liturgia (3×1)

http://www.boxstr.com/templates/default2/images/icons/player.swf


pugni in faccia alla romana

http://www.boxstr.com/templates/default2/images/icons/player.swf

Annunci

se bevo troppo caffè (oltre le 10 tazzine) mi agito
se bevo poco caffè poi ho voglia di fumare
se bevo una giusta misura di caffè non soddisfo
la mia propensione verso l’autodistruzione
e me ne vado in depressione (prozac!)

se fumo una sigaretta per ogni tazzina di caffè che non bevo ricomincerò a fumare
se ingurgito una pasticca di nicoretta senza sigaretta poi devo bere una tazzetta
se mescolo l’orzo e il caffe nella ciofeca immonda poi mi sento un vecchione che non regge
se mi viene voglia di fumarmi un caffè lo faccio ma con una tazza piena di sigaretta senza nicoretta…



insomma ma che cazzo
 vuoi da me?

 


n.b.

edward norton sotto forma di Hulk: non hai senso

tim roth sotto forma di pianista
sull’oceano o nemico di Hulk: non hai senso
remeron sotto forma di nicoretta: non hai senso
giuseppe tornatore: non hai senso
louis leterrier: non hai senso

 

http://www.boxstr.com/templates/default2/images/icons/player.swf

lo diceva McLuhan… (tra un secolo mi scimmiotterete)


S
ono un bohemienne sobrio.

L’uomo che ha raggiunto l’acme dell’autodistruzione(e dell’autodiagnosi), solo, prevedendola e con un rigurgito di autocoscienza, in un conatus metafisico, ne ha azzerato l’imput.
Ora che alcolismo, droghe leggere e pesanti, atteggiamenti "eccentrici", sono patrimonio del popolino e quindi rientrano nelle consuetudini popolari, io che appartengo ad un elite intellettual – aristocratica – genetica (eugenetica) mi distacco dalle ectoplasmiche parvenze che l’ottundimento mentale delle droghe somministrate ai vostri dozzinali cervelli ha creato, con una sublimazione coercitiva della lucidità mia ed assoluta, mi confronto (e mi confondo) quotidianamente dall’alto olimpico dei miei (3)33 anni puri e duri con una platea di replicanti drogati e malconci che mimano la vita adottando i cliche più in voga al momento che come al solito sono patrimonio di un elite di un secolo, 2 secoli fa, i dandy, i bohemienne etc. Non siete altro che la farsa parodistica di un modello putrefatto che non potrebbe mai appartenervi in quanto carenti di carisma, intelletto, cultura, charme, l’unico accessorio che potete adottare con 2 secoli di ritardo (a proposito di coscienza sociale) è la droga (comprandola!), l’alcool, il sesso debosciato e l’atteggiamento snob, manifestazioni aberranti perchè private dal substrato semantico che le aveva generate (2 secoli fa) nella fantasia e nella vita di scrittori come Sade, Apollinaire, Baudelaire, Wilde, che non vivevano la realtà tribale in cui il progresso tecnologico (radio e tv) vi ha ricacciato, ma una sana individualità, ergo spiritualità. Proprio quella che cercate di ostentare nel modo più trash, simulando carattere ed indipendenza sociale ma covando di potervi "brutalmente" vendere , in qualsiasi momento, al miglior offerente. Puttane/i!!!!


sono un Red Bull assuefatto!!

nuove patologie(?)

l’ultimo stadio del clochard domestico postesistenzialista:
mettere la monnezza in frigo per prolungare la stasi pre cassonetto, che può durare dalle 2 alle 3 settimane (o mesi).
Meditiamo.