clown simme(tria)

 

 

 

 

 

Annunci

fb reflected

penso al Salento che una volontà politica astorica ha abbandonato nel tacco più estremo di una penisola a forma di stivale chiamata falsamente Italia; Repubblica, rispetto la quale costituzione tutti gli abitanti hanno doveri ma solo alcuni, un nord popolato da barbari bifolchi, ne ricevono i benefici a scapito delle menti, delle sensibilità dei lutti mentali, morali, fisici! che vengono tutti dal sud.
RICCARDO III una visitazione del lavoro shakespeariano condotta da G.Deleuze(filosofo francese poststrutturalista) e Carmelo Bene, ultimo genio partorito in Italia e nel mondo, scarsamente considerato dalla critica d’arte massonica che ha preferito nel tempo; in relazione con filoni politici salvadanai, ormai anacronistici premiare dell’italia un buffone settentrionale schierato politicamente: l’arte che acquista facoltà e pregnanze intellettuali in base al potere che nell’epoca decreta ciò ch’è arte… terribile dare il premio nobel(omaggio molto poco nobile, Sartre lo rifiutò nonostante l’appartenenza politica) ad un fantoccio solo perchè si professa di sinistra, ed io non sono di destra, “io non voglio più essere io”. Hanno steso gli esperti, un raccapricciante cono d’ombra sull’opera e sulla figura di Carmelo Bene, un genio che rinascerà chissà dove tra 3-4000 secoli, una disonorevole conferma dell’inadeguatezza culturale e scientifica made in itali, little italy dove fa soldi l a pancia piena; pizzerie, rosticcerie, macdonald, mercedes, champagne e bmv e l’arte; l’arte che così tanto vendiamo, spacciamo all’estero sotto forma di reliquie di cadaveri putrefatti non esiste:
il Riccardo III di Carmelo Bene

l’origine dei mongol(oid)i.

mamy!!
si dimmi Jerkill
(!)
oggi ho l’interrogazione!!
la mamma, sposata col vicino, mbriaca incinta(di uno qualsiasi del bar, il cassiere cinese) riformula:
mo no JERCHILL, sono le 18(sono le 18? chiede in giro per mbriachi).
è domani che hai l’interrgoaSSione…
(figuriamoci se gli dovessi fare un po di doposcuola)
fermati Jerschilf che sta passando quello.

 


L’Italia è tutta qui; votano a destra e non hanno un minimo di amor patrio, neanche nel nome che appiccicano come un trapianto d’organo in capa ai figli…
saranno presi per culo a vita in patria(forse).
… non hanno rispetto neanche per quelli che stanno ‘n goppa a “paranza” nutriti a cicchetti e sigarette…
L’Emancipazione è (la) madre d(e)i mongol(oid)i.
😀

 

 


una volta invece di stare al bar venivate impiegate nelle risaie, nelle zone della bassa, la percentuale di mongoloidi (figli di cornutacci) era molto “bassa” ora è la regola.
come le sigarette e l’aperitivo.

Habemus Papam(il cinese!)!

 


hai scelto bene; è l’etnia più forte del pianeta,
sicuramente non immunodepressa come la genia circoscritta

dalla consanguineità di tuo marito sardo…
che ce vuoi fa, l’hai capito dopo… ma


(stessa consanguineità secolare di isole culturali come bologna

che non hanno mai accettato l’ingresso dello straniero conquistatore

latore di nuovo DNA e sono rimaste nel loro pantano liberi ma schiavi

della genetica, fino a 20 anni fa scrivevate NON SI ACCETTANO MERIDIONALI

 negli annunci di camere in affitto(ascensori arredati a 500milalire al mese;

state pagando tutto, con g l’interessi)

 

non è mai troppo tardi 😀

 

critica d’arte: un significato a quel nonsenso, statale tributato.

non si può giudicare altri se prima non
s’è giudicato se stessi; ma se l’altro
è un artista e tu sei un giornalaio
dovresti prima trasmigrare divenendo
artista, giudicarti, poi dopo un suicidio degno
di Tenco ritornare nelle tue spoglie borghesi mortali.
Dopo tale passaggio potresti forse intendere il senso
intenso dell’arte e molto probabilmente non scriveresti
più niente, grafomane, la tua è una sottospecie;
di parassiti, che succhiano il sangue dalla poppa
di dio. (senza per altro edificare una propria
verità autarchica). Vi schiaccio come insetti
fastidiosi l’estate, con la paletta con la lampada
al neon colorato(l’arte) che v’attira e fulmina.
Non ci sarà uno scompenso nel peso specifico dell’universo
dopo la vostra esecuzione, anzi, volerà più alto
(l’aerostato Gaia, dopo aver scaricato zavorra).
il concetto d’infinito.

