me ne sono andato quatto quatto

è la crisi totale dei sorrisi,
è l’ombra che stende sugli avvisi di sfratto del mio corpo ectomorfo, disgiunto con il sopraggiungere di un anno dalla metafisica, contatti del 4° tipo con me medesimo, guardato distratto estratto di un ritratto allo specchio, la mia stempiatura causata dallo stress dalla mancanza di aminoacidi che il mio intestino non digerisce per destino, il fato vuole una pioggia di nuvole pecorelle è latte ma non posso nascondermi se piango, forse si, il destino infasusto mi portò sulla mia strada ad incontrarmi desiderando di me l’assenza e preferendomi ad un altra che… quell’altra sei tu ma, ti cerco in faccia a tutte e tutte in faccia puntutalmente me le ritrovo, quando ci provo che poi io non sono malfidato; riservato, domestico, ma non distinto, troppo poco disinibito per essere già estinto in un dipinto del fu artista, l’emozionale strascico di un tempo andato li s’è fermato dal pennello mattacchione, il rispetto per un emozione non c’è, il disturbo per l’esserci tardo, il ricordo di quel che stato chi ha avuto avuto chi ha dato ha dato scurdamce u passato.

tutto quello che ho scritto, l’ho sbagliato ma era qui e me ne sono andato con tutto e con tutti i motivi che ho di

ODIARM/VI.

 

ADDIO.

 

 

è andato sempre tutto storto, alla fine pure la piattaforma.

non ci bevo su perchè ho scoperto che mio cugggino è alcolizzato.

(e lui ha un lavoro, la fidanzata etc etc, io che non ho una minchia sarei troppo scontato, l’artista
del passato
remoto!!)

 

 

 

 

qualcuno abbia, più pietà.

Annunci

sono preoccupato… sono molto preoccupato.
Questo mi preoccupa.

mi masturberò molto e nell'attimo esatto dell'ultimo esangue orgasmo mi pugnalerò il petto con 28 coltellate (perchè una non basterebbe, non si sa mai) come in un trash movie anni 90 spacciato nelle ore tarde sulle reti dell'amato Silvio… chiuderò gli occhi eruttando sangue e sborra.
Così è deciso andate in pace.

riaprirò la mente per ritrovarmi in sala operatoria "esperimento" post mortem dello scienziato CitammuertiX, pronto per essere vivisezionato da cadavere nosferato insensibile al dolore ma estremamente sensibile alla grammatica cinemica post avanguardistica(machestaddì)…

quando l’azione pressa(one time)

l’ennesima(cazzata)

ci sono attimi; fugaci, giorni; enormi,
uno; crede di poter dire o fare ogni cosa,
fosse come governato da un’occulta forza che
da coraggio, volontà, temperamento, ecco;
è in quei momenti che urge lo star zitti, immobili
mettersi a letto chiudere la porta ed ingoiarne la chiave,
spegnere tutti i telefoni, luci, stelle, stalle, il sole.
Picchiare con la fronte spigoli, farsi male.
Sanguinare.
E’
ora
di morire
per-enne
ore.

(12 – 24 – 48 – 4568)

sono solo un mostro, non averne paura

(al maledetto, maledetto, maledetto me stesso)

lo ammetto, sono schizofrenico:
quando bevo si attua lo sdoppiamento stevensoniano ed attacco il primo capro(o capra) espiatorio che passa per la testa, non ho, bersaglio, un odio particolare, singolare, ma un’ affettività plurale, molteplice, per il genere umano, per la natura dell’uomo, così lontana dalla mia, che si manifesta, catalizzandosi a "caos" s’una donna, uomo, cane o vegetale che ho amato(non nel vile senso sessuale), una, per tutte, matrioska, continente d’individualità, pretesti, allucinazioni.

l’unica "assenza" che m’ossessiona è
Remeron
l’unica femmina

è
lei
luna_piena1

la mano armoniosa dei millenni
l’ha resa tonda; feconda
di quelle virtù sensuali
che mai avrà
alcuna donna.
(Remeron Remerotti)

La luna di Laforgue
(non una luna qualunque)
.


