io sono archeologia

perchè
tra 200 anni
un’altra specie, un "ente", un extramondo
dovrebbe risvegliare
clonando, replicando, evocando, bestemmiando
uno dei tanti esemplari ordinari
di essere umano
?
uno


di voi?


o(ppure)

mi nonno?



dacché mondo è mondo
quando la scienza(occulta) si confonde
con l’esoterismo
lo sciamano, il demiurgo;
ridesta/crea uno spirito
elementale molto caratterizzato;
potente, infernale, orribile, glaciale, ancestrale:
ma!
un archetipo
della specie,
non la larva.

ritornerà dall’ade dunque,
un rappresentante massimo dell’epoca
della razza, della specie.
Picasso,
Giulio Cesare,
Cassius Clay
Achille
James Bond
Remeron!
un divo…

occulto, fantastico, cyberpunk
  si mescolano ormai, mimetici, alla scienza
considerando che
è realtà
 "l’embrione chimera"
di wellsiana memoria
  è già possibile risvegliare
l’uomo di neanderthal…
il mammut o il T-Rex
allora tra 200 anni…

…il pianeta perfetto,

l’Eden

popolato dall’evoluzione, mutazione,
mutilazione divina
del primitivo Homo Sapiens

"l’Homo Remerhonensis"

Annunci

cyberpunk(after shave)

chi fuma è coglione
(quasi quanto un rasta*)

non è una paturnia salutista,
il gesto del fumare è stupido in se
senza necessità alcuna d’aggiungere
significati e giustificazioni
reconditi.

la maggior parte della gente della mia età fuma,
io stesso fumo ogni tanto(raramente).
la maggior parte della gente è cogliona
io stesso sono coglione ogni tanto(raramente).
è umano essere coglioni ogni tanto
ma è coglione essere umani sempre.
Il vizio,
per quanto cervellotico, automatico, automatizzato,
artificiale e,
 più assimilabile ad una macchina
è umano.
l’essere umano dedito al vizio esegue quotidianamente automatismi
gestuali e biochimici ripetitivi, inconsci, alienanti per se e per gli altri
agisce dunque come una macchina, è un automa.
Ricapitolando; il "vizioso" è l’unico organismo organico
che si comporta come un organismo cibernetico.
La macchina è il simulacro orribile dell’uomo creato dallo stesso simulando un essere mitologico superiore, perfetto ed irraggiungibile (dio).
L’uomo vizioso è il simulacro orribile di una macchina.

siete degli stucchevoli
 "aspirapolvere"
umani(coglioni)!
(al massimo "registratori di cassa")

io che non ho vizi
non agisco per automatismi
non sono una "macchina umana"
cioè il simulacro di un simulacro.
Ergo

sono dio.

(veneratemi)

 

sempre diffidare dei blog e blogger che non usano le tag o ne usano poche, sono delle macchine!!
attenta!! tu che cercavi un pisello, dietro la tastiera, ti ritrovi con un "transistor" nella fisarmonica…

L’importante è che sia un "transistor" bello grosso!!

ah be…

non ci sono più gli strumenti a fiato di una volta, ora mettono transistors dappertutto…

Transistors nella fisarmonica
prossimamente su Remeron Channel..


ed ora scusate, vado a fumare una sigaretta

*

bigghigimme alla festa di laurea

bigjim

ho riscosso un discreto successo ieri sera nella movida sociale bolognese e all’interno di un contenitore asfittico (oserei dire) mi muovevo con una certa disinvoltura al centro delle attenzioni femminili di solito catalizzate da uomini alti, nel mio caso invece era lo sguardo fulminante che crea il precedente a captare l’interesse, per non parlare dei mie incomprensibili capelli a casco, similcartapesta, un effetto speciale di forte impatto scenico ottenuto grazie alla mia nuova lacca "freestyle" garantita, a lettere cubitali sulla confezione, contro l’effetto casco…
ogni tanto (svariate volte direi) mi recavo all’esterno dell’asfittico contenitore, con una masnada di miei amici a seguito, per fumare delle sigarette gentilmente offerte dagli inseguitori, alcune folate di un primaverile venticello scompigliavano di tanto in tanto gl’ispidi capelli delle ragazzette astanti non che quelli lisci e/o ondulati di chi ce li aveva, i calvi non risentivano degli smottamenti metereologici, tra loro e gli altri, io:
big jim ,unico uomo con capelli di gesso assolutamente non metereopatici, anello di congiunzione tra la parrucca ed il carro allegorico del carnevale ormai, aimè, passato…

Ciao ragazzi ah ah ah! come va!? si certo no è che io, ah ah ah! siamo tutti molto simpatici, si e tu sei proprio in gamba, tu invece sei molto bella, la tua amica ha stoffa, si, ragazzi svegli come noi.. certo che comunque e poi…

devo ammetterlo ci siamo divertiti ieri sera, ma ora, la mia testa è un flipper, credo che tornerò a letto, non è un’ottima idea mescolare vino rosso, birra chiara, scura, ambrata, wodka, barzellette sconce e sigarette truccate, attenzione!!
bisogna porre molta attenzione a quel che si fa,
mentre lo si fa,
il sabato sera.

collego i fatti come un bambino dell’elementari
almeno ho fatto le scuole dell’obbligo
a te ti hanno obbligata ad andare a scuola
perchè eri troppo stupida per stare a zonzo

                           oziare è un talento.
                                                 A. Zerinollo

bollettino medico

enantomeri attivi e miscele racemiche, esiste una sostanziale differenza? i medici asseriscono di no, adducendo che la "scoperta" delle nuove molecole avvenga curiosamente sempre in concomitanza  con la scadenza del brevetto delle vecchie miscele racemiche le quali diverranno farmaci generici. Gli scienziati, molti assoldati dalle multinazionali, affermano il contrario supportando le teorie da sperimentazione.
Io ho notato una differenza per alcune molecole altre non le conosco, però ora che assumo una miscela racemica, con un enantomero inattivo, non mi è cambiato nu cazz, insomma probabilmente è vero che eliminando l’enantomero inattivo, l’attivo sia più efficace, e produca meno effetti collaterali però…
comunque, largo alla scienza ed alle sue più ignote (mica tanto) speculazioni affaristiche, che poi d’altronde per quanto brucia, è il business che porta all’evoluzione della ricerca. Per il resto, l’enantomero del citalopram, l’escitalopram, mi ha fatto ingrassare (insieme al mascarpone, centinaia di Magnum almond, q.li di past’asciutta, tonnellate di mucca chianina), la fluoxetina, quindi miscela racemica no (sono ancora al primo mese…). Omeprazolo (miscela racemica) mi dava colite, l’enantomero, esomeprazolo no (che cazzo voglio dalla chimica? alle superiori avevo 3).

è la solita vecchia storia che vi circondate di personaggi insulsi ed insignificanti, poi quando incontrate un incursore ve la fate addosso, femmine femminucce, come al solito nonno Freud ha sempre ragione (grazie MluMlu) ricreate nel vostro quotidiano situazioni inoffensive per mettere il cervello in quiescenza, in vista della prossima morte apparente che vi troverbbe impreparate di fronte ad una mente pe(n)sante e funzionante che non si è arresa alla vita, agli impacchettamenti, al contentino della realizzazione, alla calma piatta, alla tisana, al buon bicchere di vino, agli amici sistemati o stremati, a mamma e papà, al mio ex, all’innamorato(morto), alla casa, alla macchinetta (del caffè), al caffè!! alla frustrazione, all’illusione della tranquillità, svegliatevi!!! vi hanno sepolte vive!