non ti reggo, non ce la faccio, portami a casa.


ti direi
premi play
prima di leggere ma
ti consiglio di premere
‘na cosa qualsiasi
prima d’andare a dormire
(tipo arresta il sistema)

 

 

 

 

 

Non posso dormire troppo perchè, un po’ triste
non posso vegliare, uguale, perchè il “troppo” esiste
non mi posso affidare perchè non ho amici
felici
e quando gli dico le cose
mi guardano strano non capiscono
non mi danno neanche la mano… spariscono.

 

 

E poi ce n’è uno che il giorno dopo(non so cosa) viene a dirmi:
Remeron ho guardato la realtà con i tuoi occhi mi sono accorto
che sono un topo…
(…)
che tutto quello che ho costruito non ha senso
è solo il buonsenso di mio padre che non aveva co-scienza!
(ambè)
che dici?
(no niente)
io; io
grazie a te ho acquisito la conocienza,
Ora vedo mia moglie quando si muove
anche all’ospedale, a cercare il partito migliore
di me!!!
(Ma scusa come cazzo fai a vederla…)
Gli ho messo la microcamera nell’occhiale antiriflesso,
non sono più fesso
di quel che tu mi scorgi!!
[ti sbagli!]
(Ma Alessandro non so cosa dire!! Cos’hai scoperto su sta bira da 4 lire?)
Se te lo dico mi viene il vomito anzi ho vomitato,
doveva compilare la cartella clinica per un malato “particolare”;

il vecchio primario che sta in coma da un anno, che gli aveva promesso…

Ha visto prima il figlio dottore; terzo al reparto all’ospedale si è fatta venire in…
non te lo voglio dire,
poi il primario in seconda e posso capire…
(ma scusa…
sto bevendo il caffè!)
per cortesia lassssciami parlare!
è arrivato l’infermiere personale del nuovo primario, il caposala!!; quello che gli passa i ferriiiiii!!
anche li s’è messa in ginocchio e..
(spero sia finita perchè devo andare)

 

no aspetta, ti stai agitando!

 

(a suicidarmi
ma per cazzi miei una questione sospesa…
comunque ti manca la sintesi cinemica)

Noooooooooooo, rimani!!!

L’ho beccata con l’avvocato di famiglia!
(ambè?)
stava firmando le carte per un divorzio!!!
(no scusa adesso mi devi pagare perchè mi hai fatto vomitare)
bevi la birra troppo veloce!!
(si ma anche le stronzate che dici…)
questa è la mia vita
firmava le carte per il divorzio…
ma sai con chi si va a mettere?
(col figlio del primario!)
no!
(col primario salma!)
No!
(coll’infermiere personale!)
Coll’avvocato!!!!!!!
(ma senti vattene affanculo!!)
(hai firmato?)
si ma dopo me l’ha detto l’avvocato!!!
(quanto ci rimetti?)
100mila
(vabbè l’hai pagata dai prendi n’altra birra!)
(quanto siete stati sposati?)
4 anni
(ti è andata bene festeggiamo prendi lo smumante treviggiano!)
si ma poi partiamo
(io so gia partito)
si vabbè ma prendiamo una casa, c’ho un giro di
amiche andiamo in costa smeralda, a ibiza, faccimm nu spaccimme: festa!!!
Ma che fai e vomiti così?
(suspense, no è il dialetto che usi.. brrroowlll)
dai riprenditi che andiamo a ballare stasera sono libero!!!
(ci credo; no, portami a casa)
ma come faccio da solo dai Remeron!!
(portami a casa davvero)
s’è per quella volta che t’ho lasciato
senza gasolio alle 3 di notte e non c’erano distributori aperti
e neanche mi sono degnato di venire con te per cercarne uno
e sei poi rimasto per strada guarda che l’ho neutralizzata vai tranquillo!!
(no è stasera ch’è luna piena, e ben sai che sono metereopatico)
ahahahahahahahaahhahahahahahh!
ste puttanate non c’ho mai fatto caso…

(davvero PierLuigi portami a casa)

si andiamo…

 

 

(ma dove stai andando questa non è la strada)

non te preoccupà tutte le strade…

(…)

Remeron guarda che villa che macchime!!

(…)

Remero ripjate!!

REmeroooooooooooooooooooooooooon!!!

 

 

 

ghoul

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

e di “non so come cazzo si

chiamava” resta un ovetto strapazzato

(TE L’HAVEVO RIDETTO: PORTAMI A CASA)

mo a cappuccetto dove cazzo lo vado

a trovare?

 

 

(Scusi, benzinaio che c’è un bosco qua vicino?)

si guardi sulla Flaminia arrivi vicino al barre

e s’accosta accando, ma!! si tenga lontano
dalla brughera!.

 

(Ah; Grassie)

 

(scusi se esagero
ma non avrà mica della
carne fresca?)

 

si t’ho già visto a te
veni a reto che te facemo
magnà mica s’er primo.

 

(aaaaha…llora giro)
si fatte ‘r giro largo
e ntravieni.

 

 

(mmmm bona che… che cos’era?)
no na sciocchezza mi moje
me cacava’r cazzo de nna vita…
(si ok ma potevate almeno tenerla viva prima,
che orrore!!)
ma pensa ‘lli cazzi tua!
(si mo ce penso nonnnnnnno!)