"non trovo altro diletto per passare il tempo se non di guatare l’ombra mia nel sole e intesser variazioni sulla mia deformità."
Michelangelo Florio (in arte William Shakespeare)

detto tra noi; vile"not set"; sei venuta a trovarmi sei volte,
non credi io sappia che sei tu?
credi abbia bisogno d’indirizzi IP per capir chi è nello specifico,
l’ognuno, che viene a spiarmi?
Non comprendi,
questo è il (tuo) dilemma,
che sono mente eletta (capretta):
posso scorgerti ovunque, vigliacca marionetta.
Così come tutte le tue colleghe/i,
comparse della vita (a voi) incomprensibile
flusso, d’un secolo, del quale percepite solo
il presente in mappa
di pappa e cacca.
il codice binario me fa ‘na pippa..

vivo il mio tempo in presa diretta
tu/voi
in presa per culo (che disdetta!).

l’Italia, e specialmente il centro sud della stessa, è la culla della civiltà, della cultura occidentale.
Prendetene atto cavernicoli padani, e nordeuropei  in toto. Vi abbiamo insegnato a parlare l’inglese.
L’inglese scritto, non lo slang della borgata celtica analfabeta, è opera di un italiano, basta solo considerare quanto latino è conservato nell’idioma. e baffanculo ai tedeschi che comunque sempre là tendono od dipendono; da chi gli ha insegnato a parlare, l’evoluzioni, personalizzazioni, aggressioni linguistiche barbariche nazionalistiche si sono manifestate in toto nell’ultimo conflitto mondiale, con ovvie ed evidenti de-cadenze latine, sia nella struttura linguistica che in quella res publica nazi-fascista che si rifaceva svergognatamente all’impero romano dell’anno 27 a.C. ai tempi dell’imperatore Giulio Cesare Ottaviano… il primo Kaiser della storia.

William Shakespeare è made in Italy,

quando noi dibattevamo tematiche sul diritto costituzionale, e legiferavamo sulla repubblica, costruivamo acquedotti, voi non avevate un alfabeto.

La mente è sempre nel posto più caldo(sud), in quello più freddo(nord) ci sono i coglioni(per refrigerare lo sperma; è biologia elementare, non demagogia da urlatore di piazza.)

post scriptum decontestualizzato
(la lingua batte dove picchian le [parole] matte)

sei così effimera da farti ossessionare da una persona fisica inesistente, una comparsa virtuale(purtroppo virtuosa); io nella fattispecie; protagonista di 2 scopate e d’insostenibili, telefoniche, bollette salate, quando la tua principale preoccupazione dovresti essere te stessa (e quel semi uo(m)vo che hai sposato ah ah ah, basterebbe questa consuetudine istituzionale archetipica a descriverti nell’asservimento fisiologico verso una realtà brutale, bigotta, campagnola e provinciale che ti governa in toto); ti circondi di falliti; maschere tragiche, di "figurine" per tenere in apnea, confondere in scena il protagonista,
sommozzatore fognario magistrale,
autologo fallimento di donna
priva; quale sei,
dell’essere tale:
madre
.(seguo solo il tuo elementare, ragionamento biologico, che muove le gesta della donna: la(illusoria) ripopolazione fisica di un pianeta metafisico(il tuo significato sulla terra, la tua mente disabitata), solo voi avete la mostruosa possibilità di materializzare le frustrazioni, i fallimenti, la vacuità della vita; in un essere vivente: un bambino(che date le premesse sarà un aberrazione, un capro espiatorio, colpevole solo d’avervi avuto in madre); Freud docet,
non per niente l’autore del "mostro"
Frankenstein, protagonista del romanzo "Frankenstein, or The Modern Prometheus", fu (Mary Shelley) una donna…)
ammesso che un essere umano pensante possa
esaurirsi nella riproduzione… come una vacca(femmina bovina).

meditiamo.

la femmiina cazzicefala (i diari di mille gratuite borderline)

blog off-limit per bruttone* e
borderline de noiatri



“cervello cazzicefalo” tipico nella
femmina “borderline” splinderata.
(non c’è bisogno di far la matta
se il tuo unico scopo è la “patta”)
[come nel 100%
[come nel 100%
delle tue colleghe “normali”.. solo
che tu”devi” dar spettacolo con
la trita brodaglia dei disturbi
mentali,
attirando a migliaia “gli eunuchi virtuali”
che commentan i tuoi parti anali,
stronzi con le ali
fan salire lo cherr dei tuoi ideali perianali
peccato che poi tutto si risolva in una
pugnetta per cervelli subnormali
(come il tuo)

(non avete la stoffa per fottervi pugnettari)
ridicoli bla bla a fondo perduto
figli di un dio sordomuto
 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*per la bruttona verace c’è una proroga fino al 30 settembre ’08
no deroghe per le cazzicefale!

grande grande grande (infermiera in agguato)

Mina…
ti sei innamorata di un borderline..
che ti spupazza..

si chiama "Sindrome di Stoccolma"
cosa c’è di così poetico da cantartela?(pur di lucrare..)
la musica leggera italiana bah!
trae ispirazione da realtà patologiche…
lo psichiatra lo rinchiuderebbe, lei se lo scopa,
(tuttequante) le sue amiche (se la ridono)
son tranquille più di lei..
(e ci credo; stai con un mentecatto!)

basta!! ioo!!
me ne andrò in piscina…


oO

(è pazzo! non "egoista", "prepotente", "grande grande grande"!
uno psicotico schizofrenico lo vuoi capire!!? porco **o!!)

