overclock

ho un blogghe targato 2006… ciò mi arma e squote,
inequivocabilmente in disputa, ove non ve ne fosse già il caso,
in un'orbita dimensionale, the clock is out TIME!!!
Ho franato…

scuuuussss professò… mi posso sgombrare un banino ci l'avresti 50euri?
le porto 'u sassofono!!!!!!
ah ah ah ah ah!! come no, viene acca Antò porta la valigia
però giriamo al primo vicolo tra la 5ª e la 6ª Avenue!!!
ehhh?ccerto professò ca veniu(?)!
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………..
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………….

siente strunz!!!!
chista è la 7ttimia volt ca m fac far u ggir e ra stazione a ppiedi… ma pecchè nu pigliamm nu tassì?

Annunci


io sono archeologia

perchè
tra 200 anni
un’altra specie, un "ente", un extramondo
dovrebbe risvegliare
clonando, replicando, evocando, bestemmiando
uno dei tanti esemplari ordinari
di essere umano
?
uno


di voi?


o(ppure)

mi nonno?



dacché mondo è mondo
quando la scienza(occulta) si confonde
con l’esoterismo
lo sciamano, il demiurgo;
ridesta/crea uno spirito
elementale molto caratterizzato;
potente, infernale, orribile, glaciale, ancestrale:
ma!
un archetipo
della specie,
non la larva.

ritornerà dall’ade dunque,
un rappresentante massimo dell’epoca
della razza, della specie.
Picasso,
Giulio Cesare,
Cassius Clay
Achille
James Bond
Remeron!
un divo…

occulto, fantastico, cyberpunk
  si mescolano ormai, mimetici, alla scienza
considerando che
è realtà
 "l’embrione chimera"
di wellsiana memoria
  è già possibile risvegliare
l’uomo di neanderthal…
il mammut o il T-Rex
allora tra 200 anni…

…il pianeta perfetto,

l’Eden

popolato dall’evoluzione, mutazione,
mutilazione divina
del primitivo Homo Sapiens

"l’Homo Remerhonensis"

Nerone docet

Ostentare un gergo forbito è sintomo di erudizione e buona memoria, esprimere a raffica termini "aulici" non è però "evoluzione culturale", è come fare le parole crociate, una questione d’allenamento, di tecnica, rozzo facchinaggio concettuale, "mi nonno" "de cruciverba" era un mostro ma non, per questo, raffinato intellettuale, riassumendo:
il lessico, non è sinonimo di "struttura" mentale, di levatura intellettuale, morale, culturale, tutti i maestri(elementari), professori, docenti sarebbero, altrimenti, intellettuali di rango, invece, il 90% ha la mente (specie le prof. d’italiano) più fossilizzata di una mummia egizia, alienate da millenni sugli stessi geroglifici e/o avemarie, ripetute asfitticamente all’infinito e svuotate nonostante l’impeccabile(eventuale) forma di qualsiasi contenuto e/o concetto.
Non c’è, in breve, differenza alcuna tra un docente ed un bidello; sono entrambi facchini.




Spiritualità, grandezza, genio, non sono di-mostrate dalla "bella collezione" ma

dal 
carbonizzarla;
dal
carbonizzarsi.


carbonizzateviiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!

l’angoscia
http://www.boxstr.com/templates/default2/images/icons/player.swf
il microfono non regge la voce di
Remeron


(nun se po’ sentì)
(warning!)

il brevetto del mio carattere è scaduto

generico di qualità
su Remeron Channel

tromba nerotromba nerotromba nerotromba nero

la mia esistenza è un mi(ni)stero!


(normalissimo)

faccio un uso sistematico di psicofarmaci(fluoxetina),tromba nero non bevo e non sopporto chi fuma, (salvo poi bere e fumare quotidianamente per tutte le feste natalizie) ho un carattere mostruoso(non guido in stato d’ebrezza!!)tromba nero. il mio corpo ha subito più interventi chirurgici di robocoptromba nero. La mia pelle è un guanto percorso da cerniere lampotromba nero, si aprono all’occorrenza… fisiche porte alla metafisicatromba nero, mi entrano dentro, prendono, tolgono, ristrutturano, riassettano, mi amano, le mani del demiurgo.
Se si potesse quantificare geograficamente, il mio ego, occuperebbe una regione fisica delle dimensioni dell’america latinatromba nerotromba nero.

sono un autarchico "chimico"tromba nero(un bluff!tromba nero), handicappatotromba nerotromba nero e tromba nerotromba nerotromba nerotromba nero
diventerò calvo
tromba nero.