 

l’autore

 

da fastidio…
all’uomo piccolo, grande o medio borghese
a meno che non sia stato decretato tale(e dunque annullato)

attraverso i propri canali;
il filtro mercificante del media, che improvvisano una
paternità grossolana per poter speculare su ciò che
credono li farà balzare alla ribalta, nessuno

fa niente
per l’arte, perchè l’arte

non fa niente

per nessuno.
E’ la sua costituzione;

richiedere all’arte un impegno

è come aspettarsi una tigre

castrata che finge sotto colpi

di frusta d’esser un agnello,

salta in cerchi di fuoco,

si siede a comando ma

alla prima possibilità

divorerà il suo addestraTtore,

ed una fetta di pubblico balzando

inaspettata, dal’arena circense e

guadagnando gli spalti.

Ahahahahah…. prrrrrrr
L’arte come la tigre è selvatica, anarchica e

non è per un pubblico umano seduto compostamente, l’arte è
il significante senza significato:

in quell’abisso ontologico
apparente, verticale, antimaterico, ma vertebrato
si trasla la critica,

s’improvvisa figlia
di nessuno se non
del buco nero.

 

 

 

inevitabilmente anale.

 

 

 

 

l’isola del(le) pene

l’Italia, da sempre ,è stata una regione del continente umano

senza memoria storica, ciò ha permesso i voli pindarici

dei pochi(artisti, politici, mafiosi), e lo stato di coma vigile

dei restanti milioni di

poeti, santi e

navigatori…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(si può essere più soli?

quando ci chiamavamo “romani”

abbiamo “invaso” il mondo

della nostra inadeguatezza e

frustrazione,

per sfuggire dall’isola delle pene… a cosa

è servito se non è cambiato

niente d’allora? siamo ancora

come allora, zimbelli

della storia.)

t’amo

 

 

corpo;

di fatto

menti…

 
tra le gambe un cosmo…

penzola in-sondabile psyché

gocciolante inconsapevolezze che

non meriti

 

ed io..!!?

 

non posso più,

permettermi.

 

 

 

transitorieta della vita

questo blog è morto, così come splinder la piattaforma che lo ospitava, continuare oggi a scriverci o scriverne è un nonsense senza fascino alcuno, così come tutti gli altri cadaveri traslati sulle altre piattaforme pro-muoveranno, continueranno la loro attività di comarato(le comari) s’un altro balcone, barcone, baraccone di contenuti esuli di forma e significato, benchè significanti la pochezza del nulla cosmico che ci assale quando di fronte ad una rigida tastiera ci sentiamo nevroticamente  “autori”, copywriter, nevrasteniche comparse di una commedia avvilita consumata tutta nell’infradita della pantofola scalcagnata di una vita aimè troppo trita e ritrita, immaginarsi sul palco a fronte dell’orchestra sembra terapeutico per la maestra, la signorina, l’ostetrica, la barista, la ciofecona menefreghista il baldo giovane e l’artista di un’arte sopraffina ma così fina che non s’è vista. Così parlò BellaVista.

che orà è?

più ermetica è la prosa
più silente il dolore
più si scalda la mano
più..


a si?
vado a coricarni
bafanculo..

(scus'mi mangano 60anda euro pe ffarmi una pera m li presti?)
(si tieni )
(posso pungerti se t fa sendire bbiù prodetto, motivato!)
(eppungimi va)
(non ho la pungia)
(mi prest 650.000euro? s'i tieni..)
(ma qust e dutto un sogno?O)
(no è la verità)
(siamo nei cessi della stazione di Milano e mi hai trovato anche quà)
(ghe bello)
(e caccia sti suord muovt!!!)
(si, un att.)
(e chista ccosa cuss'è?)
(una mitraglietta Antò)
(lo sai, mi scappano le lacrime, il ricordino che mammà ci fece in punto di morte)
(ma avevi detto ch'era tuttu reale?)
(perchè Antò, stu gingillo falsa ti pare?)
(ma e tutti li suordi che mi dovevi dare per farmi una pera?)
(mo prima ti do le fiches, come al casinò, cu sta slot machine Antò! ah ah ah ah ah!
ah ah ah ah ah ah ah ah ah!)
(nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!)

(incubi all'ingontrario
non si sa mango chi li ha fatti)

Antò
eh…
fa caldo…
ma vattinne va!

m'ha fattu male cu chilla mitragliett…
Andò
eh!!!

