ideali e ideati

quanta gente che cerca un motivo, una giustificazione alle proprie scelte sbagliate negli errori degli altri.

C’è chi commette orrori, e chi è una sfilacciata prolunga mediatica.
E’ vero l’anima, per quei pochi
che l’hanno auscultata fa emergere il sentore,
una percezione primordiale di mancanza,
ed è proprio l’anima che vi manca, perchè siete troppi
contenitori, e di anime ce ne sono poche n’è rimasto
lo stesso contato numero dei tempi di Cristo, era infatti
a quella generazione animistica, ch’egli si rivolgeva
una schiatta di poveri spiriti che si è riciclata per duemila
anni senza per altro cogliere il messaggio
del salvatore, ripetendo in eterno gli stessi umani errori, di uno
che li aveva guardati dentro e rivoltati come calzini sporchi…
lo misero in croce.

Quante persone che cercano di stare al passo coi tempi senza, sapere dove stare quale

sia il tempo che vivono, ed il passo dunque da tenere(un galoppo da cavallo,
l’onda sinusoidale di un reattore nucleare.. chissà?)hanno

una proiezione onirica; un’immagine artefatta pubblicitaria subliminale nella quale la propria

camera da letto è costruita da i migliori mobili in truciolato dell’ikea, le proprie gambe sono un’automobile

ipertecnologica, per finta, il cuo cuore tecnologico è un motore brevettato da Rudolf Diesel nel 1892… 120 anni fa, nel frattempo

c’è stata la teoria della relatività, l’energia nucleare, i sommergibili atomici, le astronavi spaziali che sono arrivate sulla luna, su

marte, la prima guerra mondiale, la rivoluzione d’ottobre,  la seconda guerra mondiale, la rivoluzione sessuale, l’avvento

del nuovo media televisivo, l’informatica, internet, l’adsl, sperimentazioni biologiche, autopsie su forme di vita aliene

nel regno dei servizi segreti americani, il compromesso storico, l’omicidio di Aldo Moro per mano della massoneria italiana

pilotaa dalla Cia, l’invenzione delle brigate rosse, omicidi di stato, bombe di stato che hanno falciato migliaia di vite

sempre ordite dai soliti noti di cui sopra e mascherate dietro costume, bandiere rosse o nere,

un afroamericano neanche

da generazioni è diventato il capo di stato democratico

di un governo capitalista/cinematografico made un USA…

loro,

i lumaconi ignorano tutto ciò, sono

delle scimmie arcaiche nelle quali mani è stato messo un tablet pc,

al posto della clava

gli hanno insegnato a consumare,

a spendere la propria esistenza in un centro commerciale, quando il giorno prima

acchiappavano fagiani con la fionda… chi ce la faceva.

Questi ominidi devono venire a dirmi ciò ch’è giusto o è sbagliato in merito a quel che faccio

perchè un burocrate gli ha dato una costituzione, dei diritti,

un meltingpot di norme, regole speculative che li hanno messi appesi

come il bue squartato di Rembrandt e poi Bacon,

come i corpi umani macellati dai nazisti, come

la carne umana del telefilms Visitors e quei corpi stolidi usati come batterie,

energia biologiaca che dava funzione vitale alle macchine nella saga cinematografica Matrix.

Siete l’ombra dell’uomo,

la parodia dell’Homo Sapiens Sapiens, l’evoluzione

segue delle linee di sangue,

non è per tutti.

Chi si è evoluto, storicamente ha

sempre colonizzato coloro i quali erano

rimasti in una nicchia sociale, una regione fisica dimenticata dal corso della storia

quella eredità biologica, quel contenitore

di corpi replicanti consta il 90% dell’umanità.

 

Per questo siete 7 miliardi; perchè allevati,

come vitelli dalle multinazionali del farmaco, dell’informatica,

del tabacco, dell’automobile etc, siete animali al macello, e pensate

in questa farsa algoritmica d’avere una volontà…. ahahah il veto politico s’una nazione ahahahah…

una coscienza civile, sociale, di classe

di specie, di rango.