SCHIENA-L5

la mia bellezza è anche interiore…

 

remeronfuck

tromba
nero

l’angolo della cattiveria(quello che non so-no)

per amor patrio, della specie umana e della letteratura italiana tutta; si dovrebbero bruciare i libri e pellicole di Federico Moccia, ed avvelenare (o al limite castrare) tutti i lettori ed ammiratori, ma solo dopo averli fatti assistere all’impiccagione del "maestro" (opinionista!!!) al lampione dei lucchetti a ponte Milvio…
col patrocinio di Amnesty International e del consiglio dei minestrai…

non sono un reazionario
non sono un fascista
non sono un democratico
non sono un disfattista
non sono un discriminatore

non sono un buonista

non sono un sommozzatore
non sono un capitalista

non sono uno scrittore
non sono un elettricista
non sono un treno a vapore
e tanto meno una slot machine…
(ci tengo a precisare)

http://www.boxstr.com/templates/default2/images/icons/player.swf
non manca, ad uopo, il democratico contraddittorio….

(messaggio anonimo raccolto dall’ufficio stampa
di Remeron Channel, durante seduta
spiritica..)

grazie nonno (vabbè m’allora?)



assumo regolarmente quantità industriali di
psicofarmaci

droghe sintetiche
medicine equosolidali
anabolizzanti
caffeina come ne piovesse
la mia stabilità umorale è un bluf chimico
lo humor una bugia
vi considero topi
vivo aldilà del bene
o del male (chissà dove)

imbalsamato in un’ampolla di formaldeide
risalente ai ’50

mesmerizzato da mio nonno
in stato fetale
prima d’essere abortito
in stato fatale(!)


Bussare
ed
attendere

1000 anni
#3   23 Marzo 2008 – 15:02
 
certo che se uno non ti conosce, con questo nuovo impianto mnsicale nostalgico potrebbe pensare che stai soffrendo come un cane..
baci pasqua
Blogger: Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Blocca questo utente Alessadra

#4   23 Marzo 2008 – 15:27
 
invece io credo che l’utente anche medio e/o distratto si renda conto che strizzo l’occhio allo zio Nanni, adottando questi pezzi "quasi" di un trash antelitteram(non rari nelle soundtrack del regista romano) che conservano l’ingenuo (spesso risibile) romanticismo popolare dei nostri papà e nonni…
e che comunque surclassano in espressività ed evocatività le volgari canzonette contemporanee, quindi l’intero contesto multimediale va visto nell’ottica ironico satirica che il blog tenta di restituire, e non nelle urla disperate di uno sfigato che è stato mollato da una qualsiasi entità vivente detentrice di eventuali buchi neri nei quali sprofondare la propria pochezza esistenziale, Sadra, voi siete per me come la birra del sabato sera, se c’è è bello, se non c’è ciccia, sono un autarchico, me rimbarzi.
Blogger: Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Blocca questo utente Remeron


 

ma che cazz…

ha motivo d’essere tutto ciò?
e in quale dimensione?
a che pro questa posticcia autocelebrazione?
narcisismo gratuito, ego a buon mercato,
fagioli borlotti, tosse,
solitudine nostalgicomicomisantropicosolipstica?
droga(scaduta?
o troppo poca? o troppo molta?
 
e la lingua italiana?) ?
(la casa è invasa dai moscerini,
che vorrebbe dire in un linguaggio primordiale?)

posso addormentarmi seduto sulla sedia
come feci qualche sabato fa dopo la sbronza terapeutica?

però sono sobrio…
significa ch’è pasqua?
allora rispetto le feste comandate…
oddio! corro ad ubriacarmi!
no, resto
telefono al pizzaiolo!!
1 pizza e 10 birre in via…. del tutto eccezionale…
solo perchè è festa…

che cazzo ne potete capire voi di me
siete delle falene che cercano di rubare un po della mia luce, giusto insetti… prego! prendetene pure ce n’è per tutti, io sono il…

sole



io
non amo
ancora te

nonno, mi sono ammalato ancora!!
nonno!!!
pigghiati lu zerinollo!!!
nonno non è così che van le cose..
dovrà capire tante cose che non son facili a capire
nonno!! queste licenze poetiche sostituivano le licenze medie…
nonno la nostra lingua madre!! nonno dove andrò a finire
che ne sarà
di
me…
zerinollooooooooooooooooooooooooooooooo!!!

nonno, ho amato inutilmente?

che te frega?
amare è come bere, una necessità primaria
chi finge di bere prima o poi muore disidratato..
che saggezza nonno..