E cerca 'e me capì'
è tanto tempo che non ti vedevo
eppure so' cuntento
'o ssaje m'hanno fottuto 'e viaggi e
l'autostrada
tutto chello c'aggio passato e mo' nun
credo cchiù
nun credo cchiù.
E torno a casa stanco muorto e nun
voglio fà' niente
sto cu ll'uocchie apierte e sento 'e
sunà'.
E pruove a vedè' cu dint'a ll'uocchie
'o sole
e c'o cazone rutto a parlà' 'e
Rivoluzione
e cride ancora cride ancora
e pruove a vedè' chi t'ha attaccato 'e
'mmane
e nun te può girà' pecchè te fanno male
e cride ancora cride ancora…
E cerca e me capì'
vorrei strappare mille occasioni
e poi fuggir lontano
me so' scucciato 'e parlà' e dire ogni
volta
quel che ho dentro e poi star male e
poi suonare
Ma torno a casa stanco muorto e nun
voglio fà' niente
sto cu ll'uocchie apierte e sento 'e
cantà'
E pruove a vedè' cu dint'a
ll'uocchie 'o
sole
e c'o cazone rutto a parlà e Rivoluzione
e cride ancora cride ancora
e pruove a vedè' chi t'ha attaccato 'e
'mmane
e nun te può girà' pecchè te fanno male
e sona ancora sona ancora.

(Pino Daniele)

cry sfondo nero.gif
(melanconia a sfumare tridimensionale)
non si vede se non hai gli occhiali
de(i)l Camerun.
Miopia Etnica stereoscopica
su Remeron Channel

come eliminare definitivamente un contatto in msn messenger…

care ragazze sto per postare on line i nomi delle nominate che da oltre un mese(anche un anno) sono state cancellate dal mio msn (anche quelle 2 o 3 "illuminate" che mi hanno bloccato, cercate d’avere un po di stile e portate a termine quel che avete iniziato) onde evitare questa magra figura siete pregate di cancellarmi anche voi definitivamente (ed anche perchè vi considero meno della cacca del mio cane).
Ecco perchè la nostra civiltà si basa sul maschio, voi femmine non siete in grado di prendere decisioni univoche e definitive siete contorte per natura, da un lato bla bla bla dall’altro un eterno girare a vuoto, in mezzo l’oblio. Carattere smidollate!! Grazie.

occhio

occhio, abbaio e mordo!

ora posso bere la mia moka da tre tazze.

(buona pasquetta)

nota per le impedite che si fossero approcciate al mondo dell’informatica da poco con l’unico intento di trovare un calesse, vi rimando a questo link con le spiegazioni su come fare ad eliminare un contatto da msn messenger, in futuro se me ne farete espressa richiesta potrei fornirvi un link con le istruzioni su come fare a trovarvi un maschietto al vostro livello (macropene, macroportafoglio e microcefalo,) a disposizione (io purtroppo per voi sono macro in ogni mia manifestazione):

PsycoDrama contro le forze dell’ordine

oggi mi ha fermato la guardia di finanza

mi ha chiesto i documenti…

tutto regolare.

poi gli faccio:

PsycoNarcotic: scusate ma perchè m’avete fermato?

GF: routine

PunKiller: no, intendevo dire cosa vi ha ispirato, perchè io e non quello prima di me?

GF:…

GF2: lei ha uno sguardo incisivo, ci ha colpito.

DramaClown:

(mi piacque tutto quel che mi spiacque!)

(sto invecchiando?)

(posso farmi la zuppa coi biscottoni della nonna?)

(o è reato?)

(qui in Puglia, troppe tentazioni…)

(l’abbiamo fermata perchè mangia i Taralloni col finocchio…)

(Drogato!!!)

(culattone!!)

 

il processore

la mattina mi ritrovo ad avere pensieri asfittici, ripetitivi e fissi, per ore ed ore penso a mio padre all’ultima volta ch’è stato qui, ad un litigio furioso in macchina, a tutte le conclusioni possibili di quella scena, compresi finali horror con spargimenti di sangue a secchiate, gli auguro la morte, lo maledico mille e più volte, e sto sempre peggio… Poi mi sono ricordato una cosa, 3 settimane fa ho iniziato ad assumere Lyrica, un farmaco per curare l’epilessia, mi è stato prescritto dall’ortopedico, in quanto asseriva avesse un effetto analgesico sul dolore al nervo sciatico, procuratomi dall’ernia con la quale convivo da circa 3 mesi, e dalla quale mi affrancherò dopo l’estate con un operazione. Questo farmaco, però viene usato oltre che per l’epilessia ed il dolore neuropatico anche per gli stati d’ansia… da circa una settimana e più ho interrotto la cura per mancanza di risultati tangibili, non bruscamente, ma più o meno gradatamente, a quanto pare ho sviluppato dipendenza, oggi ne ho assunto una pasticca dopo l’attacco mattutino di rabbia estrema contro mio padre, mi sono ridestato. La mia mente sta prendendo strade che non so dove mi porteranno.

