morale della favola [copula e(r)metica]

biba –mi piaci molto

filippa –t’ho amato infinitamente

giovannina –oggi dopo tanto tempo ho pensato a te

miranda –
stavo bene con te


gremisolda –avevo solo voglia di parlarti


liboria –t’amo!
ma rimango in disparte (così sembra un fotoromanzo)(o un romanzetto Harmony!
 scritto da qualcuno/a che poi è morto con i funghi da giovane)(fa così fico)

vomito nero  

viola –è finita(?)


serafina –
ti dico addio
(dopo 3 mesi che non ci sentiamo) [che senso ha?] (e perché io che senso ho?..)
(ndr giusta riflessione… aggiungerei e perché tutti gli altri?
avete il senso che vi meritate: un senso unico che muore in vicolo cieco.)

me-rimbarzi



(con e/affetto)

cry sfondo nero.gif
e con un rimpianto:
 il tempo che t’ho regalato
non è servito a niente.
vomito nero

 


in parole povere
(my plug in babies):
il paradigma del rapporto di coppia

   (quello dietro sono io.)

igormu0

Annunci

l’esempio

ultime foto.jpg

al lampione dei lucchetti(vedi post precedente) a ponte Milvio (Roma) bisognerebbe appendere(con un fiocchetto azzurro se maschio, rosa se femmina) anche il redattore delle "ultime foto pubblicate", che dovrebbero rappresentarmi (!!) e principalmente osservare, le stesse, le indicazioni che l’intestazione della finestra immonda suggerisce:"ultime foto pubblicate" e non essere invece le medesime immaginette che girano, subliminali, da 3 mesi. Pare di respirare un clima noto, un tanfo, soporifero secolare che invoglia, nelle "picture" abominevoli, nelle grafiche, nei blog e contenuti trash relativi segnalati dalle "alte sfere" ad’abbassare il tiro, la media intellettuale, un po(tristemente) un diktat del paese tutto, della congiuntura storica, dei rappresentanti gli italiani al governo ma… non è detto lo si debba adottare(il suggerimento mediatico o messianico) anche in una comunità elettronica ed indipendente(?).
Il mio ringraziamento lo manifesterei dunque, qualora me ne fosse data facoltà, appunto con una coloratissima festa domenicale in piazza: una esecuzione capitale pubblica(del ligio relatore succitato); conscio delle relative responsabilità morali e didattiche che mi competerebbero, machiavellico, in seguito, nei confronti della storia.

mi dissocio

sono un isola al vostro interno

non posso più tacere
di fronte allo scempio,
all’aberrazione

ieri c’era pubblicata addirittura la
foto di una(non molto"cauta") che si considera brava
con la macchinetta(del caffè!), soggetto:

su’ fratello col cazzettino in erezione

coperto dalle mutande (il pudore)
ma stretto tra le mani (l’eros)..

ho capito, esiste anche questo,
ma non me lo mettete nella home page!!!
abbiate pietà per un uomo
che ha un po di gusto…

non posso continuare così