non sono un uomo, sono un lanciamissili

ho quasi finito le sigarette!!
nella mia scaletta quotidiana delle cose da fare
c’è una lista infinita che comincia il 20 luglio 1997
dunque lascerò sedimentare gl’intenti per cappottare definitivamente
la 500 scassata della mia coscienza quando tutti e 4 gli elefanti
vi saranno entrati.
Nel frattempo, alla fine del pacchetto
per stimolare le mie pigre e viziose sinapsi
non potrò far altro che:

1) recarmi al tabaccaio
2) ingurgitare 2 compresse di Prozac
(che è ormai assodato non serva a nulla)
3) andare in piscina e nuotare fino a quando non mi usciranno
i polmoni dalla bocca e si siederanno a fondo vasca
4) fare step
5) fare vogatore
6) farmi una pippa
7) fare pesi
8) andare a mignotte
9) mangiare una banana
10) telefonare al medico di base e chiedergli
la prescrizione di farmaci inesistenti
e studiarne le reazioni
11) telefonare allo psichiatra e chiedergli
di commentarmi l’articolo sul prozac pubblicato ieri su Repubblica
12) telefonare a mia madre e dirgli che sono sommerso dalla monnezza
ascoltarla singhiozzare e disperarsi
13) accetto suggerimenti
14) chiudere il blog e poi leggere tutti i disperati pvt
di riapertura
15) riesumare, nudo, il cadavere mummificato di mio nonno
e ululargli “avevi ragioneeee!!!!”
(quando mi dicevi: finirai male! moooolto male..)
16) essere arrestato per vilipendio di cadavere
17) finirò?(mai di scrivere cazzate?)
18) non credo
19) la mia età biologica…
20)

approposito di nonno

laroxyl + prozac (il vuoto intorno)

non ti vengo a cercare
ne per vederti ne per parlare
in te non vedo le mie radici
non ho un’essenza ma un’assenza
data dalla tua presenza
non è un sentimento popolare nato da meccaniche divine
non ho volontà
non sono migliore per te
non cerco l’uno al di sopra del bene e del male
io non sto bene con te
non ho bisogno della tua presenza
per capire meglio la mia essenza
non ho sentimenti popolari nati da meccaniche divine
mistiche e sensuali
non sei l’oggetto dei miei desideri
non mi accontento di piccole gioie quotidiane
faccio come l’eremita ma non rinuncio completamente a me
non mi piace ciò che pensi e che dici
anzi mi fa cagare
sono un parassita senza dignità
il migliore
succube delle passioni
convinto d’essere l’uno al di sopra del bene e del male
d’essere un’immagine divina di questa realtà
non verrò a cercarti
mai
ho bisogno della tua assenza
per capire meglio la mia essenza
se tu verrai, io me ne andrò
lontano
sempre più lontano
fino a diventare un puntino,
un santino!
pixel sul monitor
che saluta con la mano…

fanc2

me ne andrò a Nuyorku!!
anzi Birlino!!

per essere lontano sia con la mente che con la mano
da chi voglio e non mi vuole, da chi mi vuole e non voglio

nonno!!!
dovevo andare a Londra, Berlino!!!
e invece…
ho l’influenza!!!

none! che cazzu(!) devi fare a Birlino e a Lontra tune a Nuyorku devi andare!!!

a Nuyorku!!!!

ho perso l’aereo nonnno, mi accompagni con l’ape?!!

sciamu*!!


                                                                                                                             Zerinollllllooooooooo!!!!!

(Sibillala mi ha detto che sono ermetico ed eccessivo…)

*andiamo

oniricum

c’era una che mi faceva sempre la stessa domanda.

ma le foto te le fai da solo?

mi piaceva molto quella ragazza.

(si ma le foto chi te le fa?)

(…)

nonno ho mal di gola
pigghiati lo Zerinolllo
nonno ho mal di testa!
pigghiati lo Zerinolllo
nonno ho mal d’orecchi!
pigghiati lo Zerinolllo
nonno ho mal di pancia
pigghiati lo Zerinolllo
nonno io ti parlo ma tu…
sei morto 25 anni fa

pigghiati lo Zerinolllo

ma non mi farà male tutto sto Zerinol(llo)?