Quale triste incubo vivete poveri diavoli senza

aver coscienza della vostra reale condizione, ed in queste, “appunto”

disperate condizioni,

dal purgatorio in terra, ognuno ha

la velleità di giudicare l’altro diavoletto… o magari

un dio come il sottoscritto.

Io non sono uomo come voi, appaio, tale

per confondermi agli occhi dell’infinito che vorrebbe possedermi,

e che io  ho rinnegato.

L’infinito non è di questa terra, non è umano e neanche alieno

o parapsicologico, l’infinito è un buco d’antimateria che assorbe annulandolla enerigia.

Ed io

sono

una bomb’

atomica!!!

(dovrò

ineviquocabilmente nascondermi)
(da voi buchi neri, unga badunga, che vorreste annullarmi,
ridurmi alla vostra tetra condizione inconcettuale
alla mancanza di determinazione vitale
sinaptica al rigurgito, parto
oneroso di un
significato
orfano
del
significante)

😉

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

superman.gif

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Lasciatemi divertire

Tri, tri tri

Fru fru fru,

uhi uhi uhi,

ihu ihu, ihu.

 

Il poeta si diverte,

pazzamente,

smisuratamente.

 

Non lo state a insolentire,

lasciatelo divertire

poveretto,

queste piccole corbellerie

sono il suo diletto.

 

Cucù rurù,

rurù cucù,

cuccuccurucù!

 

Cosa sono queste indecenze?

Queste strofe bisbetiche?

Licenze, licenze,

licenze poetiche,

Sono la mia passione.

 

Farafarafarafa,

Tarataratarata,

Paraparaparapa,

Laralaralarala!

 

Sapete cosa sono?

Sono robe avanzate,

non sono grullerie,

sono la… spazzatura

delle altre poesie,

 

Bubububu,

fufufufu,

Friù!

Friù!

 

Se d’un qualunque nesso

son prive,

perché le scrive

quel fesso?

 

Bilobilobiobilobilo

blum!

Filofilofilofilofilo

flum!

 

Bilolù. Filolù,

U.

 

Non è vero che non voglion dire,

vogliono dire qualcosa.

Voglion dire…

come quando uno si mette a cantare

senza saper le parole.

Una cosa molto volgare.

Ebbene, così mi piace di fare.

 

Aaaaa!

Eeeee!

liii!

Qoooo!

Uuuuu!

A! E! I! O! U!

Ma giovinotto,

diteci un poco una cosa,

non è la vostra una posa,

di voler con cosi poco

tenere alimentato

un sì gran foco?

 

Huisc… Huiusc…

Huisciu… sciu sciu,

Sciukoku… Koku koku,

Sciu

ko

ku.

 

Come si deve fare a capire?

Avete delle belle pretese,

sembra ormai che scriviate

in giapponese,

 

Abi, alì, alarì.

Riririri!

Ri.

 

Lasciate pure che si sbizzarrisca,

anzi, è bene che non lo finisca,

il divertimento gli costerà caro:

gli daranno del somaro.

 

Labala

falala

falala

eppoi lala…

 

e lala, lalalalala lalala.

 

Certo è un azzardo un po’ forte

scrivere delle cose così,

che ci son professori, oggidì,

a tutte le porte.

 

Ahahahahahahah!

Ahahahahahahah!

Ahahahahahahah!

 

Infine,

io ho pienamente ragione,

i tempi sono cambiati,

gli uomini non domandano più nulla

dai poeti:

e lasciatemi divertire!