(che poi..
ecco perchè è sparita
dalla circolazione ed è
diventata quanto una balena…)

t’è piaciuto il mani(a)co?  e allora abra cadabra
parimpampummmete!
et voilà:
"
sparita quanto ‘na megattera!!"

reazioni a balena,  su Remeron channel… 

a questo punto
epperchènno siori colpodiscena!
ecco a
voi l’imperscrutabile, imprescindibile, onomatopeico:       

marescialla!!!

per colpa delle sigarette che mi hai fatto fumare, delle gocce che non mi hai fatto prendere

ho dormito una mmerda!!!

mo bevo un litro di caffè con dolcificanti cancerogeni ed assumo 4 compresse di prozac e tutt’ un’ altra serie di farmaci e parafarmaci, che dici mi faranno male?


la dottoressa:
invece di una e mezza non puoi prenderne una?
no.. 4!
vediamo se mi fa male…
poi il prozac si e le sigarette no?
ci sono studi scientifici autorevoli che confermano la fluoxetina tra le sostanze cancerogene?
NO
ci sono leggi che vietano l’assunzione di prozac prima di mettersi alla guida di un autoveicolo?
No
Il prozac porta al delirium tremens?
No
e l’en?
neanche
e degli ettolitri di chianti che ti scoli cosa vogliamo dire? provoca forse tutta una serie di problemi di salute?
lo assumi sotto controllo medico?
ci sono forse associazioni di prozacchisti anonimi?
e i quintali di anabolizzanti che assumi mangiando la fiorentina della tua amata mucca chianina? ne vogliamo parlare?
io sono sano come un pesce, anzi sono un pesce, un barracuda, a appena ti vedo ti mordo il culo!!!!!! tutto inprozacchitoooooooooooooo!!!!!!!!!

alle stagioni

Cieca fame
di un’astuta vecchiaia
mi hai portato
ad amare…
e poi ricordare
che piansi
nella stanza, solo,
quando
sul soffitto
scoprii che
non era vero,
che ci si poteva prendere così
brutalmente gratuiti
senza motivo ne prezzo
solo per farlo
per l’unica ignobile necessità
di guardarsi
sussurrando negli occhi,
parole, dolci, amare,
bugie, saliva, ormai…
stagioni ingenue evaporate
credete
ancora
che amare sia
il motivo e prezzo
per questa
vita?

la cosa veramente fastidiosa è
che tutte le cose che hanno
un minimo d’appeal gustativo
fanno ingrassare.
(tranne la figa)
(brutale ma innegabile)

splush

sono in acqua dalla mattina alla sera

idrofilo

idrovoro

idrofobo

nuoto, abbaio

mordo!!!

sono un uomo che a trentanni s’è svegliato alle 4 di notte, si è girato nel letto e si è spaventato a morte dopo aver visto la donna che gli giaceva accanto.

Il giorno dopo l’ha mandata via urlandogli dietro tutte le sue paturnie, i suoi spartiti, i suoi amori, i suoi mestrui, i suoi aborti, le sue canne, i suoi viaggi in Messico, i suoi genitori, la sua infanzia a rischio.

Si, sono stato male, ma passata la sbornia, ho avuto un orgasmo così spossante, una sborrata colossale che mi ha tramutato in un licantropo seriale, ululo ogni notte alle 4!! quando una donna è nel mio letto, non riesco a dormire, mi attorciglio, mi torturo, mi stritolo nella misantropia infranta e il giorno dopo vorrei dirgliene di tutti i colori, e se ancora non c’è abbastanza confidenza, stendo trame, creo strategie, ordisco intrecci volti a creare incipit fittizzi, trascorsi inesistenti di storie improbabili con finale tragico, alibi. Ripeto con metodo le stesse dinamiche per giungere al nirvana spermico onanista. Fin quando non farò l’autore teatrale, mi dovrò sfogare in qualche modo o no?!!

