nerd.

i’m lost little boy

bum bum (giravolte)

per avere dell’amore
ho riverniciato il cuore
s’una vita alcolizzata
solo batte all’impazzata

per avere del dolore anche
solo un po’ d’odore
ho venduto la mia dote
quella mente su due ruote…

se nella disperazione annego
questo mondo non lo vedo
e se tutto gira intorno
non è notte non è giorno

che un domani non ce l’ho
e del tempo spenderò
sarà solo nell’ acrobazia
del considerarti mia…

vita! seviziata, contorta
smarrita, carnefice, indifesa
un compagno anelo
che mi segua nell’impresa.

Lo scudiero a me fedele
che mi vesta cavaliere.

(preferibilmente "scudiera")

preferibilmente con della materia grigia che…
non sia il DAS tanto meno
la diavolina accendifuoco…
occhio alla prossima stronzata
che cercherai di pensare;
proseguire adagio onde evitare autocombustioni.

che poi è così poetico (dice Dalla) star zitti se non si ha niente da dire…
che cazzo dici?! taci. il tuo silenzio è poesia; se sei una bella figa;
altrimenti taci e girati dall’altra parte, il tuo silenzio e la giravolta
sono opere di bene…

gesasdfx6


p.s.
ci sono tonne o balenottere che mi cont(r)attano per dirmi che non vogliono avere niente a che fare con me…
che non sembro una persona affidabile, che non dimostro attaccamento che… tutta un’altra serie di fesserie da orticaria… cos’è che ti spinge a farlo? il desiderio irrefrenabile mai pago di comprare scarpe, di fare shopping in centro di bere spritz e farfugliare enormità da autobus con le "mie" amiche?.. è la stessa inerzia uterocentrica che ti muove, ormonale, manifestandoti a me, che non considero la tua esistenza e tanto meno lo farò dopo la grassa risata nel leggerti così effimera, istinto burattinata, mentre s-paventi, arzigogoli una inverosimile personalità filatelica, incollata ad uopo con la sputazza
TFR2D4.gif.. tutta sta pippona alzheimeriana per "confidarci" che non ti senti alla mia altezza? be non c’è bisogno di confermarlo, sai… io
sono super partes,
in ogni "partes"
do you understanding
    TFR2D4.gif
(sono aldilà del DNA)
(papparapà!)
(tu invece sei un’anatra
da cortile)

fonzienw8.gif

 

oca.gif= tu

oca.gifoca.gifoca.gifoca.gifoca.gif= tu e le tue amiche

superman.gif

NeoReLearismo (la follia del REmPalo Pisolini)

ho la cacarella,
avrò esagggerato ieri con i cocktail…
poi stammatina cafè, fluoxetina e moLarismo etnologico
ed ora sono
K.O.
che ce voi fa,
io volevo solo un etto e mezzo de gestalt, quello
ha detto ho fatto 1 e 80 che faccio lascio?
e lascia che te devo di…
(mortacci tua? che ‘n c’ho na lira pe pagatte 30 grammi de gestalt!!? nun è manco
staggionata… ma bbaffanculo va stobbu rino..)

mo me apro un blogghe, co st’aria nostalgica
che me ritrovo stasera,
post esistenzialista,

ce metto le foto de li
filme francesi, 2 etti de nouvelle vague
nu mezzo chilo de libri "accattati" a porta portese
poi scrivo che me so sbajato,
si ho sbajato tutto
pecchè quanno ero piccolo mi babbo
me menava, ma era sartriano
che me bestemmiavo tutti li santi nun je fotteva na cippa
e quindi coll’umanismo
m’hanno fatto ‘r culo a umbrello
nu bunjin jumping de Truffault(nun so manco come se scrive rca troia)
‘e canzoni dde Paoli, Ciampi e Luigggi Tenco
che s’ammazzavano se perdevano er festivall(a)
o pe na malafemmena o pecchè gli scoppiava n’ictuls
mentre se stava a ffa na pippa pensando alla Simon(etta)(e no n’etta e mezza pe favore!) DeBovarì(se scrive così?)
poi me travesto de Renato SottoZero Relativo e me venno
te venno la felicità co nna marchetta bocca-culo
artro nun posso c’ancora me devo riprende
da a more libbero de la ragazza mia che va a mignotti
ma no quelli che stanno a batte sullo stradone no
li mignottoni co li sordoni!!

poi torna a casa ogni sera
mentre io sto a ffa
incubbbi dde plastica
e me vorrebbe da foco come ‘lla zingara
ma l’unica c’accenne è na candela

(ce credo se tutti li sordi te lisei spesi colli mignottoni!! nun c’avemo manco l’Enelle!)
che ce dà st’elemosina de luce ogni sera,
quanno mi nasconno sulla faccia oscura
dela mia luna nera…

(a piagnemme tutti li
mortacci mia cry sfondo nero.gif)
 

(me sento FrankyHinstein er gYunior*,
dopo a scossa der furmine!!
co sto rappe che mme brucia ‘e chiappe.
o forse è la candela..)

(file audio addivenire)

*sto pseudomo ‘o devo brevettà, è più rappe
de Snuppi Dogghi Dogghe ah ah ah!
me rimbarza tutta la crew de collatina, de centocele
de nuyorku e de manatta ah ah ah ah!!