 

Aldo Palazzeschi

sono preoccupato… sono molto preoccupato.
Questo mi preoccupa.

mi masturberò molto e nell'attimo esatto dell'ultimo esangue orgasmo mi pugnalerò il petto con 28 coltellate (perchè una non basterebbe, non si sa mai) come in un trash movie anni 90 spacciato nelle ore tarde sulle reti dell'amato Silvio… chiuderò gli occhi eruttando sangue e sborra.
Così è deciso andate in pace.

riaprirò la mente per ritrovarmi in sala operatoria "esperimento" post mortem dello scienziato CitammuertiX, pronto per essere vivisezionato da cadavere nosferato insensibile al dolore ma estremamente sensibile alla grammatica cinemica post avanguardistica(machestaddì)…

condottieri liberal

hai sentito di Michele Giacchettone?
Chi?
Micheletto che il negretto nun vo' ffa..
embe?
pare che ci sono dei farmaci che se vuoi ti fanno dormire per duo o tre giorni..
ah ah ah ah ah ah!!! che troiata…
ma non leggi la cronaca? scrivono, i giornalisti falliti, che si facesse fare delle anestesie totali e si svegliasse dopo 2 giorni a botte di crack…
e si… e  vedi mo; il pazzo che gliele fare(s)bbe!!!
tu lo faresti?
ma sai a chiacchere io… du turtelen, la camizietta nera maaa….
ho avuto momenti veramente (o)scuri(
Sócc'mel !) che avrei…
preferito dormirmeli (
un nonno comunista!!) ma…
In che senso?
Addormentarmi e non svegliarmi più.
Proviamo?
Ma che dizi!!?
Dai!!
Ma stai impazsendo?
Ma nno al massimo ti porto al pronto soccorso e ti rimettono in sesto come in un film di Cronemberg… ed invece tu vivrai un'esperienza di "non morte" alle spese dello stato..
Ma v'a cagare… e se zi rescisto sciecco?
Be come MIcheletto, suicidio, omicidio, non si saprà mai, incolperanno il solito maggiordomo.
Quello… la colombina se la faceva negli stinchi, come ai cavalli, nonostante si fosse candeggiato era rimasto 'nna bestia ah ah ah ah!! 'nvece quell'altro 'mbecille Morgalm com'è che si chiama?
Bo?
Nell'impeto dell'onnipotenza cocainomane, n'altro po faceva i nomi dei puscher della Rai ah ah ah ah, certo che dopo un po la coca te rincojonisce; madunin; comunque: mettiti in posa che ti faccio la macumba e vedrai..
Ma.. scipiegami almeno coscia vuoi fare (scscscsc)?
one, two, three! e tiri su sta colombella poi mi prendi la Dunlop 9° in titanio e ti siedi al centro del campetto …. come stai Gianfranco?
Bbb..b.bene mi sciento pronto a totto!
non mi abbandonerai vero Sscilvietto?
……..
……..
ssssssffffffffftttttttttttaaaaaapppppp!!!!!!

Ottimo ferro^^

(Lilly, chiama l'ambulanza…che parcheggi al DriveIn…. con calma.)

aridaje(è venuto a trovarmi Pino, abbiamo guardato Bianca)

iter

"perchè io mica divento amico del primo che incontro io decido di voler bene; scelgo e,
quando scelgo è per sempre."

(sottotitoli offerti gratuitamente dal remeron channel per i non udenti o per i morti viventi
i claudicanti i visigoti ed i parmeggiani, grattuggiati solo a metà, perche l'altra metà
se l'è magnata Carmelo, special guest del post, Carmeluzzo
divoratore d'occhiali;
mi costringe a scrivere cazzate con la faccia appiccicata allo schermo, meno male che
da piccolo giocavo di scherma so dunque come schermarmi e schernirvi… ah ah ah..
ultime parole famose:
scusa ma se bevi come un'autoclave; stai sempre appiccicato all'LCD,
perchè non compri un freezer USB?! ed un catetere vescicale, collegato al watercooling, mentre bevi, spisciacchi
stabilizzando la temp del tuo quad core overclockato, ma la birra dev'essere ghiaccio!.. che ne dici?
('spetta un attimo che ho il vomito apoplettico, riattacca l'usb! porco deal!, sei un robot, non c'è ormai più nulla da fare… ma se mi fanno anche la caffettiera usb che mi sveglia la mattina che cazzo vuoi!? vattene ora per favore… c'era la parentesi ma; baffanculo.