io-e-l

pigghiati lo Zerinolllo!
a nonno ma te ne vuoi annà aaaa…


in farmacia a fare spesuccia…
(Dottor House de Corticella)

e signorina poi mi dia anche l’efferalgan!
quello da 500 o da 1000?
ah! se ce da mille me lo dia…
ecco quì altro?
ma sa leggo che qui dentro c’è solo il paracetamolo
e be si perchè?
e no perchè il medico m’aveva detto che c’era anche un altra cosa…

che si usa anche per la tosse!!
ecco è il co-efferalgan!!
si che dentro c’è la codeina che è un oppioide derivato dalla morfina.
embeh! bona! cioè mica sono un drogato, non ho capito…
si, sarà, ma ci vuole la ricetta che poi noi tratteniamo
e allora?
lei ha la ricetta?
no
allora non posso dargliela…
vabbè tutto sto discorso per dirmi che ci vuole la ricetta
be scusi io che ne so lei cosa vuole
e be ma se ha una certa esperienza di banco certe cose signorina le dovrebbe percepire
ma… ancora non ci insegnano a leggere il pensiero
a ma lo sa che io invece sto leggendo il suo?
a si? e cosa sto pensando
che nonostante l’aspetto un po trasandato che mi da la barba lunga in fondo le sono simpatico
e la codeina me la darebbe con piacere…
io la codeina gliela darei con piacere se mi dicesse almeno a cosa le serve, sa il coefferlgan si usa per dolori neuropatici come la sciatica le nevriti!!
signorina io oggi non sono venuto per la sciatica, ma può chiedere alle sue colleghe quant’è vero iddio se non sono venuto per la sciatica una 30ina di volte…
mmmmhh, si ma oggi per cos’è venuto?
ho l’influenza non se n’è accorta?
ooooohh... ci penso io a lei le do una cosa che la farà star meglio si fidi…
(mi fa degli occhi complici, e mi consegna la busta sorniona…)
ecco lo scontrino arrivederci

emh, grazie
grazie a lei!

sono fuori… eccitatissimo
apro la busta e cosa c’è, cosa c’è…
non ci posso credere…

lo Zerinollllo 

io…

mi viene da piangere…

noooooooooooooooooonnoooo!!!!!!!!!!!!

a Roma ho già un lavoro, andrò a vendere libri usati a Ponte Milvio, per una settimana sarò al mercato col mio amico Fabio, sveglia alle 7, tanto a casa solo che ci fai? sei un urlatore!.. (certo, certo) vai vai, poi ti raggiungo dopo con cornetti, cappuccino e parruccone bianco Crazy Einstein…

teenager

la felicità non è una formula ma l’illusione che la formula produce

e tu nonno?
pure

ma come e tutte le cose che hai raccontato su di lui? sepolto vivo sotto cataste di manoscritti sborrati, fulminato sul cesso mentre legge il rosario, ipnotizzato con semi di zucca lisergici, sgonfiato ed impacchettato al deposito bagagli, no! non posso credere che questa sia solo fantasia io… shhhhhhhh!!! sta buona, io sono reale, è il mondo che ti appiccico intorno ad essere fittizio, edulcorato per il tuo sensibile palato, sibilla! il mondo è la febbre bruciante che stanotte ho sognato per te, morendo un po…
ma allora l’amore?

l’amore…
che c’entra con la felicità?

donne siete come il vento ch’è passato
e continuo a perdere il mio tempo
non tornerà.

peso un chilo in più!!!
in cosa sto sbagliando?
il caffè! maledetto eccitante,
ne farò a meno, come ho fatto a meno
dei tuoi occhi.

qualsiasi cosa io possa scrivere anche la più ispirata e disciplinata si confronta ed inficia con lo specchietto qui affianco dove verdeggia la descrizione semiseria di un clown, l’ho cancellata e sostituita più volte così da un giorno all’altro ma è ritornata con tutta la sua insolenza a grande richiesta e a furor di popolo. Questa descrizione nella sua leggerezza coglie l’e(a)ssenza dell’uomo che l’ha scritta, chi è costui? L’ammazzerei.