"non puoi trovarmi tanto ingiusto se ti faccio del male, in verità più ci si estasia insieme e meno s’è d’accordo in verità la vita è troppo breve"

                                            C.Bene-J.Lafourgue  Hamlet Suite

 

non ho più vent’anni
non li ho mai avuti
sono nato grande

mia madre mi cullava
ho preso sonno ed ho sognato,
vissuto nella mente,
ognuno dovrebbe averne coscienza,
la realtà è una paturnia.

vado spesso da un edicolante in via Rizzoli, proprio sotto le torri, gli chiedo il venerdì di Repubblica, di solito è sabato, domenica, o addirittura lunedì, lui la prima volta me l’ha proposto sorridente, la seconda indifferente, la terza, all’ottava m’ha detto:
-scusi sa, ma perché non viene a prenderlo venerdì, il venerdì di Repubblica?
-no sa, è che io sono un artista, ho la testa tra le nuvole e mi dimentico, la prego, me lo tenga, verrò a prenderlo sempre!
-Va bene va bene.
Non ci sono più andato.

vado spesso da un edicolante in via Rizzoli, proprio sotto le torri, gli chiedo il venerdì di Repubblica, di solito è sabato, domenica, o addirittura lunedì, lui la prima volta me l’ha proposto sorridente, la seconda indifferente, la terza, all’ottava m’ha detto:
-scusi sa, ma perché non viene a prenderlo venerdì, il venerdì di Repubblica?
-no sa, è che io sono un artista, ho la testa tra le nuvole e mi dimentico, la prego, me lo tenga, verrò a prenderlo sempre!
-Va bene va bene.
Non ci sono più andato.

andarsene così

quando mi sveglio la mattina sono un mostro paranoide,
se non vado in palestra posso commettere omicidi,
mi tengo a debita distanza da ogni essere vivente pensante
per non entrare in conflitto con le onde elettromagnetiche emesse
dall’mp3 di costui che, in caso di pioggia e temporale potrebbe essere
ricettacolo di fulmini e saette*, io, trovandomi nelle vicinanze rischierei
d’essere folgorato sulle note di una checca invasata posseduta da Raffaella Carrà.

Posso morire io perché una testa di cazzo sta ascoltando Tiziano Ferro?

*l’ha detto il TG1, la bibbia!

tutto quel che faccio (cioè nulla) mi riporta sempre allo stesso punto, ma insomma da quanto tempo sto girando a vuoto!? tutto ritorna a quella cosa che so fare ma che non voglio fare:


l’arte

che devo fare?
lo so fare?

chat erotica

autoCensura
periodicamente mi censurano, (quelli li della redazione), dopo queste coatte operazioni di dubbia utilità, rimango un po scosso, oggi per ovviare al malessere invalidante che mi ammorba (lombosciatalgia!) mi son rifuggiato nella chat erotica dove ho trovato l’amore sintetico di tante bruttone che si professano bellissime e cercano bellissimi bruttoni, dopo un po mi sono annoiato per la completa mancanza di erotismo e seduzione e di neuroni utili(in my brain) allora mi spremo nella metafisica, oggi prima di autocensurarmi, ho postato la chattata con una donna (42anni) bassissima, a suo dire, ma formosa, con una sesta naturale, praticamente due siluri terra aria, che facendo affidamento sulle mie potenzialità testosteroniche di trentenne, mi proponeva di sedurmi in spiaggia in 4 mosse, scoprendo cm di tette o di culo dal suo costumino, io a distanza di 500 mt mi sarei dovuto eccitare e lei notando il rigonfiamento abnormeeeee del mio costume, visibile, da un miope senza occhiali, da mezzo chilometro di distanza, si sarebbe eccitata a sua volta…
ho tentennato ironizzando un po ah ah! sulla sua "complessa" strategia di seduzione, ha abbandonato la chat sprezzante…
Riproporrò la curiosa discussione solo su richiesta.

 un miracolo… Mike Patton (ex Faith no More) che canta Tenco, a Modena!!! adesso posso morire.