e comunque io non sto senpre attaccato all'LCD, escocry sfondo nero.gif, porto il cane a spassocry sfondo nero.gif, faccio cosecry sfondo nero.gif, vedo gente che mi vuole menarecry sfondo nero.gif,  chiamo la forza pubblicacry sfondo nero.gif, intervengono, vado al centro (di salute mentale!)cry sfondo nero.gif, pub, baretti,(ipercoop!) università, dal mio gallerista! corteggiatricicry sfondo nero.gif… La mia vita é varia.
Pertanto….
cry sfondo nero.gif

bitrate

Equilibrio; è una stampella ficcata in culo; la terza gamba.
Chi meglio d'uno sprofondato negli umori oscuri
potrebbe apprezzare lo spiraglio di luce, o
felicità come si dice.
e quanto valgono quei momenti
nessun conio di moneta potrebbe mai comprare,
e bisogna sempre dire quel che si pensa, senza
formule, preludio e intenzioni, mistificazioni
perchè poi quando le cose si fanno tali; avvengono sul serio.
si evade l'ambito della paranoia immaginifica.
succede di pensare, esser convinti, inseguire un sogno
nevrotici; un'amore per anni e quando si presenta, insperato accade tra capo e collo,
non si sa elaborare, reagire, agire?! e
come essere "te stesso"(ammesso tu lo sia mai stato).
Basta, semmai, essere
"umani".
Dimenticare la fiction (televisiva) et relative pubblicazioni(aberrazioni, bisturi, tette culi enormi, è il circo equestre, paghi il biglietto ridi, te ne torni a casa)
che altro non è/sono che una realtà se-viziata
filtrata da una mente(regista, produttore,circense)
che pretende d'imporre il proprio credo, occhio clinico, demagogia, politica, estetica(!?).
Arbitrario, azzardato e cafonesco pre-sunto assunto, visto che i
"soggetti" autarchici strapagati, cocainomani, non considerano, non ammettono individualità e indipendenza critica del pensiero di radio/video/ascoltatori e/o lettori(coloro che li fanno campare) così la stessa regola fatua ma funzionale, lo stesso (corto)circuito e arsenale,
si applica in larga scala occupando(eletti dal popolo inebetito) le fila del parlamento,
del consiglio dei ministri, della comunità europea; burattinai che muovono
con "i fili tra le dita" la tua vita.
Si è ricaduti nel tribal, il verbo detenuto da "uno" (la tv, il pope, il presidente, the big brother) e poi la tribù/gregge, sottomessa,
che ascolta e si nutre senza attività sinaptica critica; zombi incoscienti nell'alveare, convinti di vivere, larve(con le sopracciglia rifatte alla Twilight), scarti di lavorazione industriale dei cervelli umani in una "fordiana" ipnotica soap opera
applicata in larga scala, mondovisione (è evidente non sia tanto difficile)
che screma ed appiattisce la massa e
giunge a soddisfare, del burattinaio, gl'interessi, i vizi, facendolo assurgere addirittura, da carnefice, a salvatore, cavaliere, uomo d'onore, Dio
che promette e mantiene,
mentre con una mano mesmerizza, catodico e con l'altra
ti fotte portafoglio, donna, figli, ed organi
vedi Haiti, che fine pensate abbiano fatto le centinaia di bimbi scomparsi dagli ospedali dell'inferno haitiano? (comprati da occidentali senza scrupoli, per essere "disassemblati" e trapiantati? mi fermo qui), non lo sapremo mai, 
avrei bisogno di una caviglia nuova,
di una vita nuova,
un'altra occasione ma
preferisco usare un bastone
ogni tanto, se fa male.
quando mi viene
da vomitare.

vomitare con contegno sulla cosa pubblica, non è reato.

dopo averlo fatto, anzi, si diventa titolari di cattedra all’Alma Mater Studiorum.
al grido di Frode, Frode, Frode! ci presenteremo davanti ad una platea di semi interdetti
dai 19 ai 49 anni, che solo per lo status di studenti(d’Economia & comm.[chi cazzo abbiamo votato per governarci!!]) dovrebbero ricevere una pensione
d’invalidità civile o almeno sociale, e
dicevo, il florido entusiasmo e la spiccata intelligenza emotiva del rinnovato pubblico ci farà
dimenticare la (cosa) pubblica maschera e figura (di merda) che indossavamo, Dott. Balanzoni, (per) un attimo prima.

