online love story

meet on a blog, continue on chat

(smart)phone, the train, the vacuum

two horrific strangers that

would never wanted to fill

in the trick of
the little magician.

 

 

 

 

some nerds games

are only for

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

nerds.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

we are not all magically become

pimply fourteen year olds who masturbate in

Commodore64.

 

 

crisis is a

binary code joke

 

this is his reality, his dream,

his dimension, his suggestion does not
exist.

 

 

 

this is your

neurosis, Bill.
fucking nerd.

experience

una donna alla quale manchi un po di seno,

solitamente la natura ha donato un sedere eccellente…

una donna che manchi un po di chiappa,

solitamente la natura ha regalato le pere…

una donna che ha un sedere discreto e una coppa mezza vuota,

solitamente la sensualità l’ha fuori dal normale…

di queste tre le opportune combinazioni; giacchè è vero che

chi possieda le doti di due delle citate bellezze deficia nella terza

che da sola può però, con una bocca graziosa, governare su tutte.

Ma vi fu un tempo tale e tanta ingiuria da considerare di una donna il logico,

freddo raziocinio, comune al farmacista, bancario, l’imbalsamatore e panettiere…

niente di meno di un pallotoliere che con la fiera bestia sinuosa felina niente ha da spartir

tranne che “quarti”, “filetti” e sovracoscie in naftalina…
 

bue squartato

G. Vitali daprè “Bue squartato” di Rembrandt

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Femmina: il bello della donna

e non il confuso, catodico, contrario…

selvatico impiegatizio (odio l’estate)

come ogni anno, alle porte dell’estate, t’illudi che le cose stiano cambiando…
solo per un animalesco scompiglio ormonale, solo perchè fa caldo, c’è il sole sempre ed hai più voglia di scopare…
in realtà non è cambiato un cazzo nella tua vita di mmerda!
nella tua vita (di merda) non c’è niente da festeggiare
e se tutto va male il mondo non si fermerà all’inverno, no,
ad aspettare o rispettare il tuo stato mentale letargico(hohoho!).

verrà anzi è estate fattene una ragione,
non c’è niente da fare.
è estate ma non è cambiato nulla.
è estate e la tua ex continua a trombare con quello
è estate, ma le rate della macchina continueranno ad arrivare
è estate ma dovrai continuare ad alzarti presto e lavorare
è estate, una presa per culo generale…
è estate e  vattene un po affanculo tu e la tua voglia di uscire,
di viaggi, di mare o di montagna.
Come ogni anno l’ipocrisia clownesca della vacanza,
il carpe diem dei poveri,
l’orrore della vecchiaia che avanza e che non ti permetterà di rivivere "certi" momenti, ah ah ah ah!
e quali sarebbero?

guadare il Rio delle Amazzoni in canoa.
prendere la tua prima lezione di deltaplano (fratturandoti tutt’e due le gambe, ferragosto in ospedale…)
fare bungyjumping(che cazzo è?)
partire per il Messico… (na cosa così scontata e banale che c’ha fatto un film pure Salvatores…)
andare in Africa a fare un Safari in Jeep.. (dopo averlo preso in culo tutto l’anno dal capo e dalla moglie ti dovrai pur sentire un pò cacciatore, oltre che eternamente preda)
lanciarsi da un aereo in pedalò con un topo quasi ibernato infilato in culo che si sveglia muovendosi lentamente durante la discesa(Richard Gere lo ha sempre fatto!),  aprire il paracadute sul pelo d’acqua dell’oceano australiano mentre uno squalo bianco (americano) sta sbranando un licantropo albino (bergamasco) subacqueo
fotografare tutto
andare in Indonesia a fare beneficenza inculandosi i bambini per strada regalando alle madri bonariamente qualche dollaro(dovranno pur mangiare povere bestiole!) e poi dire agli amici d’aver fatto nuove amicizie e buone azioni quest’estate…
i ricordi in digitale!
andare in Kongo con la fidanzata per provare l’ebrezza dell’amore quadruplo con degli addetti ai lavori veramente ben dotati e poi essere scannati tutti inchiappettati e buttati in pasto ai coccodrilli…
andare a giocarsi tutti i soldi guadagnati in un anno di lavoro in un casinò in Colombia a Cartagena (una delle cittadine dell’america latina col più alto tasso di omicidi quotidiani)  tra puttane e coca a buon mercato, l’anima del conquistadores dei poveri si fa sentire con il caldo, essere poi per caso colpiti da una pallottola vagante nel buio di un vicolo e derubati degli ultimi spiccioli che ti servivano per prendere l’aereo ed andare a suicidarti a casa tua(t’hanno tolto il pensiero).
andare tutti in carovana a Fiuggi per disintossicarsi con l’acqua, poi ogni sera mangiare e bere in trattoria le peggiori porcate della cucina locale spacciate per piatti tradizionali e di stagione.
andare in Salento per assistere alla "Notte della Taranta" ed a tutte le manifestazioni fittizie collaterali che raccontano di una realtà altra fatta di pizzica, depressione, tarantole e ospitalità,  inventata di sana pianta per fottere soldi a licantropi bergamaschi, fare dunque incetta di sagre della "pittula" della "carne di cavallo" "pesce frittu" il "buon vino del vicino"(al metabisolfito) ed altre bontà genuine del luogo, terminare l’estate nel reparto di gastroenterologia del Gemelli di Roma…
fare il filmino di tutto, che ormai sembrerà una truculenta pellicola di Tarantino feat Tod Browning(quello di Freaks!), obbligare i figli che nessuno avrà voluto fare con un coglione/a come te e che se ci sono non si cagheranno mai il tuo fanatico filmetto della vacanza imbr(i)acato nel paracadute con la tuta mimetica da "imbecillaccio impiegato in ferie pervertito pre-ictus" che fa lo speleologo "Predator"(vs Alien)(de noiatri) di culi inf(r)anti indonesiani nella Jungla selvaggia de li mortacci (sua?)
che volgarità!!(l’estate…)
e mbhè?