calci sulla crocerossa

oggi apro un blog…
ci scrivo dentro tutte le puttanate che mi girano per la testa
se ho la testa vuota, leggo un libro e lo copio sul mio blog anzi lo copio e basta
se non mi va di scrivere lo faccio scrivere a mio nonno ipnotizzato con i semi di zucca all’lsd
poi contatto tutte quelle che hanno le foto belle
gli propino le mie poesie senza capo e senza coda riportate direttamente dal foglietto illustrativo delle fave di fuca shekerato con Kerouac e uno schizzo di Leopardi alla colonna.
le invento anche, sul cesso ogni mattina, se la cacca non esce da una parte esce dall’altra e sto sicuro
se non esce da nessuna parte interrogo mio nonno dislessico col parkinson dopo avergli fatto un clistere di viakal… scrivo tutto minuziosamente sul mio blog…
poi metto una fotografia e ci scrivo una banalità grossa come un T-Rex, attirerò facilmente delle donnine travestite da archeologhe che cercheranno di svelare il mistero della mia esistenza nascosto sotto stratificazioni di vomito di mio nonno eroicamente sacrificato per la causa.
poi mi faccio una pippa
spruzzo il mio ultimo manufatto con su scritto "Mi sono Fatto mi nonno, 10 funamboliche alternative alla pippa"
poi fisso un appuntamento con l’archeologa, mi faccio trovare bello antichizzato, magari con qualche capello bianco, il brizzolato acchiappa sempre, se non ho capelli mi metto in testa il cactus che ho sul balcone, ma ti avverto, sono un tipo spinoso, e mi piace Spinoza sono uno razionale io, anche se nelle poesie lascio parlare "mi nonno" sepolto vivo sotto una catasta di manufatti sborrati. Fissiamo l’appuntamento alla stazione, io mi faccio accompagnare da mi nonno(redivivo) poi lo sgonfio e lo metto nella valigia, vado al deposito bagagli e li prego di non rubarmi il bagaglio, poi mi sgonfio e m’infilo in una valigia rossa con su scritto "Crocerossa" mi metto ad aspettare sul primo binario, passa una carovana di suore calve che inciampano su di me invaligiato, bestemmio in cirillico per non farmi riconoscere da te che nel frattempo sei arrivata accompagnata da tu nonnna già sgonfiata e impacchettata, invaligiatati, verde, al mio fianco con su una scritta "Croceverde" attendi d’essere presa dalle mie mani forti che sgonfie giacciono nella vagiona a fianco a te… perchè non ho dato retta a mi nonno(sgonfio) che mi avrebbe preparato il semolino col brodetto? invece ora sono qui come na valigia, anzi in una valigia, sgonfio, sul primo binario, affianco ad una valigia…
cosa non si fa per un po di compagnia… (to be continued)

sindacato geriatrico

voglio comprare un paio di subwoofer da 5000 watt ed ascoltare immobile e catatonico la telenovelas che a quest’ora vede e sente(?) il mio vicino, MazingaZoppo, a 1500 decibbèl, per un’ora e mezza, farò vibrare i muri del gerotrofio condominiale coi piagnistei e le ripetizioni alienanti della soap americana…

comari sorde del quartieraccio, fallitoni frustrati 60 enni con mamma imbalsamata a carico, lobotomizzati, mostri viventi tuttiiiiiii!!! io!!! sarò la vostra coscienzaaaaaaaaaaaaa
aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!

l’uccellaccio (la fenice)

ultimamente faccio una vitaccia…
perchè prima?
mmha…
è venuta a trovarmi addirittura una che conosco a malapena e mi ha fatto la diagnosi:
tu sei depresso, ma non da ora, da parecchio tempo…

ah! be, allora,
s’è da tempo…
altrimenti chissà poteva
dipendere dalla tua visita (a sorpresa?
nella tradizione delle migliori
rompicoglioni sulla piazza?)…

scusa il fracasso cara,
ma se ci siamo visti al massimo 2 volte come fai ad avere la certezza del mio male?
non c’entra
ok, scusate ma qui c’è lo zampino della dietologa, (vedi post Sordida Mutua, pag 5)
l’equazione televisiva brutto = depresso non smette di confermare il proprio inestimabile valore sociologico
i depressi vedono depressione ovunque…

…e perchè sono depresso?
non è dato di saperlo…
forse perchè non ti sono zompato addosso come un cane infoiato appena t’ho vista?
be ragazzina…
sai non è che tu mi faccia poi impazzire… oddio ci resisto, se non ci sei non muoio
(e sarei depresso, carciofina?)…
anzi, aggiungerei al buon vecchio Vasco, se non ci sei è meglio (le insidie dell’autonomia!)
E così, mi ritrovo a star solo, ed essere visitato, nel mio malessere, (ernia al disco con lombosciatalgia, ce l’avrei un motivo per la depressione), da una processione di maschere(tragiche) della commedia dell’arte, individui, omini, burattini, che se la passano molto peggio di me (come sempre), non solo per una sintomatologia depressiva, ma per veri e propri deficit cerebrali, cognitivi e ottativi.
beata l’incoscienza, è quella la vostra salvezza (a tempo determinato).
per me è un periodo, e per te, con quella testa?


non cederò maiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!

aaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhh!!!!!!!!!!!!
non mi avrete vivooooo!!!!!!!!!