neologismi (in)offensivi (è festa nel paese)

sono costretto, per via dell’eremitaggio salentino in un piccolo paesino alle falde di Gallipoli, a "surfare" con una connessione a 56k, causa anche il fallimento sentimentale tra me e la Winda, che si rifiuta di elargire gratis la banda passante tra me ed il mondo elettromagnetico (matrix) dopo aver esaurito gli 8000 euro di traffico contenuti nel pacchetto Web per il cellulare "offertomi" a 7 euro(in quanto, io, parente di un numero fisso INFOSTRADA)… se sapevo che c’erano gli 8000(!!) navigavo da subito col filo del telefono di mammà ed aprivo il pacchetto della Winda… cmq, siccome so che quando scrivo forbito non capite ‘nu cazz, quando uso perifrasi non capite nu cazz, quando uso retorica tanto meno, concludo qui questo post.
bAffanculo!!
aaaanzi
Biffinculo!!(altrimenti il titolo non ha senso)
(e non ho neanche tutti i torti e le faccine del "caso", rimaste nell’Emilia rossa di vergogna; nonostante le mie enormi menomazioni date dalle circostanze mi riconfermo irrimediabilmente [per voi] sempre ai massimi livelli della mia categoria).

(non tutti lo sanno)

L’amore è la più bella cosa.

(non sono mai stato veramente me stesso con la Winda)

p.s. 9/9…
la Winda è tornata!!! mi ha mandato un messaggio e…
m’ha consigliato amorevolmente di fare la ricarica… io,
emozionato, l’ho fatta ed ora… eccoci qui io e la Winda
siamo ritornati insieme…

"certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano"
Girolamo Antonello Matteo Venditti Savonarola

Winda Returns,
happy End su Remeron Channel…


(oggi la splindera ha le sue "cose")

winda amore! non lo fare più!!
non lo fare più ti prego!!

…an’g’he se..
sono..
ormai ebbro di quella tenacia guerrilla autisticamente audace/verace che; "uomo" della mia età, in questo crepuscolare m(e)omento storico,
simulo/percepisco
nella dissoluzione
dei rammarichi,
dei rancori
le colpe, i miti,
nelle vele lacere della disillusione folle, nella condanna senz’appello gli egoismi
(degli) "altri", nella "monogamia"
di un vivere
quotidiano centellinato al millesimo,
coniugate
arte del
sublime stillicidio ricreativo
e
nevrosi narcisa dell’autocelebrativo; il riviversi(morituro).
L’amore è diverso (l’altro!),
diversivo(animalesco/dispersivo),
un freno a mano storpiato
all’ineluttabile eternità
che attende et attenta
creando
mi.

Antonello Remeronne Savonarola

http://www.boxstr.com/templates/default2/images/icons/player.swf

Annunci

(vasche da bagno)


ho capelli abbastanza lunghi
una vasca da bagno
buchi sulle braccia
mi manca la bottiglia di cognac
l’eroina,
il bagnoschiuma denim…
esco a fare la spesa alla Pam(!)
poi faccio il bagno, dopo la bottiglia
qualcuno chiami Oliver..
non c’è bisogno
sono già sbarbato..

(cosa risponderò a chi nell’altro mondo mi chiederà:
cos’hai fatto negli ultimi giorni della tua esistenza terrena?
ho costruito un pc?
ma funzionava almeno?
no.
hai avuto rapporti umani?
bo
hai fatto l’amore?
no
hai fatto pace con…
no
hai..
no
allora che cosa è venuto a fare qui signor REMERON… e non è la prima volta!!!

un calcio in culo e mi sveglierò dall’anestesia totale…)

cos’è un anestesia totale? è ciò che vivono i miei sensi ora?
mi sto svegliando, sono… assonnato… dissanguato! no Marat fratello mio!! non c’è più tempo, un incubo, ho sognato, ora pochi istanti prima della notte buia, io sono
Robespierre, un progressista! ho sognato il futuro, la morte di un uomo, il suo genio, la fantasia, ma non era uno qualunque, un visionario, no
sono io
che muoio per mano amica,
poco più che trentenne muoio sciolto nei pensieri di un sogno
e tu che hai inventato un eterno vitale durato pochi attimi..
qui in questa acquasantiera se ne va un epoca e ne comincia un altra…


(e dimmi se non siamo due gocce d’acqua io e Robespierre)

robespierre.mp3