…nella città, vivida dei lustrini nelle vetrine di via Farini, delle vetuste statue marmoree(inventate di sana pianta dal fu consiglio comunale di destra) dei santi deposti da un passato nebulosamente "sovietico" ed ora restaurati in vetroresina; senza curare il contesto; come degli scacchi buttati nella ciotola d’un cane(da tartufo), un’altra sorpresa sveglia dall’eterno letargo(solo per un attimo) Gotham City:


Delbono è sotto inchiesta per peculato, abuso d’ufficio e truffa in relazione ad alcuni viaggi con l’ex fidanzata e ex segretaria Cinzia Cracchi fatti passare come trasferte di lavoro quando era vicepresidente della Regione Emilia-Romagna.

"Ho fatto la cosa giusta" dice parlando delle rassegnate dimissioni come sindaco del turtelen, ed ora a chi gli chiede dove andrà a latitare risponde "E’ facile: io sono un economista, tornerò ad insegnare all’università!"  Fosse successo a Bari sarebbe caduta anche la provincia visto lo stesso colore, qui invece nella rossa del sangue dei maiali, scannati dal macellaro prima e sparati dallo sceriffo dopo, lui "il bono" de S. Luca invece d’andare in carcere con la "segretaria" con cui ha speso i soldi dei cittadini, torna, ad insegnare all’università.
Gli studenti pagheranno le sue performance voluttuarie a base di viagra e diagrammi di flusso con la segretaria oooops assistente, a suon di tasse universitarie, e sono botte da orbi… 15 anni fa, solo, se avesse detto tornerò "all’Uni"- straktwastrawazzaspatapunfete gli studenti gli avrebbero sputato in faccia, "ex sindaco, te facevi li viaggetti colla segretaria e mo me vuoi insegnà come me devo fa li conti co li sordi mia, tu, che te li sei fatti colli sordi de l’artri?"(e giù botte! da orbi, intervento della forza pubblica, 40 feriti, un morto).

al sud sarebbe stato il solito politico corrotto e mafioso(e non nego che siano tali).
Qua, ora, son solo suini (e neanche li scannano), i cittadini, che un secondo prima hanno scatarrato sul nigeriano che metteva apposto le sue borse finte Armani a terra per stirare na pagnotta, saluteranno con tanto di cappello, poveretto, il sindaco eletto,(tanto qui il fine settimana si va tutti a capinere!) vittima di questo sistema che prima ti ha fatto sperare nell’elettorale e poi sparare(cazzate) col potere; Coffe, se la tua legacy è questa hai lasciato un’imprinting orribile, nonostante guardassi al futuro, nonostante la tua cultura abissale, le illuminate introduzioni(dio te ne renda merito) ai testi cyberpunk di P.K. Dick, dovevi trovarne un’altro di Cremona, un "replicante" a cca’ (come nel resto della penisola) a cussì funziona:
il sangue è vecchio, puzza di stallatico non è più blu, non l’è mai stato ma… neanche rosso,
bisogna prenderli da fuori gli stalloni.
Torna a’ casa i piccirilli spiettano a tte!!!!!!!!

coppia

se stai bene, io sto bene; stiamo bene insieme.
se stai male, io sto male; stiamo male insieme:
se stai trombando nel parcheggio dell’ipercoop con uno
dopo 15 anni che stiamo insieme; io
lo faccio in quello dell’esselunga…
stiamo trombando assieme, e
magari verremo anche insieme!
sincroniziamoci!!
che ora è?

