delle brame-letame-abbozzo

mannaggia a quella vita ardente e gelida,
vapori d’azoto
che mi ha dato la sensibilità di leggermi
senza moto
se un giorno passato si farà ricordare
ancora spensierato
come allora, e che se le idrometeore continueranno
nel loro modo
sconsiderato, chissà se questi pantaloni laceri,
consunti saranno
così ancora, anche domani la lavatrice è un vortice
un terremoto
e se non sono al vertice, forse sarà spento il motore
quest’anno
se ne va allora, con l’odore di mani da levatrice
sullo scranno
porta fuori, coniglia, dal capello, sazia di vita
come d’acqua un cammello
il luogo è un artefatto dell’ora, poi loro sei ne vanno
col fardello
aprirà qualcuno un ombrello bucherellato, il fato?
la pioggia passa
carezzandoli, coriandoli come un fratello,
ma è un’illusione!
sta vita è un bordello. Quando il sole è spento la luna
è un’abatjour
e allora tu sei l’ombra che a farsi vedere
si scorna.
Non c’estetica nel parto di
una metrica.
Non c’è impatto nell’incontro tra arte
ed etica,
quella è tecnica: politica mimetica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

la rimaneggerò molte e tante volte io sono uno scultore.

 

 

 

Annunci


concepisco l’adulterio

(anche)

senza carnalità

argine e propulsore della metafisica
la mia metà
fisica.


settembre(somatico)
ancora brucia
il sole
il come
e non
il dove,

 il quando
non
tanto.
Quanto
male

mi fece

farti
del
male.

Ed ora
dopo
il
mare?


ritmo circadiano del testosterone

grande grande grande (infermiera in agguato)

Mina…
ti sei innamorata di un borderline..
che ti spupazza..

si chiama "Sindrome di Stoccolma"
cosa c’è di così poetico da cantartela?(pur di lucrare..)
la musica leggera italiana bah!
trae ispirazione da realtà patologiche…
lo psichiatra lo rinchiuderebbe, lei se lo scopa,
(tuttequante) le sue amiche (se la ridono)
son tranquille più di lei..
(e ci credo; stai con un mentecatto!)

basta!! ioo!!
me ne andrò in piscina…


oO

(è pazzo! non "egoista", "prepotente", "grande grande grande"!
uno psicotico schizofrenico lo vuoi capire!!? porco **o!!)

(che poi..
ecco perchè è sparita
dalla circolazione ed è
diventata quanto una balena…)

t’è piaciuto il mani(a)co?  e allora abra cadabra
parimpampummmete!
et voilà:
"
sparita quanto ‘na megattera!!"

reazioni a balena,  su Remeron channel… 

a questo punto
epperchènno siori colpodiscena!
ecco a
voi l’imperscrutabile, imprescindibile, onomatopeico:       

Quando la chimica prende il sopravvento
chiudi la finestra che c’è vento.

non è che per forza ti devo mettere delle parole chiave,
meditaci…
strooooooomnnnnnnzaaa!


se qualcuno mi commenta le foto lo costringo a mangiare la mia cacca!! giuro!!!
non so perchè ma lo devo fare, non so neanche se farà male questo abuso..

parole chiave (ma solo per l’ultima esternazione ammorbante):
QUALCUNO
FOTO
CACCA
!!

VIZIO(è un jolly da sostituire ad ABUSO (chiave silente ma attiva) in caso di COPROfagia mascherata…

vi vedo e vi piango

splinder & co…

me rimbarzi

quanto più approfondisco più sprofondisco…

li mejo so li peggio
li peggio so li mejo

a tutti i VIP splinderiani e affini
che scrivono con stile ma parlano,
si muovono e gesticolano
come fenomeni da baraccone
o al massimo da vaudeville
come fossero larve nane
di porco ibridato con cane
(bassotto x spinone)
 carne da Costanzio
 Shovve in putrefazione
avreste un futuro nelle vesti
della parodia di voi stessi
nel teatrino di topoGigiuo
o in una soap di canale cinguo
figli apoplettici di Hemingway
generazione de’ cannibali di carne putrefutta
di Bukowski & Tarantino
vampirizzati da un tramonto, all’alba di uno spezzatino
co li mortacci straccioni (tuoi)
che sbavano
scimmiottando dietro i miliardi americani (suoi)..
quando ho voglia di star male
quando soffro di stitichezza
melliflua
vi leggo col contagocce
della mutua (prozac)
  preparo l’atterraggio
decollo
e non mi faccio
male

dal ba Ricco oceano
 mare
  attracco sulla santa
Croce
scalando l’occhio saggio
dell’altare
new tech
lacrimale
di quell’amman(s)ito
 scrittore atroce
che pe’ magnare
recensisce videogames
sul più stupido tabloid
gggiovine eXtraLarge
nazionale…

(fatevi riesumcagare)