delle brame-letame-abbozzo

mannaggia a quella vita ardente e gelida,
vapori d’azoto
che mi ha dato la sensibilità di leggermi
senza moto
se un giorno passato si farà ricordare
ancora spensierato
come allora, e che se le idrometeore continueranno
nel loro modo
sconsiderato, chissà se questi pantaloni laceri,
consunti saranno
così ancora, anche domani la lavatrice è un vortice
un terremoto
e se non sono al vertice, forse sarà spento il motore
quest’anno
se ne va allora, con l’odore di mani da levatrice
sullo scranno
porta fuori, coniglia, dal capello, sazia di vita
come d’acqua un cammello
il luogo è un artefatto dell’ora, poi loro sei ne vanno
col fardello
aprirà qualcuno un ombrello bucherellato, il fato?
la pioggia passa
carezzandoli, coriandoli come un fratello,
ma è un’illusione!
sta vita è un bordello. Quando il sole è spento la luna
è un’abatjour
e allora tu sei l’ombra che a farsi vedere
si scorna.
Non c’estetica nel parto di
una metrica.
Non c’è impatto nell’incontro tra arte
ed etica,
quella è tecnica: politica mimetica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

la rimaneggerò molte e tante volte io sono uno scultore.

 

 

 

Annunci

reloaded by kind demand…

 

blue note frames;
chemicals

 

dreamy flow

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 thanks Dave…
they were already in fifth gear and
Thou hast given a turbo boost!
topic sounds like:
“measure”.

 

 

 

 

 

 

2011

la religione permane oppio dei popoli, la psicologia* è ‘na cannetta..

*da non confondersi con la psicanalisi, cose molto, molto diverse… 

superdotati(operazione trionfo)

oggi so’ felice, perchè er sindoco der monno è n’afroamericano democratico,
ora ‘r berluscano ogni vorta che darà ‘r culo all’ammereca avrà bisogno che je ricuciono ‘r bucio nero…
forse è mejo che ce manni tu moje ch’è na specialista de buci neri e calimeri… anzi mannace ‘a Dartagna, ‘a ministra d’e li puttanieri, una pe tutte e tutti co una! quella si ch’è ‘na professionista, s’è sgombrata a piazza anzi ‘r marciapppiede da ‘a concorrenza…

a te e alli mortacci tua che nun te vedono, nano pelato
co quell’artro squilibrato ch’hai messo a comannà
quer popolo de ricottari de Roma nostra bella.
Come se dice, Roma sarebbe più bella senza li romani,
ma senza sto sindoco sarebbe ‘ncora mejo.

un giorno quando e se i vostri nemici fossero alle porte, ed io dovessi giungere a Roma, dovrete bandire la repubblica per nominarmi Cesare e farvi difendere da un condottiero leggendario, però poi, non mi dovrete accoltellare, sia chiaro e scritto tutto nero su bianco:
non faremo i "Bruti" ma seguiremo virtude e conoscenza, ave Cesare!!…

(ho pianto molto dopo aver visto il tg,
è giusto comunicarlo, sono un
inevitabile figlio di Kunta Kinte.)
(oltre che
figli’e ‘ndrocchia!)

vorrei fugare ogni sospettoso dubbio o semplicistica congettura che qualche malizioso/a avrà elucubrato sul post "marescialla!!"…
è un post satirico, sardonico e sardinico (rivolto ad una persona simpatica), chi l’avesse interpretato come una sorta di allergica rappresaglia ha sbagliato, mi riferisco ad una persona che ha un nome che comincia con la K, che già, ci sarebbe da dire, siamo in Italia e mi sembra poco serio, dunque, cerchiamo d’essere più prudenti e rispettare i limiti di velocità!

se avessi il piercing al naso sarei un punkabbestia o uno dei tanti viziati figli di papà che giocano al clochard per noia o per privazione di contenuti cerebrali da parte di una popolazione aliena autogena, fumerei canne berrei tavernello e vivrei circondato da cani orribili e donne con i capelli viola e le piattole e sarei contento(sottile critica socioantropomorfa)...
Ma potrei anche essere un aborigeno australiano, se non un pigmeo o un guerriero inca… ma, non ho il piercing al naso, per cui non sono nulla di tutto ciò.


non sono nulla di tutto ciò, su Remeron Channel


levataccia stamattina?
e si, si dorme male
quella è la coscienza
coscienza?
mai avuta
mai saputa

mai capita
mai tradita

strong-b
mai mai?
ci sto pensando

nel frigo c’è una puzza di putrefazione e di morte,
l’ho svuotato, non ci sono cibi andati al mare, ma ma non capisco,
fa mio padre: metti in ordine la cucina e parti, che cazzo ci stai a fare ancora li?
e perchè la invece cosa ci farei? a cantare i cori di natale, a farmi inculare dalla malinconia, a mangiare poveri agnellini appena nati(finto veganismo)? ma baffanculo va, che io…

forse è l’anima che è andata a male…
mi è scaduta l’anima?
ee… cosa devo fare?
fai il bravo e Gesù bambino te ne porterà una nuova…


spazio vuoto deputato alla meditazione

in questo vuoto spazio, qualche tempo fa risiedeva un’immagine gif, raccattata a caso dal web,
che rappresentava un pinocchio indeciso, che in procinto di sferrare
una martellata esiziale su un grillo murario piuttosto pasciuto si ritraeva per reiterare
in loop la stessa semi-pantomima infinite volte, solo perchè l’autore, ZOPpo, di nome e di fatto,
ha azZOPpato la velleità vermicida del buratto per mancanza di fotogrammi
mentali(pigrone), così per un deficit di volontà cinematica si è verificato un deficit attuativo
nell’incipit omicida del nasuto protagonista della vignetta in questione.
Un’operazione "culturale", che s’incontra facilmente in rete digitando "pinocchio"
"grillo" "beppe grillo" "schiaccia il grlillo" schiaccia grillo" "grillo schiaccia grillo" "grullo schiaccia grillo" "schiaccia il verme" etc. etc.
Attenzione a chiunque dovesse imbattersi in cotanta immagine gif bicinetica protointenzionale
l’autore ZOPpo, è in deficit finanziario oltre al neuronale, ed in procinto di acquistare una nuova stampella,
tende quindi un tranello a tutti gli amanti di coscienze schiacciabili a martellate, proponendo, a fronte di un futuro riscatto economico con minacce querelanti, diffamatorie e clownesche di sorta
la sua orribile e noiosa gif istigante all’uccisione di un verme inerme, colpevole soltanto
di avergli/vi, a suo tempo ricordato,
che a raccontar bugie vengon
le gambe corte e lungo il naso
ma le tasche vote erano e vote restano perchè mancano
i fotogrammi!! Pigro!!! do you understand?…
Naso di Legno, quore di stagno, burattino…

…il burattino ZOPpo, che culo…

il "bravo", io…


p.s.
che poi mica la tenevo nel frigo l’anima…
è lei che sceglie dove stare, dentro te non c’è più posto
ah! e proprio nel frigo doveva mettersi!? e se non c’è più posto cosa c’è?
ci sono gli altri te che conducono lotte intestine nell’intestino
ma io bevo caffè e ammazza caffè come fanno a sopravvivere
sei come l’erba cattiva tu
io..