che anno…

e che senso ha telefonare alla radio(rai 2) per dire che sei single e che la tua storia è finita?
che prendi molti psicofarmaci,
parli, ti sfoghi
con una psicologa che si fa chiamare pedagoga,
solo per fotterti un sacco di soldi:
fottere, questo ha insegnato la nutrice, l’ape regina, fottere e farsi mettere incinta.
Bo
e poi?
anche se verrà riconosciuto sto povero cristo,
cosa potrà "costruire" in se stesso e fuori,
se ha una madre che è una slot machine ed
un padre che è ormai una moneta obsoleta…
si, è in questa cloaca che esplode l’immaginazione…

e perchè dovrei immaginare, sperare, anelare il vivere al fianco ad una "te stessa" per il resto dell’esistenza?
perchè questo tacito accordo,
bastoni entrambi nella vecchiaia dell’altro,
perchè vivere la vecchiaia…
per essere Altro?

Altro… non c’è
è alla Lidl per
comprare il
parafulmine
a batterie ricaricabili con

la coscienza.

(energia solare; da solitudine
tipico avamposto
energetico di chi è singolare,
che col sole ha poco a che fare)

tu, sei in/significante

potenze di fuoco

l’uomo s’è sempre preoccupato di misurare i confini
della propria intelligenza, anteponendola come stendardo, e
standard inter-intraspecifico; attraverso il Q.I. metro di valutazione(obsoleto)
adottato/usato per valutare l’efficacia ed il livello d’intelletto di qualsiasi essere vivente
("usato" dunque cavia; dunque parametro di confronto),

dell’emancipazione dalla bestia, lo stesso non ha
fatto
per il contraltare noumenico: la stupidità, che in alcuni casi
storici ha raggiunto vette fenomeniche vertiginose appropriandosi a pieno titolo dello standard,
della facoltà e stendardo, di "genio".

Sfuggono dunque i mezzi, gli strumenti per valutare l’empità che sta nel mezzo
di una vetta e l’altra; ragione e torto,
fosca follia e abbagliante lucidità.
"oblio" è una parola;
un significante senza
significato.

bassotto-nano.jpg

non si possono bere sempre alcolici
non puoi iniettarti sempre porcherie in vena
non puoi fumare sempre
non puoi odiare sempre
non puoi scopare sempre
non puoi viaggiare sempre
non siamo eterni
prima o poi morirai
(per sempre)

abbine coscienza e cura;
buona parte delle puttanate
che compirai in adolescenza
comprometteranno la tua vita futura
ma le più squallide potrebbero essere
in grado, in età adulta, di vanificare
tutto il resto della tua vita precedente.
tu non sei uno, ma mille te stessi
ognuno resposabile dell’altro
dei tue mille precedenti e degli altri
che verranno, e che potresti anche
non essere tu ad interpretare ma
tuo figlio, nipote, pronipote, abbi rispetto
per loro… e
smettila di scopare senza preservativo!!!

chienmdrbg31.gif

l’immagine

non aspetto che appaia la madonna sul binario di splindere
il contrario (S.Carmelo Bene) sarò io ad apparire
alla Madonna Pendolare(se sse butta sotto la motrice ‘n se fa mmale!!!)).
dio è utopia? va bene; ma allora
la felicità che cazzo est, ovest, nord, sud
mai mi son mosso per cercarla e quando è giunta
non era voluta, non (c’)ero felice.
felicità è 
quando
non c’è.


tu che conosci tutti (gl)i (an)f(r)atti

e solitamente ti nascondi nel reparto cioccolatini, zucchero e cazzi vari(quando mi vedi all’ipercoop!)