 
Mi sono perso l’unico concerto interessante degli ultimi 15 anni… ok.

veleno

ora voglio addormentarmi,
e svegliarmi che è Natale,
e tutto sta iniziando,
tutto è fresco, passibile di ritocchi,
voglio sentire quel calore
che mi ha riscaldato il cuoricino piccolo
che ancora batte nel mio cuore grande,
duro e freddo di circostanza,
quei giorni a matriosca da richiudere tutti in uno e metterli in tasca,
ingoiarli in pillola con un bicchier d’acqua,
annusarli come un profumo addosso
ai polsi stretti attorno al collo
e non avere più mente, non avere più niente
se non te solo te solo

attenta!

sono basso!
ciclotimico!
assumo ciclicamente psicofarmaci!
sono del gemelli!
presuntuoso!
egocentrico in maniera insopportabile!
inaffidabile!
bestemmiatore!
intollerante!
Q.I. 140!
ho la sindrome dell’artista!
disordinato!
morboso!
caotico!
paranoico!
nevrotico!
irascibile!sketch
incorreggibile!
ipocondriaco!
non ho fatto il servizio militare!
collerico!
attaccabrighe!
pacifista!
disadorno!
odio il mio cane!
non fumo!
non bevo!
ho la gastrite!
bugiardo!
sono misogeno!
geloso!
invidioso!
insidioso!
smemorato!
indisciplinato!
impulsivo al limite!
arrogante!
borderline!
istintivo!
distratto!
disattento!
possessivo!
miope!
ricostruito!
costruitissimo!
genuino!
suino!
cyber!
grasso!
maniacale!
introverso!
vendicativo!
infantile!
"nu cuiune"
pieno di cicatrici!
umorale!
autolesionista!
ho le ossa piene di titanio!
autocelebrativo!
automunito!
ignorante!
supponente!
inclemente!
estroverso!
deficiente!
non c’ho niente!

boutique

quando ero piccolo ero molto ripetitivo,
facevo la stessa domanda 15 volte di fila,
senza ricevere mai risposta, e più non mi
rispondevano più insistevo e insistevo!!
finché una non mi ha detto:
ma bimbo non vedi che è un manichino?

baby-crying

incomprensione

che poi non è che per forza ci dobbiamo capire, proprio tutti tutti
no, uno, due al massimo, poi silenzio, meditazione, riflessione, processione
delimitazione dei territori, questo è mio questo e tuo…
così, è semplice, come quando eravamo piccoli:
queste sono le mie macchinine, queste le tue
ma le mie sono tutte rotte!
be se le butti dalla terrazza si rompono
non sono aeroplani
ma è rotto pure l’elicottero!
le tue invece sono tutte intere…
perchè io le tratto bene
no perchè tu non sai giocare, dammi ti faccio vedere!
no! no! no!
fermoooo!!
e fammi giocare!!!!!

non hai mai capito che dovevi romperle
 per farcene comprare delle nuove,
questo non ti è mai arrivato,
sempre attento a fare il primo della classe,
e a farmi passare per lo scapestrato
invece io ero un bambino normale
eri tu che così piccolo già così stronzo
ma baffanculo va!!
si conservava gli ovettini
kinder! pur di non darli a me che avevo già mangiato i miei!
poi quando scassinavo la sua cassaforte trovavo i cioccolatini mummificati
da anni! perchè lo facevi, perchè?

alle msn’s girls

vi ho cancellate tutte da msn, alcune da tempo, vogliate fare lo stesso con me, altrimenti non potrò rimuovervi definitivamente, e questo a dire il vero mi disturba, allora, un pò di sana dignità femminile, eliminatemi, non ho veramente intenzione di fare rimpatriate, quindi congediamoci.
Potrete continuare a seguirne le gesta, onanisticamente, in questa sede, e nelle altre che il buon pastore ha voluto dedicarmi, e cioè nelle vostre testoline.
Amorevolmente, mi siete indifferenti.

P.s
per lo zoccolo duro: non è che stranamente non mi collego più, è che vi ho bloccate.

misoginia

ho aperto il freezer…

ho preso la pizza (prosciutto e funghi)…

ho acceso il forno…

ho aperto il forno…

ho infornato la pizza (prosciutto e funghi)…

sono andato in camera…

ho acceso la tv…

mi sono addormentato…

mi sono svegliato di soprassalto perché una donna gigantesca voleva accarezzarmi con le sue manine di 2 tonnellate…

la pizza è carbonizzata…

non ho nient’altro da mangiare, tranne il "fish and potatos" di Uccio…

mangio la pizza nera (prosciutto e funghi)…

odio le donne!!!

(2 tonnellate!!)

caravaggiozingara
una zingara mi ha letto la mano, mi ha detto:
vivi una vita comoda

(…)

tu vivi una vita tranquilla

(…)


ma!!! (urla e mi strappa un capello!)
ancora per poco!!!

caravaggiozingara
una zingara mi ha letto la mano, mi ha detto:
vivi una vita comoda

(…)

tu vivi una vita tranquilla

(…)


ma!!! (urla e mi strappa un capello!)
ancora per poco!!!