(la solita storia d’amore)

primitivo di Manduria

my-face-09

t’ho guardata
all’uscita della metropolitana…
m’è mancato il fiato
quando te ne sei andata
quando t’ho sbirciata;
sapevo sarebbe stata
l’ultima

ed ho osservato,
i passi stentorei,
il tuo incedere incerto
passeggiato in te stessa
alla ricerca d’una pista,
d’un maratoneta
della stessa lenza,
senza girarti indietro.
Il partner non ero io infatti;
troppo veloce nei miei ritardi;
prevedibile nelle derapate sloganti
a destra
dove manca il nervo
perchè a sinistra?

è vero.

Ti amo ancora
senza le
condizioni,
i compromessi
che hai scelto di(per) vivere
sono diverso
  ti voglio bene;
in questa " tutta mia"
buffa, sofferta
diatriba.


p.s. 23/2/09 ore 0.46
sono stato finalmente cancellato dal "tuo" msn; grazie.
quasi un anno di duro lavorio ha dato i suoi frutti…
e voi altre (s)comparse quando mi cancellerete?
verrò a trovarvi sotto casa, solo per farmi vedere
dai rispettivi cornutoni(che sono tali per costituzione; anche se non con tutte abbiam "consumato";
così si sentiranno vedendomi urlare, tenorile, il vostro nome… le corna sono vocazione, non conseguenza.):

ho tempo da perdere;
posso
anche questo.

 

jesus.gif

sono (un) dio;
perché credete
si usi il vino
nell’eucaristia
come metafora del sangue
di cristo
e non
l’aranciata?
Gesù era uno snob,
sofisticato
decadente,
alcolizzato.
gesasdfx6
prosit!

voglio entrare nel videogame, diventare lo zombie,
quell’essere ripugnante, soprannaturale che
per ucciderlo bisogna fracassargli il cranio, scaricargli addosso
250 pallottole di mitraglia, voglio morire, essendo però già morto.
uno stramorto dunque.
il bello senz’anima di cocciantiana memoria…
si, adesso mi spoglio come so fare io ma…
mi ami?

allora
dimostramelo:
sbudellami!
ma non illuderti, io non ci casco più;
a meno che tu non abbia un fucile a pompa..
allora equipaggiati e…
sparami sta pompa

gesasdfx6
amore.


potrebbe
anche piacermi
che mi finissi, 


così..

Annunci

alle stagioni (versione originale)

La nostra cieca fame di ricordi
testimonianza di vita
mi ha portato ad amarti,
per poter ricordare di quanto piansi
quando scoprii che non era vero
che ci si poteva prendere così,
gratuitamente, senza motivo
solo per il gusto di farlo,
per la necessità ignara di guardarsi
negli occhi e sussurrare tante, tante,
bellissime bugie.
quante stagioni volate
ed ancora credo che amare
è il motivo.

paracadute per aquiloni

a volte, son solo come adesso
sento le nuvole bisticciare, esco
a vedere
e quando son fradicio inizio
a cantare
io non ho voce
di tenore
laringe bassa
d’attore…
vorrei!
in quei momenti
tu fossi
una stella!
poterti guardare

mentre su
miro
a scansare
la scarpa che
giù vien
dal balcone,
il grugno
del vicino vedere
invece
del tuo splendore, ma..
una stella in cielo è di tutti
ed io..
solo per me
ti vorrei
nel cuore!!
dove non ci son stelle
ma buio spaventoso
amore!!

oO
(spaventosoo!!)
(amore!)

ataru

   
nel buio!!