ho ricucito i miei pantaloni laceri…
lisi! direbbe mia madre
incollando troppe toppe dall’interno col lattice
di gomma…
come toppa ho utilizzato il pigiama tagliuzzato
dello zio ricchione(non dichiarato, ma accasato, connivente, dissenziente,
per alcuni mesi in casa di quella storta)
della mia ex ex ex ex ex ex…

zio-ricchione.jpg
tu che pretendevi di uscirtene così
per il rotto della cuffia
da quella storia infelice
invece ancora io
ti porto indosso come
una cicatrice,
tu che, ora, sei pezza
mi piscerò addosso solo per
farti uno sfregio,
cu sta schifezza!

fonzienw8.gif

…quant’è vero che sono un fonzarello di periferia…

statt’acquort!

trombettin
che ti piscio!

non c’è da piangere Daul

farfalle volano la stagione folle, le più belle muoiono, nella quale nascono e vivono.

daul-kim_09mar_velvet-large2.jpg

in quell’altro posto

amici, amore: conforto
ti son mancati in questa baracca,
tu vai senza remore,
resta lo
stronzo.
non lo
stoico.

daul355_31770_0.jpg
baci, carezze.

e poi non è vero

che il tempo… v(ì)ola

mangiammo una pizza, poi
fuori a sedere
sul sagrato della chiesa
e tu

guardando con labbra rosso cardinale gesasdfx6
 dicesti:
"quanto sei bello C…"
che..

dove
son finite quelle 2

mani che stringevano fredde il dicembre?

ed io!!?

cosa stringevo?

minuti d’occasioni banali ,
che ora… non saprei
così binari
un treno che parte via
l’apparente innocenza di un natale
galeotto; freddo criminale.

eri bella

lei, neanche trent'anni, ha lasciato la nazione ed è andata via altrove(coi soldi de mammà), fuori, lontano, Bristol? Birmingham, Chunningan, Chewingum?
io 35fonzienw8.gif  sono qui a "riflettere"; è morto il cane(Uccio), ho incontrato(perchè "conoscere" è parola grossa) donne d'ogni parte dell'italia, anche esteret8pv5z.gif ah ah ah…
stavo male,
stavo male anche con lei, stavo male anche prima di conoscerla, e prima di prima..
è costituzionale star male, si nasce "mali", e così il destino trova il parafulmine che accoglie le coltellate della collera universale, la rabbia delle galassie, l'inerzie de(i)l Big Bang(s)!.
Congelato, seduto s'una sedia(a rotelle) d'ombre sfalzate, come il fotogramma che trabalza dov'è attaccato l'altro pezzo della pellicola..
ogni fotodramma del film è incollato con la sputazza dietro l'altro, e traballa la trama, l'ncipit; lo scorrere è nebuloso e la pellicola s'inceppa si brucia: di nuovo é scatarrare per appiccicar l'altro capo.
è arrivato anche un'altro anno, nuovo, son passate 4 o 5 estati, e questa èstata consumata in una stanza,
della città vuota,
della casa e
del cielo sgombro
delle nuvole tenebrose che
gettano la rossa
nelle mani della bassa,
é la nebbia che sale a coprir il sole,
scende più in là a velar l'inverno lungo
delle nostre vite vergognose, delle "vostre"
sarebbe più opportuno, perchè io son nato li
dove il sole non si risparmia, nel dar colore e forme
alla bellezza del creato.
In queste lande dio cela l'orrore del vuoto,
la fatiscenza travestita da scienza,
la nausea nascosta dal benessere, e la noia
mascherata da troia o viados sul marciapiede del "weekend"(con tutto il rispetto per entrambe le categorie)…

è arrivato anche un nuovo cane, distrazioni, fatue o vane; com'eri tu, sarai
cambiata?
"si cambia, si cresce e si matura", dicono,
io m'astengo
dall'approfondire,
nella fattispecie e, nel generale, non esiste la 2a volta.
Neanche la prima, se non come "precedente"; trastullo,
transito, trance della mente, cambiamento, ritualità;
è bello meccanizzare, mendicare; anche le sensazioni,
le aspettative, i sentimenti,
con una spruzzatina d'ignoto, d'incognito e
'na spazzolata d'inevitabile: la ricetta;
questa è la mente dell'uomo, un fumettone, e questa è la tua vita.
La mia
è la pellicola incollata con la sputazza,
non sai dove brucia, dove si spezza, dove

inizia.