Ragazzi, non ci siamo, che noia!!
fatevi ibernare, imbalsamare, mesmerizzare, tumulare che ne so, per poi ricominciare tra 2500 anni quando le cose saranno davvero cambiate,
ma vi prego basta con sti facili entusiasmi stagionali, non ha senso se poi tra tre mesi è di nuovo NATALEEEEE!!!!

…ma che significa l’estate, il termometro, il sudore.. ah ah ah ah ah!!! dilettanti!!! non basta farsi prendere per culo dal marketing, ora, poi, se ci metti anche del tuo(borghesuccio!!!)


vi farò arrestare tutti maniaci impiegati metereopatici vacanzieri, voi e le vostre sordide estati da mostri cannibali annoiati!!!

non decide per me l’atmosfera ionizzante della stagione calda,
sono io che decido di negarla,
di affossarla, bestemmiarla e martirizzarla, quest’estate di mmerda!!!*


*è di merda solo perchè fa caldo,
non ha altri motivi d’essere qualcosa
se non ciò che ne ha fatto la consuetudine dell’uomo comune
che non può lavorare se fa caldo,
del bambino che gode nel non subire
la coercizione della scuola e chiama d’adulto
un equivoco riflesso condizionato (al caldo), un retaggio infantile: "estate".
ma dal momento in cui ci sono le famose "ferie di settembre o ottobre" (che fa fresco!)
l’intero impianto semiotico cade e si ritorna al punto di partenza:
è estate, e sticazzi?

è chiaro?


anche gli strizzacervelli hanno un anima

lo psichiatra dell’ASL mi ha detto:
La sua situazione è sotto controllo…
ma dottore…
nessuno mi vuole bene!
lui, guarda la finestra, poi il soffitto, poi la porta, l’agenda, poi mi guarda negli occhi…
chi è che non le vuole bene?
eh… c’ho una lista qui dentro(nel cranio)…
questo non è vero…
io…
le voglio bene Remeron.
(mi segna il prozac)



(messaggio rivolto al caso disperato che ieri sera ha cercato goffamente di fare dell’umorismo commentandomi, realizzando invece un’abominevole quota di stronzate di una "seppur" mediocre volgarità e rara stupidità, chiunque tu sia donna uomo, extraterrestre, pecora mesmerizzata, non hai humor, cambia registro, fatti curare, anche se sei una persona che conosco, un mio "amico/a" insomma, stendiamo un velo pietoso, non ne voglio sapere niente, ti perdono, ma non lo fare mai più, se ci vediamo non me ne accennare, non voglio neanche sapere chi sei, non posso immaginare d’avere un amico così poco dotato. Dopo ciò, siccome sono democratico, ti do la possibilità di continuare ad esistere al di fuori della grazia di Dio. Vai per la tua strada… c’è qualcuno che ti vuole bene, vedi un po se ti prescrive del prozac…)