 

 
ghoul.gif

 

e nnò!nno,NNO!! fremo che io so idraulico!!
(chessei?)
idracula-o!
(ambè no,no damme na’rtra, entrata
na stassione, via d’uscita..
mo c’assorbito tu moye me vene
naturale r volgare nun ce vole poi tanto cor primordiale)
‘nfatti mo ll’ha capito?
vai drito de lla poi gira ma
stai carmo! sei ‘no stronzo! se
tte fai vedè co tutti li peli…
(a ragione nonno me te magnerei
se non fossi gia stramorto!!)
be!
allora affanculo!!!
(no dimme nun conosco a strada)
cazzi tua.
cià
(cià)

 

 

 

 

 

(piiiii! piiiiii!!!!!)
Aho! ma llora sei cojone
(si non ‘mparo mai)
Nun te poi fa vede a dde novo qui ce fai scoprì
già n’avemo scannati qua
(nonno io sono alla frutta
tu quant’anni ch’ai?)
dducento!!
(ahahahahahah!!!)
(portem rispetto io
3000
so fjo de tu trisnonno!)
di chi se fjo?
te ne devi d’a anna!!!
nun me poi creà sto promiscuo
(nonno, tra colleghi; se un lupo se magna
‘na carogna che succede?)
Ecche jie deve succedar lupo
se po magnà pur’a mmerda!!
(nonno le tue indicazioni
erano sbagliate)
(me so’ ritrovato
ar centro sociale co
tanti bambini… nun l’ho toccati)
EH! li che t’ho mannato
(avevo fiutato)
ogni tanto annamo ‘ffa riserva; carne
fresca vergine ahahah!!!!
ma che tte pensavi che tte mannavo
al mercato coperto? r’macellaro?

(nonno che c’hai qua sur gobbo?)

ma dove?

ghoul

 

 

 

 

 

 

 

aaaaahhh!desso morerrai te sei magn- bowls- sput sput cci tua, r’sangue de n’omo morto
(nonno mejo morì ch’esse nu nfamone, io
ch’ho na religggione, pure se so’n mostro!)
ghhlowlsew- arirastansenve!!!
(machesstaiddì)
strazzeche!
e del corpo del benzinaio vampiro
rimane un uovo strapazzato
(alli bambini rastamanni m’aveva mannato
sto fascio stramorto
sarò pure lupo ma nun so
storto nonno!,
affanculacchit’è’mmorto)

 

 

 

 

Annunci

Indotto per la figa – Since I’ve been loving you(led zeppelin)

ti propongo il testo letterale
della canzone, dunque puoi anche
leggerlo prima, poi premere play.
(oppure leggerlo e ascoltare
contemporaneamente; dipende dalla
tua predisposizione
alla settimana enigmistica)

 

 

 
Da quando t’amo- Since I’ve been loving you(indotto per la figa)

Lavorare dalle sette alle undici tutte le notti
rende la vita un inferno, non credo sia giusto
Sono stato per te il più bravo degli stronzi; il migliore?
Ho fatto del mio meglio…
Perchè t’amo bambina, quanto t’ho amato, quanto.
Come! ti amo bambina, mia piccola
Ma.. da quando t’amo amore
Ho perso la mia arte.

Molti hanno cercato di dirmelo che
tu non sei nulla di buono, per me
ED io c’ho provato, Dio!! lasciami dire
che ho fatto il meglio che potevo
Ho lavorato per il nostro amore dalle 7 alle 23
ciò ha reso la mia vita inferno tutte le notti
non è giusto per dio
da quando t’amo
sto perdendo la poesia

T’ho detto che piango!!
Le mie lacrime cadono come pioggia
Non le senti, non le senti!!
Non le senti cadere!!??

Ricordi madre, quando bussai alla tua porta?
Ti chiesi se avevessi il coraggio di dirmi che non mi volevi più! si!
Aprii la porta e me la sbattesti in faccia.
Ora hai bisogno di un nuovo uomo a cui sbattere la porta sui denti.
(io non ne ho più denti)

 

 

 

 

 

traduzione molto poco interpretata, dal testo originale.
Gli Zeppelin scrivevano anche testi… già, caso unico e raro
per questo la sassonia si rivoltò e inventò il punk…
La poesia, acor più se con impronta proletaria
era troppo per la regina, per la
mamma dei britannici.

quando

 

i tamburellari, chitarrari, vilinisti esistono anche

all’interno di dimensini tipiche come la pizzica

la tarantella che aveva un significato anzi

un significante apotropaico guaritore… poi

è diventata la funesta festa di paese che mi va pure bene

quando non ho un cazzo da fare ma non mi si venga

a dire che sti 4 buffoni capitanati spesso da un prof

stanno suonando l’anima della puglia… aha-ah

la radice

non s’inventa architetture foniche da pink

floyd che resettano la dimensione tribale teoretica

con l’abisso fonico dell’ampere ove si perde dunque

il linguaggio messianico del tet a tet non sparare

cazzate, con Carmelo Bene la pizzica non c’entra un cazzo.

Sarai anche originario di quelle zone ma non sei originale.

Non sai suonare il tamburello, il violino, il mandolino, o

l’organetto ultimo arrivato assieme alla chitarra..

e principalmente non sai cantare in dialetto salentino

la quale fonetica melodica era curativa rispetto a gente

(i tarantolati) che si stava per buttare nel pozzo di

San Vito, dal quale poi dovrebbe invece uscire la cura…

La religione cattolica della quale sei mediocre figlio

non si può misturare col paganesimo della pizzica

se non sai dove stare; non conosci le tue origini

sarebbe per tutti “meglio” che tu ed il tuo gruppo

improvvisato di tarantella, invece di storpiare

i canti del 700, faceste buone reti per i pescherecci

se in riva al mare, la costa oppure altrettante reti

per raccogliere le olive, magari in silenzio, e devozione.