vitrea la voglio!

la bionda m’attizza si… ma solo con l’occhio vitreo verde, e la bruna… a bruna m’a rimbarza se però ha l’occhio vitreo allora sono in bilico, a castana non ci passo manco ‘r fine settimana e la rossa la rossa nun vor di che io non possa darmi ‘na mossa ma… ‘a rossa coll’occhio verde me disperde, se poi è di quel riccio ispido da esplosione nucleare me ne posso annà a cacare, che però se io ci sto non vor di che non si può, provare, una relazione all’interno di una situazione dove tu che sei languida col capello mosso io ti guardo i(n)l rosso nel profondo dello sguardo smeraldo del maramaldo che so’ diventato ma che cosa m’hai scaraventato in quella fossa di giuggiole annegato che poi me so svejato ed un incubbbbo era stato e la sola rossa che non vor di che io non possa, è l’alcologa, madonna; santa donna, e c’ha 60 anni e bonanotte e baffanculo anzi preferisco ìl giorno mbriaco m’ascolto ‘e canzoni de Jaco(manco morto) armeno no mme faccio sti firme de ***rda colla notte alle porte, e coll’alcologa* e stigazzi
ma siam pazzi? si. (ragazzi).cry sfondo nero.gif
  

alcy

2w5iq13.gif

 

*santa donna

ottico miliardario maledetto

quand’ero piccolo pensavo che la vita, era addivenire, pensavo molto
che la vita fosse un divenire; immaginavo
come potesse essere
e la vita era già
li, con me. La vita
non c’è mai quando la vuoi
la vita
è lontana,
come lontane son le lettere
sul muro dell’oculista basta
un culo di bicchiere e s’avvicinano
enormi.

cane salt.gif

homo sapiens

ci si evolve ogni 15000 anni,
lo dicono gli evoluzionisti…
(il resto son fuochi d’artificio)

è triste morire senza figli…

avere coscienza nel limitare le nascite

è certo
un sacrificio troppo grande
da chiedere alla donna
emancipata
evoluta
dilaniata da una realtà maschilista
esotericamente veramente poco strega
molto "troppo" poco "vacca"(porntube, cuckUld, ed oltremodo amorali "prostituzioni" televisive, carrieristiche e/o [geo]politiche al soldo del potere a parte)
libera di decidere sulla gravidanza
e/o sulla propria carriera eppure..
proprio oggi, come nel dopoguerra;
in un momento di crisi
quando cioè certi valori dovrebbero
reggere almeno le apparenze
la "femmina" umana si lascia andare
a(ll’istinto) quel maschilismo, storico e storiografico,
(che lei e noi abbiamo condannato nelle crociate 68ine, 77ine etc etc)
che la vuole "vacca", "fattrice", catena di montaggio
cacatrice di fasci da fasciare, da mandare al fronte(quale?) a zappare(dove?)
d’un’ ottica medievale nella quale si ricade
ahinoi, nonostante, la teoria della relatività,
ogni qualvolta ci sia una recessione(dicono i giornali) economica.
Si ritorna alla brutalità.
Tutto(i) va, appunto, a puttane.
E…
perché invece

prima?

morsi

mi mandò via l’alcologa;
quando di soppiatto
tra una terapia ed un pettegolezzo mitragliò a bruciapelo:
perchè bevi Remeron?!!

"Questo mondo non è fatto per me", la(conica) risposta
determinante l’attimo,
ciò che si definisce solitamente
istinto
con l’overclockato "senno di poi".

poi


comprai una birra ed
un cane.

che mi ascoltasse, senza,

ribattere.

senza…

thcoffeescreen5183915gn9.gif

Woman I know you understand
The little child inside the man,
Please remember my life is in your hands,
And woman hold me close to your heart,
However, distant don’t keep us apart,
After all it is written in the stars

jhon lennon