1.000.101 pistole per Lola…

andrò a vivere a Detroit per te, canterò intensamente in loop Spaghetti a Detroit, senza stancarmi mai, senza tema di smentita, senza motivi per smetterla, senza soluzione di ristabilire la norma(!?) anche quando il vicino mi chiederà di tacere con una smith&wesson in mano, anche quando saranno dieci con dieci smith&wesson in mano (a testa), continuerò, continuerò a cantare imperterrito, irremovibile giorno e notte, Spaghetti a Detroit; anche quando tutte le circostanze circensi e cistercensi mi saranno avverse e 1000 vicini di casa con mille smith&wesson in mano (a testa) interverranno in processione dalla vicina ChinaTown per consigliarmi pacificamente (all’americana) di "chiudere quel forno" io; non aprirò la porta perchè so già che, anzi tra il rumore di reti metalliche che sfrigolano sesso nella camera affianco i calci alla porta che divelgono calcinacci 68ini, il sudore sotto le palme dei piedi (palmati), aprirò ulteriormente "quel forno" e…
sfonderò le finestre con i 1000 decibel del megafono amplificato incastonato nella trachea (il forno), squarciando la puzzolente nebbia tossica di Detroit nel buio putrescente al fluoro, inforcando RajBan a goccia contro raggi gamma, ti canterò:

Fred Bongusto – Spaghetti a Detroit.mp3

the invisible man


BITCH CITY
dacchè mondo è tale
la provincia sforna
i cervelli ruspanti, i polli
in batteria dei grossi centri
son bravi a parlar di smog e ZTL
impernacchiati, incellofanati su SUV e corsi
snobbanti la cultura
col portafoglio,
lo straniero
con l’accento e con lo sfruttamento,
ciò che non comprendono, tacciano
di provinciale con un gergo che farebbe
paura ai peggiori somari del paese dei balocchi..
qualcuno diceva che il miglior regalo
che si possa fare a’ un uomo è l’esilio, ah ah!!
voi! individucci senza identità vertebrale,
nazionalisti dell’ultim’ora fauna da stadio,
che vi fregiate d’esser cittadini, di Bologna,
Milano, Roma, Torino! cosa sareste senza
la vostra campana che copre svergognata
a suon di batacchio i ragli orrendi di quegli asini ingordi dei vostri figli?
cosa sareste se foste stranieri?
e non per 15 giorni all’anno,
esportando in tutto il mondo,
stipati, spesati, confezionati, soppressati,
soppesati
(da chi vi osserva, "l’altro" il padrone di casa!..
ed io, che invisibile tra la folla v’individuo subito…
a Barcellona, Londra, Berlino, New York! sei sempre tu
il burzo scimmiesco che urla sulla spiaggia de Latina,
il meneghino tronfio col vestito disegnato dai checconi siciliani(Dillo&Gillo) che ti guarda ghignesco
da un baretto sui navigli, un bulugnais col macchinone, mbriaco, sui viali a sbranare mignotte
o trans, un altro che cerca il fumo sulla Rambla, la bamba, come stesse a casa sua e poi la notte, la movida,
il turismo sessuale… della casalinga e della professionista o della brava
fidanzatina che deve pareggiare il conto con le mignotte del
compagno/ fidanzato/ finanziato(re)/  tutto un carnaio,  un via vai
di bocconi prelibati, buon vino, bei vestiti, porcetti, pizza e pummarola an goppa
la dieta mediterranea e la monnezza… immonde sempiterne mascherine italiane,
non ci posso pensare, avete imparato a fare i soldi ma non a far dell’etica,
un’ estetica patetica che nasconde una voragine d’ inadeguatezze  cromosomiche,
si potrebbe parlare in tema d’italianità dell’ignoranza della specie, di come
un intero occidente si sia evoluto e noi siamo rimasti isolati in una penisola paleolitica,
scimmie in giacca e cravatta (disegnate dai checconi).
Come se nel 2000 fosse ancora una questione geografica,
quando fai Palermo – Londra in poco più di un ora…
e la "quistione meridionale"?
e la mafia?.. dio mio ho la nausea.
la notte non dormo perchè vi sogno e vomito e mi vergogno d’essere nato in Italia
dove vanno avanti nipoti, mignotte e faccendieri, ed i cervelli possono marcire
arrivando a dubitare persino d’esistere)

le vostre squallide scenette d’avanspettacolo.
meditiamo.
(mi ci metto pure io ad espiare,
forse perchè sono uno che ha pudore)



(modestamente)

hanno detto di me

davvero un pessimo elemento

p.s.
non me lo dicevano da piccolo…

siccome ho ricevuto degli insulti "trasversali" (meritatissimi) da una donna 50enne presbite di cui non faccio il nome (YleY), sto cercando d’adottare una dimensione di carattere più grande (nel senso sia della scrittura che della misericordia) per permetterle di leggermi quando faccio delle battute allusorie oppure quando le parlo direttamente dicendogli che è una pecora zoppa.

per il resto cercate di non "scassarmi" troppo "la minchia", è un periodo che sono un po nervosetto, altrimenti chiudo o mi ammazzo(uuuuuhhhh!!) che per voi è la medesima cosa.

è un messaggio rivolto a tutti gli uomini senza limite d’età e dimensione cranica ed alle donne basse, grasse e con i brufoli, anche quelle alte e grasse e con i brufoli, ma per loro un po di meno. Altezza media magre, molto belle, con pelle sana potete azzardare un approccio ma non assicuro la buona riuscita.

E’ un operazione culturale promossa dalla Remeron Channel Org. col patrocinio del consiglio dei Minestrai ed il minestraio delle pari opportunità, amnestry international ed il social forum "P.G.E.R" (piccole, grasse e racchie) non che il gruppo di autocoscienza femminista "O.P.A." (orgoglio piatto autogestito)i Gruppi Onanisti Indipendenti e gli AnarcoVegetariani(sezione distaccata di Bologna "Pisellone Verde").fuckyou