UUUUUUUUUUUUUUUUHHHHHHHHHHHHHH!!!!!

(ma dove cazzo devi andare!!)

rituali

ho dovuto cancellare i miei ultimi 2 post per problemi sul copyright… right, right

comunque li posso riassumere in 2 parole, scimmiottavo un uomo famoso (morto) e mi vantavo d’essere uno sciupafemmine, routine.

sketch
nella foto sto cercando di cambiare canale in tv,
la guardo sempre quando sono depresso, ma non ho
il telecomando e mi devo alzare "nudo" per cambiare
canale, fa parte di un mio codice comportamentale
specifico finalizzato alla catarsi rigenerativa, dopo due
ore di visione mi rivesto e vado all’ipercoop a comprare
6 kg di patate sfuse, da scegliere una per una, se non ci sono
compro lo stesso quantitativo in banane.

ragazze/i davvero perdonate il mio sarcasmo patologico, sono malato, da un mese non prendo più le medicine che mi hanno trasformato nell’orso Yoghi, ed ho un ernia al disco, (ne ho avuto conferma oggi) mi dovrò operare, da più di un mese sono costretto a letto per buona parte della giornata (escludendo la spesa, la palestra, la cacca di Uccio e una birretta ogni tanto!) non posso darvi retta perché mi fate incazzare, nella vostra infinita insicurezza, tipica di chi si rivolge al web per avere riscontri sociali, e non ho pazienza per districare i nodi psicologici che vi legano, che ci legano, perché come al solito devo fare tutto io, ecco, ora devo pensare a me perché nonostante la mia mortificata fisicità sono un atleta e devo decidere del mio futuro ortopedico, forse con una protesi del disco erniato, che significa che dovrebbero aprirmi la pancina, calare le loro manine delicate e mettermi un disco bionico, che mi alienerebbe per sempre la sciatica che mi attanaglia da quasi due mesi e mi permetterebbe di ricominciare a tirar su, con mio sommo piacere endorfinico ed adrenalinico, centinaia di chili da terra…
Quindi riassumendo, consideratemi un sogno o incubo, un santo da pregare, o un demonio da maledire, insomma un’entità astratta, aliena, una rockstar, un poeta maledetto che combatte con i suoi demoni fisici e mentali, un eroe drammatico diviso tra epos e pathos, il di cui cuore è impegnato in un amplesso estenuante con la donna più affascinante che conosca, la mia Vita.

particolare uno

N.b.
vi saluto con affetto, e vi prego di non contattarmi per favore
grazie, non sono un buon partito, sono malato! sono partito.

ragazze/i davvero perdonate il mio sarcasmo patologico, sono malato, da un mese non prendo più le medicine che mi hanno trasformato nell’orso Yoghi, ed ho un ernia al disco, (ne ho avuto conferma oggi) mi dovrò operare, da più di un mese sono costretto a letto per buona parte della giornata (escludendo la spesa, la palestra, la cacca di Uccio e una birretta ogni tanto!) non posso darvi retta perché mi fate incazzare, nella vostra infinita insicurezza, tipica di chi si rivolge al web per avere riscontri sociali, e non ho pazienza per districare i nodi psicologici che vi legano, che ci legano, perché come al solito devo fare tutto io, ecco, ora devo pensare a me perché nonostante la mia mortificata fisicità sono un atleta e devo decidere del mio futuro ortopedico, forse con una protesi del disco erniato, che significa che dovrebbero aprirmi la pancina, calare le loro manine delicate e mettermi un disco bionico, che mi alienerebbe per sempre la sciatica che mi attanaglia da quasi due mesi e mi permetterebbe di ricominciare a tirar su, con mio sommo piacere endorfinico ed adrenalinico, centinaia di chili da terra…
Quindi riassumendo, consideratemi un sogno o incubo, un santo da pregare, o un demonio da maledire, insomma un’entità astratta, aliena, una rockstar, un poeta maledetto che combatte con i suoi demoni fisici e mentali, un eroe drammatico diviso tra epos e pathos, il di cui cuore è impegnato in un amplesso estenuante con la donna più affascinante che conosca, la mia Vita.

particolare uno

N.b.
vi saluto con affetto, e vi prego di non contattarmi per favore
grazie, non sono un buon partito, sono malato! sono partito.